DIRETTA/ Brescia Cagliari (risultato finale 2-2): Joao Pedro fissa un pari giusto!

- Mauro Mantegazza

Diretta Brescia Cagliari streaming video tv: orario, quote, probabili formazioni e risultato live della partita per la 20^ giornata di Serie A

brescia calcio esonerato corini diego lopez
Eugenio Corini (Foto LaPresse)

DIRETTA BRESCIA CAGLIARI (RISULTATO FINALE 2-2): JOAO PEDRO FISSA UN PARI GIUSTO!

A Brescia nella seconda metà del secondo tempo succede di tutto e la rete di Torregrossa che a inizio ripresa ha ribaltato il Cagliari di fatto ha reso la contesa ancora più avvincente. Infatti dopo che Joao Pedro aveva sfiorato il pari al 56’, è lo stesso attaccante brasiliano a colpire al minuto 68: infatti due minuti prima una ingenuità di Tonali su Simeone aveva portato alla concessione del penalty per gli isolani e dal dischetto Joao Pedro non si faceva ipnotizzare da Joronen, 2-2 e match in parità! E così gli ultimi 20’ diventavano esaltanti: al minuto 74 il Brescia rischiava di tornare avanti con una clamorosa traversa colpita da Chancellor sugli sviluppi di un corner, mentre al 77’ l’inesauribile Torregrossa sfiorava la tripletta su un cross di Sabelli ma stavolta la sua inzuccata era poco precisa. Poco dopo tuttavia Balotelli, appena entravo, vanificava le speranze di vittoria dei suoi: l’attaccante, già ammonito, mandava a quel paese il direttore di gara finendo anzitempo sotto la doccia causa espulsione (81’). Gli ultimi 10 minuti erano thrilling: all’87’ ancora Nainggolan era pericoloso: nei 4’ di recupero concessi non succede più nulla eccetto una chance per Cerri che però viene fermato da Joronen. E il 2-2 finale in uno dei match più belli del pomeriggio è in fondo il risultato più giusto. (agg. di R. G. Flore)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

La diretta tv di Brescia Cagliari sarà garantita da Sky e il principale canale di riferimento sarà il numero 253. In aggiunta, gli abbonati alla televisione satellitare avranno a disposizione anche la diretta streaming video garantita dal servizio offerto da Sky Go per seguire la partita di Serie A.

SUPER GOL DI TORREGROSSA!

Il secondo tempo della sfida tra Brescia e Cagliari riprende allo stadio “Rigamonti” senza che i sardi attuino alcun cambio mentre i padroni di casa si giocano una doppia sostituzione, con Spalek e Ndoj rimpiazzati da Bjarnson e Desserna: e dopo soli quattro minuti gli uomini di Eugenio Corini la ribaltano, dopo essere passati in svantaggio nel corso della prima frazione. A colpire è ancora Torregrossa: l’attaccante fa tutto da solo e dopo aver ricevuto palla lontano dalla porta si esibisce in un potente sinistro dalla distanza che trafigge Olsen: 2-1 e Brescia che va in vantaggio (49’)! Successivamente, dopo un doppio giallo per Tonali e Nandez, è il Cagliari a rispondere: protagonista è sempre Nainggolan che carica dalla distanza ma trova l’opposizione di Joronen; sul ribaltamento di fronte è invece Sabelli a mettere i brividi a Olsen (53’) mentre tra gli isolani è ancora attivo Joao Pedro che sfiora di testa il 2-2 solo tre minuti dopo. (agg. di R. G. Flore)

AL GOL DI JOAO PEDRO RISPONDE TORREGROSSA!

Al “Rigamonti” di Brescia dopo un avvio diesel del match e una chance per entrambe le formazioni, è però all’improvviso il Cagliari a portarsi in vantaggio: è infatti il minuto 20 quando Joao Pedro si lancia su un cross dalla destra di Cigarini e anticipando tutta la difesa delle Rondinelle batte Joronen: 0-1 e isolani avanti! Tuttavia il vantaggio dei rossoblu di Maran dura relativamente poco perché passano solo sette minuti e arriva un altro gol: Pisacana stende Torregrossa e si becca pure un “giallo”, poi sulla successiva punizione Tonali disegna un arcobaleno proprio per lo stesso Torregrossa che svetta e batte Olsen: 1-1 e Brescia nuovamente in partita, a conferma di un match molto frizzante e che riserverà altre emozioni! Infatti poco dopo va vicino al gol prima ancora Joao Pedro (30’) e poi Nainggolan sulla cui azione salva tutto Cistana. Nella fase finale del primo tempo poi il ritmo fin qui indiavolato cala leggermente e così per adesso Brescia e Cagliari si accontentano di andare al riposo sul punteggio di parità di 1-1. (agg. di R. G. Flore)

CHE ERRORE DI NDOJ!

Allo stadio “Rigamonti” di Brescia va in scena questo pomeriggio uno degli incroci più interessanti del pomeriggio di gare di Serie A con le Rondinelle di Eugenio Corini, in lenta risalita, che ospitano il Cagliari di Rolando Maran, da qualche settimana in crisi. E nei primi minuti della sfida si nota come gli isolani vogliano rifarsi e già al minuto 3 c’è una chance per Simeone che supera Chancellor ma si vede negato il gol da Joronen. Al 7’ tuttavia ecco la replica dei lombardi: Torregrossa calcia a giro verso Olsen ma sulla respinta di quest’ultimo Ndoj fallisce il gol a porta vuota in modo incredibile. Insomma nei primi 10 minuti le due compagini hanno già avuto un ottima occasione a testa, mostrando di volersi sfidare a viso aperto e imbastendo dei rapidi contrattacchi. (agg. di R. G. Flore)

IN CAMPO, FORMAZIONI UFFICIALI!

Brescia Cagliari comincia fra qualche minuto allo stadio Mario Rigamonti, nel frattempo analizziamo il rendimento delle due squadre in questo campionato di Serie A. Il Brescia di Eugenio Corini ha vissuto un girone d’andata decisamente complicato, chiuso con appena 14 punti in classifica a causa di quattro vittorie, due pareggi e ben tredici sconfitte che stanno causando alle Rondinelle anche una differenza reti fortemente negativa (-19) a causa di appena 17 gol segnati a fronte dei ben 36 al passivo. Il Cagliari di Rolando Maran ha fatto molto meglio, anche se il trend recente è in netto calo. Comunque ci sono 29 punti tramite otto vittorie, cinque pareggi e sei sconfitte, l’ottimo dato di 33 gol segnati a fronte dei 29 subiti porta la differenza reti dei rossoblù sardi al valore di +4. Adesso però non è più tempo di numeri e parole: leggiamo le formazioni ufficiali di Brescia Cagliari, poi la partita comincia! BRESCIA (4-3-1-2): Joronen; Sabelli, Cistana, Chancellor, Mangraviti; Romulo, Tonali, Ndoj; Spalek; Torregrossa, Al. Donnarumma. Allenatore: Eugenio Corini. CAGLIARI (4-3-1-2): Olsen; Faragò, Pisacane, Klavan, Lu. Pellegrini; Nandez, Cigarini, Rog; Nainggolan; Joao Pedro, G. Simeone. Allenatore: Rolando Maran. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

I TESTA A TESTA

Manca sempre meno al fischio d’inizio della diretta di Serie A di Brescia Cagliari e certo ora è tempo di prendere in esame anche lo storico che riguarda i due club, protagonisti nella 20^ giornata. A oggi possiamo infatti contare per tale scontro diretto 56 testa a testa, questi recuperati dal 1932 a oggi e per il primo e il secondo campionato italiano come in Coppa Italia. Va quindi segnalato che il bilancio complessivo ci racconta di 20 successi della Leonessa per tale incrocio e di 27 vittorie dei sardi, oltre che di 9 pareggi. Aggiungiamo infine che l’ultimo testa a testa registrato tra Brescia e Cagliari è ben recente e risale, senza sorprese, al turno di andata del campionato di Serie A ancora in corso. Durante il primo turno ben ricordiamo del successo fuori casa delle rondinelle, col risultato di 1-0, firmato da Donnarumma, in gol al 54’. (agg Michela Colombo)

ARBITRA ANTONIO GIUA

La diretta di Brescia Cagliari oggi sarà affidata al fischietto della sezione aia di Pisa Antonio Giua, che nella 20^ giornata di campionato, si presenterà al Rigamonti in compagnia degli assistenti Passeri e Caliari, come del quarto uomo Baroni e della coppia Banti-Mondin, a cui è affidato il servizio Var Avar. Fissando ora la nostra attenzione proprio sul primo direttore di gara atteso questo pomeriggio, apprendiamo che il signor Giua in stagione ha messo da parte 8 presenze nel primo campionato (sulle dieci totali), dove pure ha deciso di 33 ammonizioni e cinque espulsioni oltre che di 5 calci di rigore. Va quindi ricordato agli appassionati che in carriera l’arbitro toscano ha già incontrato il Brescia due volte: vi è invece un solo precedente tra il fischietto e il Cagliari, club diretto poi in stagione per il terzo turno di Coppa Italia (contro il Chievo).

PRESENTAZIONE DEL MATCH

Brescia Cagliari, in diretta dallo stadio Mario Rigamonti della città lombarda, è una partita valida per la ventesima giornata di Serie A. Appuntamento alle ore 15.00 di oggi pomeriggio, domenica 19 gennaio 2020, per un match da seguire con grande attenzione: Brescia Cagliari mette infatti di fronte due squadre che non vogliono più sbagliare. La posizione più delicata è naturalmente quella del Brescia di Eugenio Corini, reduce dal crollo sul campo della Sampdoria e condannato da una pessima classifica che assegna solo 14 punti alle Rondinelle, le quali sarebbero ad oggi retrocesse. Il Cagliari di Rolando Maran a quota 29 punti naturalmente se la passa molto meglio, ma i sardi sono reduci da cinque sconfitte consecutive (Coppa Italia compresa), rischiano di dover rinunciare ai sogni di gloria e soprattutto devono invertire la tendenza, perché la storia insegna che crolli repentini per squadre che avevano volato (troppo?) in alto possono fare molto male.

PROBABILI FORMAZIONI BRESCIA CAGLIARI

Andiamo adesso a scoprire quali potrebbero essere le probabili formazioni per Brescia Cagliari. Eugenio Corini accoglie con piacere i rientri dalle squalifiche di Cistana e Tonali, che saranno titolari rispettivamente in difesa e centrocampo. Nella retroguardia è da segnalare anche il ballottaggio tra Martella e Mateju per la maglia da terzino sinistro, mentre in attacco nel 4-3-1-2 delle Rondinelle dovremmo vedere Spalek alle spalle di Balotelli e Torregrossa, con Donnarumma che rischia dunque un’altra panchina. Nel Cagliari torneranno titolari i big che Rolando Maran ha escluso dalla partita di Coppa Italia, in difesa causa acciacchi di Cacciatore e Mattiello si va verso una linea con Faragò, Pisacane, Klavan e Pellegrini mentre in attacco ci aspettiamo come sempre Nainggolan alle spalle di Joao Pedro e Simeone.

PRONOSTICO E QUOTE

Diamo infine uno sguardo anche al pronostico su Brescia Cagliari, in base alle quote offerte dall’agenzia Snai. Partono leggermente favoriti i padroni di casa, infatti il segno 1 è proposto alla quota di 2,50 contro il 2,70 offerto in caso di vittoria esterna e quindi segno 2. L’ipotesi più remunerativa per gli scommettitori tuttavia è il pareggio, perché il segno X varrebbe 3,50 volte la posta in palio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA