DIRETTA/ Brescia Crotone (risultato finale 2-2): Mulattieri riacciuffa le Rondinelle!

- Fabio Belli

Diretta Brescia Crotone (risultato finale 2-2) streaming video e tv della partita di Serie B. I pitagorici rimontano due gol alle rondinelle grazie alla doppietta di Mulattieri.

Brescia Serie B
I giocatori del Brescia (Foto LaPresse)

DIRETTA BRESCIA CROTONE (RISULTATO FINALE 2-2): MULATTIERI RIACCIUFFA LE RONDINELLE

Nel finale il Crotone rimonta due gol al Brescia e strappa un punto pesante al Rigamonti, il triplice fischio dell’arbitro Camplone fissa il risultato sul 2-2, sfuma così la quarta vittoria in quattro gare per le rondinelle di Pippo Inzaghi che non sono riusciti a difendere il doppio vantaggio, convinti di avere già messo i tre punti in tasca non hanno fatto i conti con la caparbietà dei pitagorici e soprattutto con Mulattieri, entrato dalla panchina, autore di una doppietta. Sarà proprio a riacciuffare i padroni di casa all’83’ sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina, è il più rapido ad arrivare sul pallone e a scaraventarlo in rete alle spalle di Linnér. Bisoli prova a riportare in vantaggio i suoi ma la sua conclusione è troppo imprecisa, la mancanza di lucidità impedisce ai giocatori del Brescia di violare la porta di Festa per la terza volta e devono accontentarsi del pareggio. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA BRESCIA CROTONE STREAMING VIDEO TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Brescia Crotone è su Sky Sport: per questa stagione infatti il campionato cadetto si divide tra la televisione satellitare e la piattaforma DAZN, nel primo caso bisognerà essere abbonati al pacchetto Calcio per accedere alle immagini mentre nel secondo, come sempre, la visione sarà garantita (ai clienti) in diretta streaming video, e dunque utilizzando apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone. In alternativa, potrà essere sfruttata una smart tv che sia dotata di connessione a internet.

2-1, MULATTIERI RIAPRE IL MATCH

A poco meno di venti minuti dal novantesimo il Brescia è avanti sul Crotone per 2-1. I pitagorici tentano il tutto per tutto: al 60′ Kargbo avanza di prepotenza sulla corsia di sinistra ma si trascina il pallone sul fondo e non riesce a rimetterlo al centro dell’area di rigore. Tre minuti più tardi Maric sbaglia l’ultimo controllo davanti a Linnér che ha preso il posto tra i pali dell’infortunato Joronen. Nel frattempo Inzaghi si concede il lusso di tirar fuori non uno ma due assi nella manica, vale a dire Moreo e Palacio che in Serie B possono fare la differenza. E infatti sarà proprio il numero 9 a firmare il raddoppio su calcio d’angolo con un gran colpo di testa dopo essere saltato più in alto di tutti. Poco prima Léris aveva cercato la doppietta e solamente l’intervento con la mano aperta di Festa gli ha impedito di centrare l’obiettivo. Sembra fatta per le rondinelle ma al 70′ ci pensa Mulattieri a riportarli sulla terra accorciando le distanze con una cannonata imprendibile. {agg. di Stefano Belli}

1-0, BAJIC VICINO AL RADDOPPIO

Al quarto d’ora del secondo tempo resiste il vantaggio del Brescia sul Crotone con le rondinelle che conducono sempre per 1 a 0. Un cambio per parte a inizio ripresa, Joronen non ce l’ha fatta a restare in campo dopo aver preso un calcione in faccia da Nedelcearu, per precauzione il portiere finlandese è stato accompagnato al Nosocomio per accertamenti, al suo posto Linnér che si era già scaldato nella prima frazione di gioco. Modesto getta nella mischia Sala con Molina che si accomoda in panchina, non si capisce se per scelta tecnica o per problemi fisici, mentre Mulattieri deve aspettare il 58′ per fare il suo ingresso sul terreno di gioco. La mossa dei pitagorici non dà i suoi frutti perché la squadra di Inzaghi sfiora il raddoppio al 53′ con il filtrante di Jagiello per Bajic, fermato solamente dall’intervento di Mangraviti che gli sporca il pallone impedendogli di gonfiare la rete. Dopo aver fatto la partita nella prima mezz’ora, adesso gli ospiti sembrano in balia dei padroni di casa. {agg. di Stefano Belli}

1-0, LA SBLOCCA LERIS!

Intervallo al Rigamonti dove si è appena concluso il primo tempo di Brescia-Crotone, secondo anticipo della quarta giornata di Serie B, squadre al riposo sul punteggio di 1-0 in favore dei padroni di casa. Per più di mezz’ora gli ospiti attaccano mettendo alle corde la retroguardia delle rondinelle, al 24’ Nedelcearu rischia grosso rifilando un calcio in faccia a Joronen che era uscito coraggiosamente dai pali per fermarlo, l’arbitro lo grazia limitandosi ad ammonirlo ma considerando la violenza dell’intervento non ci sarebbe stato nulla da dire se avesse estratto un cartellino di colore diverso dal giallo. L’estremo difensore finlandese resta eroicamente nonostante il volto tumefatto, per precauzione Pippo Inzaghi fa scaldare Linnér che quindi si riaccomoda in panchina. Al primo vero affondo le rondinelle passano in vantaggio: Bajic semina Canestrelli e taglia l’area di un rigore con un assist perfetto per Léris che ringrazia e insacca, secondo gol consecutivo per l’ex-Sampdoria. I pitagorici accusano il colpo e non riescono più a tornare in avanti. {agg. di Stefano Belli}

0-0, BUON INIZIO DEI PITAGORICI

A metà del primo tempo il punteggio di Brescia-Crotone è fermo sullo 0-0. Al Rigamonti i padroni di casa – ancora a punteggio pieno dopo le prime tre giornate del campionato di Serie B – ospitano i pitagorici protagonisti invece di una partenza un po’ in sordina e che provano ad accendere la partita al 10’ con Vulic che sugli sviluppi di un calcio d’angolo è tutto solo davanti alla porta ma sbaglia clamorosamente il tiro graziando le rondinelle di Pippo Inzaghi. Gli ospiti prendono in mano la situazione e creano non pochi pericoli dalle parti di Joronen, al 17’ arriva Cistana a dargli una mano neutralizzando il tentativo di Maric. Tre minuti più tardi ci prova Kargbo che a tu per tu con il portiere finlandese aspetta troppo prima di calciare e perde la chance di concludere a rete. Solo al 22’ il Brescia si affaccia in avanti con Léris che da buona posizione scaraventa il pallone sopra la traversa. {agg. di Stefano Belli}

SI GIOCA

Brescia Crotone inizierà a breve, ci resta giusto il tempo di presentare questa partita di Serie B mediante le statistiche stagionali delle due formazioni nelle loro prime tre uscite in campionato. Solo belle notizie per le Rondinelle lombarde padrone di casa: tre vittorie su tre partite giocate, ovviamente punteggio pieno con 9 punti in classifica e una differenza reti pari a +8, perché il Brescia ha già segnato dieci gol e ne ha invece incassati solamente due.

Sta facendo ben più fatica il Crotone, perché i calabresi hanno 2 punti in classifica a causa di due pareggi e una sconfitta nelle prime tre uscite, con un bottino di cinque gol segnati ma anche ben sette subiti, di conseguenza la differenza reti è pari a -2 per il club crotonese. Adesso però non è più tempo di parole e numeri, perché Brescia Crotone sta per cominciare: allora senza indugio cediamo la parola al campo! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

TESTA A TESTA

Dal 2005 a oggi la diretta di Brescia Crotone al Rigamonti si è disputata per ben nove volte. Il bilancio è nettamente in favore delle rondinelle che hanno vinto per 7 volte, mentre è 1 solo il successo dei pitagorici così come i pareggi. Tutte le gare si sono giocate in cadetteria. L’ultimo precedente ci porta indietro al febbraio del 2019 proprio poche settimane prima del lockdown da Coronavirus. La gara terminò 2-0 ma fu piuttosto equilibrata. Questo perché i leoni riuscirono a sbloccarla solo al minuto 80 con un autogol di Molina. Nel finale arrivò prima il rosso a Machach e poi la rete del raddoppio siglata da Donnarumma al minuto 95.

Il Crotone, considerando anche le gare giocate all’Ezio Scida, è l’unica squadra in questi precedenti ad aver vinto in trasferta anche se solo una volta. Il match in questione è un 1-2 del settembre 2013, deciso dai gol nel finale di primo tempo dai gol di Bernardeschi e Pettinari. Il Brescia fu in grado solo di riaprirla con un gol di Di Cesare. (agg. Matteo Fantozzi)

BRESCIA CROTONE: PIPPO È UN MARTELLO!

Brescia Crotone, in diretta venerdì 17 settembre 2021 alle ore 20.30 presso lo stadio Mario Rigamonti di Brescia, sarà una sfida valevole per la quarta giornata d’andata del campionato di Serie B. Volano le Rondinelle con tre vittorie consecutive in altrettanti impegni di campionato in questo avvio di stagione. Finora 10 gol fatti e 2 subiti per gli uomini di Pippo Inzaghi che hanno destato la miglior impressione nell’avvio del campionato cadetto, ma per puntare al vertice la continuità sarà il requisito fondamentale, quello che è mancato al Brescia nella scorsa stagione.

Dopo la retrocessione della passata stagione anche il Crotone tenterà il cambio di passo ma l’avvio d’annata degli Squali non è stata altrettanto esaltante. Finora gli uomini di Modesto non hanno ottenuto la prima vittoria in campionato, l’ultimo pareggio in casa contro la Reggina è stato comunque un segnale di una squadra vitale che deve però fare meglio: per ora i rossoblu hanno registrato una difesa che aveva subito 6 gol nelle prime due partite di campionato. Il Brescia ha vinto 2-0 il 23 febbraio 2019 l’ultimo precedente casalingo contro il Crotone, che non espugna il “Rigamonti” dall’1-2 del 21 settembre 2013.

PROBABILI FORMAZIONI BRESCIA CROTONE

Le probabili formazioni di Brescia Crotone, match che andrà in scena allo stadio Mario Rigamonti di Brescia. Per il Brescia, Filippo Inzaghi schiererà la squadra con un 4-3-2-1 come modulo. Questa la formazione di partenza: Joronen; Mateju, Cistana, Mangraviti, Pajac; Bisoli, Van de Looi, Leris; Tramoni, Jagiello; Bajic. Risponderà il Crotone allenato da Francesco Modesto con un 3-4-2-1 così schierato dal primo minuto: Contini; Visentin, Mondonico, Nedelcaeru; Molina, Vulic, Estevez, Sala; Benali, Kargbo; Mulattieri.

LE QUOTE PER LE SCOMMESSE

Per chi vorrà scommettere sul match al Mario Rigamonti di Brescia, ecco le quote fissate dall’agenzia di scommesse Snai. La vittoria del Brescia con il segno 1 viene proposta a una quota di 1.80, l’eventuale pareggio con il segno X viene offerto a una quota di 3.60, mentre l’eventuale successo del Crotone, abbinato al segno 2, viene fissato a una quota di 4.25.

© RIPRODUZIONE RISERVATA