DIRETTA/ Cile Argentina (risultato finale 0-0): poche emozioni a Los Angeles

- Claudio Franceschini

Diretta Cile Argentina (risultato finale 0-0): davvero poche le emozioni in campo a Los Angeles questa notte, per il test match amichevole.

Vidal Cile Inter
Arturo Vidal (Foto LaPresse)

Non è stata certo una partita entusiasmante quella cui abbiamo assistito questa notte tra Cile e Argentina, che è pure terminata col risultato di 0-0. Tanta tensione e poco spettacolo e bel gioco il sunto del match amichevole che si è svolto nella notte italiana a Los Angeles: i ben dieci ammoniti segnalati al triplice fischio finale ne sono certo un segnale importante. L’unico momento decisivo della partita poi è arrivato al 24’ del primo tempo su impulso di Paulo Dybala: il bianconero avvia l’azione e tenta il gol servito ottimamente da Lautaro Martinez, ma il pallone viene deviato in angolo. Dopo però non vi è stato molto altro, se non una traversa di Martinez Quarta. Insomma non è stata certo l’amichevole più entusiasmante, dove tanti big anche del calcio italiano hanno fatto vedere solo alcuni lampi, ma senza continuità. (agg Michela Colombo)

PRESENTAZIONE DELL’AMICHEVOLE

Cile Argentina è un’amichevole di lusso che si gioca al Los Angeles Memorial Coliseum: in Italia saranno le 4:00 della mattina di venerdì 6 febbraio quando avremo il calcio d’inizio di questa sfida. Fascino sudamericano e grandi nomi sul terreno di gioco, anche se mancherà Leo Messi ancora infortunato: la Roja ha vinto due volte consecutive la Copa America proprio battendo l’Albiceleste in entrambe le occasioni, non è riuscita a confermarsi l’estate scorsa ma chiaramente resta un punto di riferimento nel periodo recente, avendo a disposizione tanto talento ma dovendo anche iniziare a pensare alla ricostruzione, per non perdere terreno una volta che si esaurirà del tutto la generazione d’oro. L’Argentina ancora una volta non ha saputo sollevare un trofeo: bruciante l’eliminazione subita dal Brasile – con tanto di polemiche – e dunque sono diventati 26 gli anni senza titoli per una nazionale sempre tra le più forti al mondo ma raramente capace di dimostrarlo davvero sul campo. Ad ogni buon conto ci aspetta davvero una bella nottata con la diretta di Cile Argentina; aspettando il calcio d’inizio dell’amichevole andiamo a vedere in che modo le due nazionali potrebbero disporsi sul terreno di gioco, valutando in maniera approfondita le probabili formazioni.

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Cile Argentina, a meno che non sopraggiungano variazioni nel palinsesto, non sarà disponibile: non ci sono canali che nel nostro Paese trasmetteranno questa partita amichevole, di conseguenza non avrete nemmeno una diretta streaming video per seguire una partita per le cui informazioni utili potrete comunque rivolgervi agli account ufficiali che le due federazioni mettono a disposizione sui social network, in particolare Facebook e Twitter.

PROBABILI FORMAZIONI CILE ARGENTINA

Per Cile Argentina, Reinaldo Rueda ha convocato Claudio Bravo: l’ex portiere del Barcellona punta al posto da titolare tra i pali, davanti a lui potrebbe essere schierata una difesa con Sebastian Vegas e Lichnovsky a fare compagnia a Paulo Diaz. Nel reparto di mezzo si gioca a cinque: i punti fermi in questo momento sono Aranguiz e Diego Valdés, a fare da playmaker potrebbe agire Baeza mentre sugli esterni possibilità per Christia Bravo e Pinares, anche perché mancano tutti i big. Nel tandem offensivo potrebbero essere previsti Jeraldino ed Eduardo Vargas. Lionel Scaloni punta sul 4-3-3: in porta va Armani, davanti a lui dovrebbero giocare German Pezzella e Otamendi con due laterali bassi che possono essere Gonzalo Montiel e Tagliafico. A centrocampo sono stati confermati De Paul e Leandro Paredes rispetto alla Copa America: i due potrebbero nuovamente essere titolari, il secondo a fare da playmaker con Lo Celso che eventualmente può completare l’assetto mediano. Davanti invece si punterà su Lautaro Martinez come prima punta: ai suoi lati potrebbero esserci Dybala e Joaquin Correa per un tridente tutto “italiano”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA