DIRETTA/ Ascoli Roma Primavera (risultato finale 2-3) streaming: Alagna, poi Tall!

- Michela Colombo

Diretta Ascoli Roma primavera: streaming video e tv, orario, probabili formazioni e risultato live della partita, nella 1^ giornata del Campionato Primavera 1 2020-21.

Roma Primavera
Diretta Ascoli Roma primavera (Foto LaPresse)

DIRETTA ASCOLI ROMA PRIMAVERA (FINALE 2-3) ALAGNA, POI TALL!

A metà secondo tempo l’Ascoli ha riacciuffato il pareggio nel match interno contro la Roma Primavera. A siglare il 2-2 è stato Alagna, che ha realizzato dunque la sua doppietta personale dopo la rete del momentaneo 1-1 su rigore nel primo tempo. Alagna a segno al 26′, bravo a sfruttare una sponda di Palazzino su un calcio di punizione battuto da Olivieri. Ascoli in crescita e più fresco atleticamente dei giallorossi nella parte conclusiva del match, Alberto De Rossi si gioca la carta Bamba nei minuti conclusivi dell’incontro con 6′ di recupero segnalati dall’arbitro: dopo una interessante punizione che non porta frutti con una conclusione centrale di Bamba, la Roma trova in extremis il gol della vittoria. Il definitivo 2-3 lo sigla Tall, che al 96′ sfrutta un lancio di Tripi, sfonda in area e batte in diagonale Radano. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Ascoli Roma Primavera è affidata a Sportitalia, che dunque potrà essere seguita da tutti gli appassionati attraverso il digitale terrestre, sul canale 60. In alternativa, e in assenza di un televisore, sarà la stessa emittente a fornire il servizio di diretta streaming video, e allora in questo caso basterà visitare il sito www.sportitalia.com, senza costi aggiuntivi, utilizzando dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.

SEGNA ZALEWSKI!

La ripresa inizia con i giallorossi determinati a riprendersi il vantaggio. Al 3′ primo cambio nella Roma: esce Codou, entra Buttaro. Al 6′ calcio di rigore per la squadra di De Rossi, Markowic commette fallo in area su Zalewski ed è lo stesso Zalewski a trasformare dagli undici metri, riportando avanti la Roma. Cambia anche l’Ascoli con Palazzino che prende il posto di Statev, al 10′ ammonito Colistra nell’Ascoli per un fallo su Darboe, i bianconeri si erano appena resi pericolosi con una conclusione di Alagna. Al 14′ Radano dice no a una gran botta di Providence, quindi finisce alta una botta dal limite di Zalewski che va vicino alla doppietta. (agg. di Fabio Belli)

ALAGNA SU RIGORE!

La Roma sembra padrona del campo, anche se l’Ascoli prova a reagire con concretezza. Tra i giallorossi viene ammonito Codou per un fallo su Statev, poi all’improvviso i marchigiani si trovano a disposizione l’opportunità per il pareggio. Non si capiscono Boer e Vicario e il portiere della Roma esce a valanga su Pulsoni, abbattuto in area. Netto il calcio di rigore che Alagna si incarica di battere, realizzando al 36′ il gol del pareggio per l’Ascoli. Sarà anche il risultato alla fine del primo tempo, la Roma accusa il colpo del gol subito dopo una mezz’ora ad alti livelli e non riesce a creare ulteriori pericoli per la porta bianconera prima dell’intervallo. (agg. di Fabio Belli)

VANTAGGIO DI TALL!

Parte forte la Roma Primavera e trova velocemente il vantaggio sul campo dell’Ascoli: all’8′ grande azione personale di Providence che trova la misura per il passaggio rasoterra in area con grande precisione per Tall, che da posizione ravvicinata non sbaglia il tap-in vincente per il vantaggio giallorosso. Al 10′ la Roma sfiora subito il raddoppio, Radano in uscita balla manda il pallone sui piedi di Tall che stavolta però colpisce la traversa. Prima conclusione dell’Ascoli al 12′ con Gurini, ma il portiere ospite Boer si fa trovare pronto, quindi al 21′ grande parata d’istinto di Radano che nega di nuovo la doppietta a Tall. Queste le formazioni schierate dal 1′ dai due allenatori. ASCOLI CALCIO (4-3-3) : Radano; Pulsoni, Alagna, Marković, Gurini; Franzolini, Olivieri, Colistra; D’Agostino, Di Francesco, Statev. All.: Guille. ROMA (3-4-2-1) : Boer; Codou, Vicario, Feratovič; Podgoreanu, Tripi, Darboe, Providence; Zalewski, Milanese; Tall. All.: De Rossi. (agg. di Fabio Belli)

VIA!

Comincia la diretta tra Ascoli e Roma primavera, big match per la prima giornata del campionato primavera 1 2020-21, ma nella trepidante attesa di udire il fischio d’inizio pure è il caso di fissare prima la nostra attenzione sulla formazione bianconera, al suo debutto in prima serie. Come abbiamo detto prima, l’Ascoli primavera è pronto a giocarsi le sue carte nel primo campionato giovanile: la formazione bianconera infatti allo stop del campionato cadetto occorso a inizio marzo per lo scoppio della pandemia, si è trovata in prima posizione nella classifica del girone B, vantando ben 43 punti (e dieci in più della prima rivale, il Trapani). Conclusa anticipatamente la stagione e cristallizzata la classifica finale, la Lega ha dunque deciso per la promozione del club che per la prima volta nella sua storia recente, vola tra le grandi del calcio italiano giovanile. Tra cui ovviamente spera di brillare, fin dal suo debutto. Per scoprire se la squadra di Abascal riuscirà già a sorprendere alla prima giornata non ci resta che dare la parola al campo: si gioca! (Agg Michela Colombo)

LA STORIA

In attesa che abbia inizio la diretta tra Ascoli e Roma primavera, certo ci pare utile ora fare un tuffo nel passato per andare ad analizzare lo storico che interessa i due club, oggi in campo. Benché questa sia la sfida di esordio dei piceni nella prima serie, pure non è la prima volta che bianconeri e capitolini si incrociano. Anzi tabella alla mano possiamo contare ben 14 testa a testa tra i due club, occorsi dal 2007 in avanti e sempre per la terza serie del campionato giovanile. Il bilancio complessivo poi sorride ai giallorossi, che nello scontro diretto hanno fatto loro ben 11 successi: solo due i pareggi e un’affermazione ottenuta dai bianconeri. Possiamo aggiungere che l’ultimo testa a testa registrato tra Ascoli e Roma primavera non ci risulta poi così lontano nel tempo, ma risale all’edizione 2015-16 del campionato primavera C. Allora nel doppio confronto ben ricordiamo il successo della Roma nella sfida di andata, col risultato di 2-0, come pure del trionfo giallorosso in casa occorso al ritorno, questa volta col risultato di 4-1 (dove per i piceni segno un giovanissimo Riccardo Orsolini). (Agg Michela Colombo)

INFO E ORARIO

Ascoli Roma primavera, diretta dall’arbitro Michele Di Cairano, è la partita in programma oggi, venerdi 18 settembre 2020 tra le mura del Centro Sportivo Picchio Village di Ascoli Piceno: fischio d’inizio previsto per le ore 17.00. Dopo lungo digiuno per lo scoppio della pandemia e conseguente lockdown, ecco che torna sotto i riflettori il calcio giovanile e si aprono i battenti della nuova stagione 2020-21 del campionato primavera 1: e quale miglior modo di festeggiare se non con la diretta tra Ascoli e Roma primavera, match che vede per la prima volta in campo i neopromossi bianconeri. Tra le mura di casa siamo davvero impazienti di vedere all’opera ai giocatori di Mister Abascal, dopo la promozione ( decisa dalla federazione al momento della cristallizzazione delle classifiche) dal campionato primavera 2 2019-20 alla prima serie. Di contro poi un avversario di gran valore come è la Roma primavera di De Rossi, pronta a riscattarsi dopo una stagione 2019-20 non particolarmente esaltante. Ricordiamo bene che allo stop del campionato, i giallorossi occupavano solo la sesta posizione nella classifica generale, con 32 punti e solo nove successi su 21 partite, messi a tabellino: troppo poco per un club che ha le carte per puntare anche allo scudetto. E’ dunque con grande motivazione che oggi i capitolini sono impazienti di provare e superare gli ultimi arrivati del primo campionato di categoria.

PROBABILI FORMAZIONI ASCOLI ROMA PRIMAVERA

Alla vigilia della diretta tra Ascoli e Roma primavera è certo cosa complessa provare a fissare le probabili formazioni del match: siamo infatti solo alla prima giornata del Campionato 2020-21 e ancora non sono state completate tutte le rose. Pure per questo primo banco di prova stagionale, ecco che per lo schieramento di Abascal possiamo ipotizzare il 4-3-3 come schema, dove vedremo titolari in attacco ancora Riccardi, Bucri e Intinacelli. Nella mediana a tre pare sicura solo ma maglia di Zanelaj in cabina di regia, mentre in difesa le certezze del tecnico spagnolo rimangono i centrali Alessandretti e Alagna, come pure il numero 1 Zizzania. Spazio pure per il consolidato 4-3-3 nella metà campo della Roma Primavera: qui vedremo dal primo minuto in porta Morlupo, fresco nome in arrivo dal mercato, mentre in difesa le maglie da titolari saranno consegnate a Codou, Vicario, Feratovic e Podgoreanu. Per il centrocampo si fanno avanti dal primo minuto poi Tripi, Darboe e Providence, mentre in attacco l’unico sicuro della propria maglia pare Travaglini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA