Diretta Formula 1/ Prove libere FP2, Hamilton 1^: dominio Mercedes (Gp Austria 2020)

- Mauro Mantegazza

Diretta Formula 1 prove libere FP1 e FP2 Gp Austria 2020 Zeltweg: tempi e classifica delle due sessioni del primo Gran Premio stagionale al Red Bull Ring (oggi venerdì 3 luglio).

Hamilton Formula 1
Griglia di partenza Formula 1 Gran Premio Gran Bretagna 2020 - Lewis Hamilton, campione del mondo in carica della Formula 1 (LaPresse)

Bandiera a scacchi a Zeltweg! Si chiude qui la diretta della Formula 1 per la Fp2 del Gp d’Austria e dunque concludiamo questo appassionante primo venerdì dedicato alle prove libere della stagione 2020. Come riferito prima, nel finale della sessione quasi tutti hanno proseguito nei propri lavori di simulazione passo gara: nessuna corsa al giro più veloce chiusura della sessione e la classifica dei tempi è rimasta praticamente intonsa rispetto agli ultimi aggiornamenti. Alla bandiera a scacchi infatti il più veloce rimane sempre il campionissimo della Mercedes Lewis Hamilton, sempre dominante, nel giro secco come sul passo gara: l’inglese troneggia dunque con il primo tempo di 1.04.304. Alle sue spalle non sfigura il compagno di squadra Bottas a +0.197 di ritardo, mentre è Sergio Perez a completare il podio: completano poi la top ten Vettel, Ricciardo, Norris, Stroll, Verstappen, Leclerc e Sainz. Da segnalare la prestazione amara delle Ferrari, apparse indietro rispetto a Hamilton e Bottas sia nella simulazione passo gara, che specialmente nel giro secco. Sarà davvero un debutto difficile per la scuderia di Maranello questo fine settimana a Zeltweg. (agg Michela Colombo)

SPAZIO ALLA SIMULAZIONE PASSA GARA

Tempo dieci minuti e chiuderemo la diretta della Formula 1 per questo primo venerdì di prove libere della stagione 2020: manca infatti davvero poco alla bandiera a scacchi che terminerà la Fp2 e presumibilmente potrebbero non esserci grandi novità nella classifica dei tempi a breve. Di fatto tutte le scuderie sono ora impegnate in una breve sessione di simulazione gara, che dovrebbe continuare fino alla fine: giusto il tempo negli ultimi secondi di testare anche le partenze in griglia. Va segnalato che quasi tutti i piloti stanno svolgendo i propri run con gomme morbide: unico a fare eccezione è Sebastian Vettel, che con la mescola dura, gira in maniera costante sull’ 1.09.3-1.09.5, dei buoni numeri anche se non eccezionali (Hamilton tocca senza problemi l’1.08). Il suo compagno di squadra alla Rossa però non sta facendo altrettanto bene: Leclerc pur con gomma morbida tocca tempi ancora troppo alti, girando quasi sempre sopra l’1,10 e probabilmente sta simulando la prima parte della gara. Comunque sono dati che preoccupano i fan della Rossa, che dovranno prepararsi a un Gp d’Austria 2020 davvero complicato per la squadra di Maranello. (agg Michela Colombo)

MERCEDES IN TESTA

Siamo oltre la metà della Fp2 del Gp d’Austria, e anche in questa fase centrale della sessione di prove libere, la diretta della Formula 1 ci ha regalato spunti molto interessanti. Proprio in questi istanti, diversi piloti hanno montato gomme morbide nel tentativo di migliorarsi sul giro secco: lo hanno fatto entrambe le Renault, come pure le Racing Point, con Perez che pure ha toccato i 326 km/h come velocità di punta. A superare tutti però ancora una volta è stato proprio il campione del mondo in carica della Formula 1 Lewis Hamilton, davvero in ottima forma in questo primo venerdì di prove libere della stagione 2020. Il britannico infatti ha portato la Mercedes fino al crono di 1.04.304, sempre con gomme morbide e pure il compagno di squadra Bottas ha ben fatto. Non così la Ferrari che finora ha raggiunto solo i 318 km/h come velocità di punta e non pare essere in rado di andare oltre. Sono però stati questi un po’ gli ultimi squilli della sessione: molte scuderie sono infatti ora all’opera per cominciare il lavoro relativo alla simulazione gara. Segnaliamo che, quando mancano circa 30 minuti alla conclusione della diretta della Formula 1 per la Fp2, la classifica dei tempi vede in testa Hamilton e Bottas, con Perez, Vettel e Ricciardo nella top five. (agg Michela Colombo)

BOTTAS IN TESTA: VETTEL E’ TERZO!

Entrati nel vivo della diretta della Formula 1 per la Fp2 del Gp d’Austria, primo appuntamento della stagione, ecco che passati i primi venti minuti della sessione sono stati finalmente i big a mettersi in mostra. In questa parte della Fp2 infatti è stato Max Verstappen a dare il via alle danze: subito però è occorso il botta a risposta a colpi di luce viola con Lewis Hamilton, e pure montando gomme medie, il campionissimo inglese ci ha messo davvero poco a superare tutti. Punto sul vivo e dopo una Fp1 a dir poco anonima, ecco che pure Sebastian Vettel (con gomme dure) ha cominciato a ruggire, dando un segnale di speranza per tutti i tifosi della Ferrari, che temono che questa SF1000 non sia sufficientemente performante. Per il tedesco è stato solo un lampo e a breve dovrebbe cominciare, come il compagno di squadra Leclerc, la simulazione passo gara. A circa metà della sessione pomeridiana di prove libere della Formula 1 dunque la classifica dei tempi vede ora in testa la Mercedes di Valtteri Bottas con il crono di 1.04.501 (il finlandese pure sta provando con grande attenzione il DAS in questi giri): alle spalle Perez e Vettel, con Hamilton e Stroll nella top five. Vedremo ora che accadrà nella seconda parte di questa diretta della Formula 1. (agg Michela Colombo)

GROSJEAN ROMPE GLI INDUGI

Siamo di nuovo in pista a Zeltweg per la diretta della Formula 1 della seconda sessione di prove libere del Gp d’Austria e va detto che questa Fp2 è cominciata sotto miglior auspici rispetto a questa mattina. La pista infatti appare ora completamente asciutta e il primo ad approfittarne di questa ottime condizioni, scattato il semaforo verde, è stato Romain Grosjean, rimasto a secco durante la mattinata. Proprio il ginevrino è stato anche il primo ad accedere le prime luci della Fp2 di Spielberg e a segnare il primo crono della sessione, sul 1.09.788, ovviamente ancora molto alto: di fila pure ha seguito il suo esempio Carlos Sainz e a lungo i due sono stati gli unici occupanti in pista. Tempo i primi dieci minuti della Fp2 della formula 1 che pure la pista si è veramente animata e in molti hanno provato subito a mettere a segno alcuni tempi validi per la graduatoria: pure però non sono mancati allunghi e testa coda, visto che le gomme ci hanno messo un po’ a scaldarsi. A ora il più veloce in pista si è dimostrato Lance Stroll che ha spinto la sua Racing Point fino al crono di 1.05. 469: subito dietro il compagno di squadra Perez, con Verstappen terzo e nella top five anche Bottas e Norris. Sempre lontane le due Ferrari (oltre alla decima posizione), che però montano gomme dure e dunque non paiono interessate ad ora a fare il giro secco. (agg Michela Colombo)

AL VIA LA FP2!

La diretta Formula 1 sta per ricominciare e allora, prima di cedere di nuovo la parola alla pista per la seconda sessione di prove libere FP2 in vista del Gp Austria 2020 di Formula 1, ricordiamo alcune dichiarazioni di Charles Leclerc, pronto a vivere una stagione da “capitano” alla Ferrari. Sebastian Vettel naturalmente farà di tutto per sovvertire questa gerarchia, ma la scelta della Ferrari per il futuro ha logiche ripercussioni anche sul presente e Leclerc cerca di mantenere l’armonia interna: “Lotteremo, però lavorando insieme come compagni, perché può essere un bene per noi stessi e per la Ferrari. Finora ho imparato molto da Seb, che è veloce ed esperto. Le nostre battaglie a volte non sono finite come volevamo, ma ci rispettiamo”. Il primo problema per la Ferrari d’altronde è la competitività della monoposto, senza la quale ogni discorso sulla lotta fra i piloti diventa abbastanza inutile. I segnali del venerdì mattina non sono stati molto positivi in tal senso ed è questo che preoccupa il Cavallino Rampante: la seconda sessione potrà riportare il sereno in questo venerdì del debutto stagionale? Sarà solamente il cronometro a poter dare la risposta: parola dunque alla pista, la FP2 della Formula 1 al Red Bull Ring ora comincia davvero! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

FORMULA 1, IN AUSTRIA DEBUTTO INEDITO

Mentre la diretta Formula 1 è in pausa fra le due sessioni di prove libere FP1 e FP2, possiamo ricordare che questo Gp Austria 2020 passerà alla storia per numerosi motivi. Uno dei tanti è che il Mondiale di Formula 1 non prendeva il via dall’Europa dal lontanissimo 1966, cioè ben 54 anni fa. Sarà in totale la decima volta che la stagione della Formula 1 parte dal Vecchio Continente, ma le precedenti nove sono tutte comprese fra il 1950 (quando la storia iridata cominciò a Silverstone) e il 1966, quando fu Montecarlo a tenere a battesimo la stagione. Per l’Austria questa è la prima volta assoluta, d’altronde in genere l’onore toccava agli altri continenti. Interessante notare che per ben 15 volte il Mondiale di Formula 1 è scattato da Buenos Aires, anche se per la capitale dell’Argentina l’ultima volta risale al 1980; il Sudamerica è grande protagonista con 25 aperture di stagione, perché altre dieci ebbero luogo in Brasile, tra Interlagos e Rio de Janeiro, poi ovviamente ci sono le 22 stagioni cominciate in Australia e per la precisione a Melbourne, dal 1996 sede praticamente fissa del primo Gran Premio della stagione, con le uniche due eccezioni del 2006 e del 2010, quando il debutto fu in Bahrain. Il 2020 avrebbe dovuto essere l’ennesima prima australiana, invece si parte a luglio in Austria… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

FINE FP1 A ZELTWEG

Bandiera a scacchi sulla pista di Zeltweg: termina qui la diretta della Formula 1 per la prima sessione di prove libere, che pure ci hanno regalato emozioni questa mattina. Alla prima Fp1 della stagione infatti solo un pilota, ovvero Grosjean della Haas non è riuscito a trovare un crono valido (problemi al pedale del freno per il ginevrino): tutti gli altri si sono fatti vedere in pista e pure hanno rimediato dei crono interessanti. In primis le due vetture Mercedes, che nella seconda parte della sessione di prove libere hanno spinto anche parecchio sull’acceleratore. Al termine della Fp1 il primo tempo è andato a Lewis Hamilton che ha fermato il cronometro sull’1.04.816, mentre subito dietro ecco il compagno di squadra Bottas, a + 0.356. Sono poi rientrati nella top ten finale anche Sainz, Perez, Norris, Albon, Ricciardo, Magnussen e Leclerc: sono dunque ben lontane al momento le Ferrari (Vettel è solo 12^) che hanno giocato a carte coperte questa mattina a Spielberg, pur dimostrando un buon passo gara nella piccola simulazione offerta. Ma vedremo che cosa accadrà oggi pomeriggio nella Fp2, dove quasi tutti si metteranno alla prova su long run e simulazione gara sulla pista austriaca. (Agg Michela Colombo)

ULTIMI MINUTI PER LA FP1

Sta per concludersi la diretta della Formula 1 per la prima session di prove libere del Gp d’Austria: mancano infatti circa una decina di minuti prima della bandiera a scacchi e va detto che in questo finale di sessione non è stata poca l’attività in pista, pur tenuto conto che si tratta solo della Fp1, anzi la prima della stagione. A dare il via a un programma di lavoro piò interessante, come abbiamo visto prima è stata la Mercedes: sia con Hamilton che con Bottas, la scuderia campione del mondo in carica ha comunicato a spingere e benché i tempi messi in classifica non siano ancora elevatissimi, pure non scordiamo che proprio il finlandese ha già toccato i 321 km/h come velocità di punta (e l’inglese gli è andato dietro). Al momento poi la classifica dei tempi vede proprio le due Mercedes in testa: Hamilton primo con il crono il di 1.04.816, seguito da Bottas, Verstappen, Sainz e Perez nella top five, mentre sono lontane le due Ferrari. Da segnalare che negli ultimi venti minuti pure è entrata in scena, sia pure per pochissimo, la virtual safety car: vi era infatti in pista un pezzetto di carbonio della Renault di Ocon che andava recuperato. (Agg Michela Colombo)

SOLO GROSJEAN SENZA CRONO

Abbiamo ormai scollinato la metà della prima sessione di prove libere del Gp d’Austria e nel mezzo della diretta della Formula 1 sono ovviamente le Mercedes, campioni del mondo in carica, le osservate speciali. Vestite di una nuova livrea, le vetture di Hamilton e Bottas sono ora all’esame non solo per i primi crono segnati in classifica, ma anche per il tanto discusso sistema DAS che pare essere già ampiamente in uso in questa mattinata poco soleggiata a Zeltweg. Ma oltre alle novità tecniche, ecco che per ora la nostra attenzione è pure sui primi tempi che stanno arrivando dalla pista di Spielberg: di fatto i crono registrati sono ancora alti, ma diversi piloti sono già usciti allo scoperto e al momento è solo Grosjean a non aver segnato ancora un tempo in questa Fp1. Al momento in classifica svetta il primo tempo di Valteri Bottas che solo pochi istanti fa con gomma rossa ha fermato il cronometro sull’1.05.486 e a seguire ecco Perez, Stroll Ricciardo e Sainz nella top five: sarebbe certo molto interessante se domenica si componesse così la griglia di partenza!. Ovviamente è solo fantacorsa: siamo solo nella seconda metà della Fp1 del Gp d’Austria e la diretta della Formula 1 ci regalerà ancora moltissime sorprese. (agg Michela Colombo)

HAMILTON ROMPE LE RIGHE

Prosegue la diretta della Formula 1 a Zeltweg per la prima sessione delle prove libere del Gp d’Austria, ma va detto che finora è stata poca l’attività sul tracciato di Spielberg. La pista ancora parzialmente umida e le poche gocce di pioggia che sono occorse nella parte alta del tracciato hanno infatti un poco confuso le carte in tavola, con i team incerti se continuare il programma di lavoro con gomme intermedie o hard: tanto che molti piloti, hanno preferito rimanere a lungo ai box, realizzando dunque finora ben pochi giri. A 40 minuti dal semaforo verde della Fp1 della Formula 1, però Lewis Hamilton ha cominciato ad accedere qualche luce, animando un po’ la diretta della Formula 1. Il campione del mondo in carica ha dato dunque il via e alcuni colleghi lo hanno seguito nella ricerca del giro cronometrato, anche se i tempi rimangono ancora molto alti, come è logico. Ad ora dunque la graduatoria della Fp1 della F1 vede in vetta Hamilton su Mercedes con il tempo di 1.06.724, seguito dal compagno di squadra Bottas a + 0.584 e dalla McLaren di Norris: nella top five pure vi stazionano Sainz e Albon. Pure va detto che grandi novità potrebbero presto occorrere: Leclerc infatti è appena tornato in pista con la Rossa, come pure Max Verstappen con la Redbull. (agg Michela Colombo)

PRIMO CRONO PER LANDO NORRIS

Siamo entrati nel vivo della diretta della Formula 1 per la prima sessione di prove libere del Gp d’Austria 2020 e dunque anche delle prime FP1 di tutta questa stagione del mondiale. Dopo l’acquazzone occorso stanotte, la pista di Zeltweg ci appare questa mattina parzialmente asciutta ma ancora molto scivolosa in alcuni tratti e dunque molto insidiosa: pure quasi nessuno ha deciso di tardare troppo nel suo esordio in pista, tanta è la voglia di tornare a stupire dopo questo lungo digiuno, occorso per l’emergenza sanitaria. Non appena si è acceso il semaforo verde, ecco che i primi a scendere in pista sono stati Sainz, Norris, Albon e le due Ferrari: per loro un breve giro di ricognizione, seguiti poi da tutti gli altri protagonisti del circus, prima di tornare al paddock per condividere le prime sensazioni della pista. La Fp1 di oggi dopo tutto servirà proprio a questo: riprendere confidenza con pista e auto, 4 mesi dopo quello che doveva essere l’inizio ufficiale della stagione della Formula 1. Passati però i primi venti minuti in pista a Zeltweg ancora pochi tempi ufficiali sono arrivati dal tracciato, complici anche alcune gocce di pioggia che stanno cominciando a dare fastidio nella parte alta del circuito. Al momento infatti si contano appena i primi tempi in classifica di Lando Norris e Valtteri Bottas, con il primo che ha da poco segnato a cronometro il 1.08.206. (agg Michela Colombo)

IN PISTA, COMINCIA LA FP1

Tutto è pronto: finalmente comincia la diretta Formula 1 per le prove libere FP1 del Gp Austria 2020, che al Red Bull Ring darà il via alla stagione iridata certamente più strana per il Circus della Formula 1. L’uomo più atteso è sempre Lewis Hamilton, star che va oltre la stessa Formula 1, tanto che nella solita conferenza stampa del giovedì ha parlato soprattutto della lotta al razzismo: “È stato un peccato che ci sia voluta un’altra morte di un nero negli Stati Uniti per dare il via a questo movimento”, ha affermato in relazione alla morte di George Floyd e a tutto ciò che ne è seguito: “Ho cercato di approfondire la questione che è complicata. È positivo vedere intraprendenza da parte della Formula 1, ho passato molto tempo al telefono per definire questi programmi e cercare di fare sempre di più”. La Mercedes indosserà tute nere, un gesto scaturito proprio dall’appello di Hamilton che “andava a tutti i team e non tutti hanno risposto. C’è ancora lavoro da fare nei confronti delle minoranze, continuerò a spingere finché non vedrò un paddock cambiato. Tutto comincia con l’istruzione ed è per questo che ho iniziato con `The Hamilton Commission´. Questo è uno sport di altissimo livello, ma non tutte le opportunità di accedervi sono state offerte alle minoranze. Io non smetterò di spingere, finché non ci sarà un vero cambiamento, non sarà con un pilota in nero in più che le cose saranno cambiate, c’è da fare molto di più. Non basta un hashtag per poi tornare alla vita normale, che ha privilegi come noi deve cercare di unire le voci per dare potenza a questo obiettivo, si ottiene solo se tutti ci impegneremo. Come piloti penso faremo qualcosa, già come team abbiamo dato un messaggio”. Adesso però è giunto il momento di dare spazio alle prime risposte dal cronometro: si scende (davvero finalmente) in pista, la FP1 del Gp Austria 2020 di Formula 1 sta per cominciare! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

I PROPOSITI DI VETTEL

In attesa che prenda il via la sospirata diretta Formula 1 per le prove libere FP1 del Gp Austria 2020, ricordiamo che oggi 3 luglio è anche il compleanno di Sebastian Vettel. Un compleanno anomalo, sia perché la stagione sta appena per cominciare sia perché questo sarà l’ultimo anno per Vettel in Ferrari. Ecco dunque le parole del quattro volte campione del Mondo sui propri propositi per il Mondiale che sta per cominciare e in particolare sul rapporto con il compagno di squadra Charles Leclerc: “Sono un pilota Ferrari e si corre per le esigenze della squadra. Ma questo è anche uno sport in cui si guarda al proprio risultato e non è che renderò la vita facile a Charles solo perché sono in scadenza di contratto. Io ho sempre cercato di integrarmi nei team e vale anche per la Ferrari, vuoi lottare per il successo personale ma sei in una squadra. In questo momento non possiamo parlare di ordini di scuderia, non sappiamo che stagione avremo e quanto saremo competitivi. Ma se la situazione dovesse presentarsi e sarà sensato ci si aspetta che i piloti si aiutino a vicenda. Certo è che si corre per se stessi e non renderò la vita facile a Charles solo perché sono in uscita”. Concetto ribadito per la seconda volta perché sia chiaro a tutti: cosa ci riserverà dunque il Vettel versione 2020? In Austria inizieremo a capirlo… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PRESENTAZIONE PROVE LIBERE FORMULA 1

Si ricomincia: la diretta Formula 1 ci farà compagnia oggi, venerdì 3 luglio, con le prime due sessioni di prove libere FP1 e FP2 in vista del Gp Austria 2020 sul circuito del Red Bull Ring, sulle colline fra le località di Zeltweg e Spielberg. Per prima cosa annotiamo gli orari, naturalmente liberi da problemi di fuso orario tra l’Italia e l’Austria: la diretta Formula 1 per il weekend a Zeltweg e più in generale per il Mondiale 2020 comincerà alle ore 11.00 del mattino con la FP1, mentre alle ore 15.00 del pomeriggio avremo la FP2. Normalmente, le prime due sessioni di prove libere dell’anno sarebbero circondate dalla curiosità di tutti gli appassionati, in epoca di Coronavirus però tutto è differente. La Formula 1 a marzo era andata a Melbourne, ma dopo che la McLaren aveva annunciato il ritiro dal Gran Premio a causa della positività di un suo meccanico tutto si fermò e poi è calato il silenzio per oltre tre mesi. Ora si riparte, per un Mondiale di Formula 1 che avrà molte stranezze: niente spettatori, protocollo sanitario rigido e calendario compatto, spesso con gare doppie sullo stesso circuito, a partire proprio dal Red Bull Ring, sul quale si correrà per due settimane consecutive.

DIRETTA FORMULA 1: IL RED BULL RING

In tutto questo, proviamo però adesso a mettere in primo piano l’aspetto agonistico: l’attesa per la diretta Formula 1 è grande perché dopo un lunghissimo “inverno” che si è poer forza di cose esteso anche alla primavera e fino all’inizio dell’estate, da oggi si fa sul serio, anche se pure i tempi delle prove libere vanno sempre presi con cautela. Comunque siamo finalmente arrivati al primo Gran Premio e di conseguenza tutti dovranno iniziare a fare sul serio. La corsa si terrà sul circuito del Red Bull Ring, a Zeltweg o Spielberg che dir si voglia: Zeltweg è la località diventata universalmente nota, in realtà l’Osterreichring (ora per evidenti ragioni di sponsorizzazione diventato Red Bull Ring) sorge in gran parte nel territorio del comune di Spielberg. L’autodromo sorge nello splendido scenario delle colline austriache, fra l’altro a breve distanza dal confine italiano – in anni normali diremmo che si tratta di una meta ideale per gli appassionati nostrani, in particolare del Nord-Est. Dal punto di vista tecnico, si tratta di un circuito molto breve, quello che richiede il minore tempo di percorrenza sul giro, ma anche veloce e in genere spettacolare, con diverse possibilità di effettuare sorpassi. Di certo finora si è trattato di una pista favorevole alla Mercedes, che ha vinto le prime quattro edizioni disputate da quando l’Austria è tornata nel calendario iridato della Formula 1, oppure alla Red Bull che ha fatto festa in casa negli ultimi due anni con Max Verstappen. Riuscirà stavolta la Ferrari a sfatare quello che sta diventando un tabù?

DIRETTA FORMULA 1 GP AUSTRIA: I PROTAGONISTI

Chi saranno i grandi protagonisti della diretta Formula 1 sul tracciato austriaco? Con tutte le incognite del caso per una stagione che parte a luglio, il primo nome è naturalmente quello di Lewis Hamilton, campione del Mondo e pilota di punta della Mercedes, che resta giustamente il punto di riferimento per tutto il Circus, con l’obiettivo di vincere il titolo iridato per la settima volta in carriera, agganciando così Michael Schumacher in vetta all’albo d’oro. In casa Ferrari invece Sebastian Vettel e Charles Leclerc si apprestano a vivere un anno che potrebbe essere determinante per il destino di entrambi: la lotta sarà anche interna, perché le gerarchie al momento non sono ancora definite (anche se le scelte per il futuro sono state fatte e questo vorrà pur dire qualcosa), i tifosi di Maranello naturalmente sperano che questo non vada a discapito della lotta con Mercedes e Red Bull, perché un’altra stagione in stile 2019 sarebbe una delusione cocente per la Ferrari. Attenzione dunque naturalmente anche alla Red Bull, che pure nel 2020 punterà tutto su Max Verstappen con l’ambizione di provare seriamente a lottare per il titolo, a differenza di quanto successo negli scorsi anni, quando la Red Bull cresceva sempre alla distanza, ma senza mai poter davvero impensierire la Mercedes. Nel resto del gruppo il punto di riferimento potrebbe essere la McLaren, ma difficilmente ci potranno essere inserimenti nella lotta fra i tre top team. L’attesa per quanto succederà in questo weekend sta però per finire, per la gioia di tutti i tifosi del grande automobilismo, quindi adesso mettiamoci comodi: la diretta Formula 1 delle prove libere FP1 e FP2 del Gran Premio d’Austria 2020 a Zeltweg sta per cominciare…

© RIPRODUZIONE RISERVATA