Dieta post Natale 2023, cosa mangiare dopo le feste/ Menu detox, alimenti da scegliere ed errori da evitare

- Silvana Palazzo

Cosa mangiare con la dieta post Natale 2023, dopo le feste: fioccano i menu detox, quali sono gli alimenti da scegliere e gli errori da evitare. I consigli degli esperti

tavola natale feste pixabay 640x300 Tavola per Natale (Foto: Pixabay)

Il tanto atteso Natale è arrivato e già sta per andare via, lasciandoci la voglia di tornare in forma dopo aver esagerato a tavola. Se panettone e pandoro sono una dolce tradizione a cui non si può fare a meno durante le festività, tradizione è ormai anche la dieta post Natale, che rientra tra l’altro nei buoni propositi per il nuovo anno. Le strategie per dimagrire velocemente sono diverse, ma tutte sbagliate, perché in questo modo si indebolisce l’organismo. Inoltre, la parola dieta non va necessariamente associata a privazioni, ma è un modo di vivere bene, con un’alimentazione sana ed equilibrata. Inoltre, è anche questione di approccio: bisogna puntare sulla gradualità e le sane abitudini. Ad esempio, bisogna cominciare con pasti a base di vegetali e limitare i carboidrati. Infatti, spesso sono sottovalutati i benefici della verdure, che è ricca di fibre e micronutrienti. Pinzimonio e insalate sono poi validi alleati per depurare l’organismo.

Ma iniziamo dal primo pasto della giornata, la colazione, che deve essere equilibrata e nutriente. Quindi, devono esserci proteine come uova o yogurt, carboidrati complessi come cereali integrali o pane integrale e una porzione di frutta o verdura. In questo modo avrete energie per tutta la mattina e manterrete il senso di sazietà. Spesso quando si parla di dieta post Natale si usa la parola “detox“, ma spesso viene associato a regimi alimentari estremi e fai-da-te. Una settimana può far bene per ripristinare l’equilibrio scombussolato dalle feste, ma come consiglia Annamaria Acquaviva, dietista e nutrizionista per il California Prune Board in Italia e Direttrice Scientifica presso il resort Palazzo di Varignana – Castel San Pietro Terme (BO), «è importante seguire una dieta ricca di alimenti genuini, evitando cibi processati, zuccheri aggiunti e bevande alcoliche. Inoltre, bere molta acqua e praticare attività fisica regolarmente aiuta a stimolare il metabolismo e a eliminare le tossine», spiega a Elle.

DIETA POST NATALE 2023: MENU DETOX ED ERRORI DA EVITARE

Gli alimenti detox da preferire per una dieta post Natale 2023 sono frutta e verdura fresca, come agrumi, mele, carote, spinaci e cavoli, ma anche le prugne della California. Si tratta di alimenti ricchi di antiossidanti e sostanze nutritive come le fibre che favoriscono la disintossicazione dell’organismo. Inoltre, ci sono bevande detox come tè, tisane a base di tarassaco o carciofo. «L’acqua con limone al mattino non fa i miracoli che si sentono a volte, ma è un modo per iniziare la giornata e stimolare la digestione», spiega la dietista Acquaviva a Elle. La giornata con la dieta detox post Natale 2023 può cominciare con acqua e limone, poi una colazione leggera a base di vegetali, mentre durante il giorno sono consigliati pasti con proteine magre, verdure e tè drenante. In attesa dei pasti si può sorseggiare un bicchiere d’acqua e iniziare da verdura in pinzimonio e insalata ricca di vegetali drenanti come finocchio e sedano.

Da evitare pane e grissini, che rappresentano una porzione in più di carboidrati. Per smaltire la ritenzione idrica bisogna idratarsi correttamente. Le tisane drenanti aiutano, ma non fanno miracoli. Quindi, il consiglio dell’esperta è di bere molta acqua e infusi drenanti tè verde, tè alla menta, tè allo zenzero e tisane a base di erbe come tarassaco o ortica o carciofo o cardo mariano, non zuccherate. Bisogna però essere consapevoli che l’effetto di queste tisane è limitato, quindi servono dieta equilibrata e attività fisica per avere risultati a lungo termine. Infine, per quanto riguarda gli errori da evitare: non saltare i pasti, perché si verificano cali di zucchero e attacchi di fame improvvisa che ci spingono verso gli zuccheri stessi.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Sanità, salute e benessere

Ultime notizie