DIRETTA GIRO DI LOMBARDIA 2021/ Tadej Pogacar vincitore: è storia! Masnada ottimo 2°

- Mauro Mantegazza

Diretta Giro di Lombardia 2021: Tadej Pogacar vincitore della Classica delle Foglie Morte davanti a Fausto Masnada, terzo Adam Yates (oggi sabato 9 ottobre).

Pogacar Tour Lombardia
Tadej Pogacar ha vinto il Giro di Lombardia (repertorio)

DIRETTA GIRO DI LOMBARDIA 2021: TADEJ POGACAR VINCITORE, MASNADA SECONDO

Tadej Pogacar ha vinto il Giro di Lombardia 2021 davanti a uno splendido Fausto Masnada, battuto in una volata a due sul traguardo di Bergamo. Terzo Adam Yates, che ha vinto davanti a Primoz Roglic la volata del gruppetto dei primi inseguitori. Grandi complimenti a Masnada, che nella sua Bergamo ha vissuto una giornata da sogno e ha sfiorato la vittoria che vale una carriera, ma contro un fenomeno come Pogacar non c’è stato niente da fare. Basta un dato per descrivere la grandezza della prestazione del campione sloveno della UAE Team Emirates: ha vinto nello stesso anno Liegi Bastogne Liegi, Tour de France e Giro di Lombardia, l’ultimo a riuscirci era stato un certo Eddy Merckx quasi mezzo secolo fa.

Tadej Pogacar ha scollinato per primo in vetta al Passo di Ganda, inseguito da Fausto Masnada che poi si è lanciato in una discesa meravigliosa, nella quale ha rosicchiato terreno al fenomeno sloveno, mentre alle loro spalle il gruppetto con tutti gli altri big non riusciva a fare lo stesso. Ai 16 km dall’arrivo ecco il ricongiungimento in testa: Pogacar e Masnada al comando del Giro di Lombardia 2021. Nel tratto pianeggiante fra il termine della discesa e lo stretto di Bergamo Alta gli inseguitori recuperano, ma non molto perché non c’è molto accordo in un gruppetto con tante primedonne: Adam Yates, Alejandro Valverde, Julian Alaphilippe, Romain Bardet, Primoz Roglic, Jonas Vingegaard, David Gaudu e Michael Woods sono infatti gli otto uomini nel gruppo degli inseguitori, solo la Jumbo-Visma ha due uomini e naturalmente Alaphilippe è compagno di squadra di Masnada. All’inizio dello strappo verso Largo Colle Aperto il vantaggio di Pogacar e di Masnada è di circa 50”: il duello per la vittoria è ridotto solo a loro due. In salita Pogacar fa il forcing ma un meraviglioso Masnada non cede neanche un centimetro e poi tenta un allungo in contropiede in discesa. L’epilogo è però affidato alla volata a due, nella quale Pogacar si impone a braccia alzate, alle loro spalle Yates si prende il terzo gradino del podio. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA GIRO DI LOMBARDIA 2021: NIBALI ATTACCA, POGACAR FUGGE DA SOLO

Ci siamo: la diretta del Giro di Lombardia 2021 è ormai nella sua fase decisiva. La salita del Passo di Ganda sta facendo male a tanti e molti nomi anche di spicco si sono staccati in maniera inesorabile, come ad esempio Remco Evenepoel e Thibaut Pinot. Non solo selezione da dietro, però: cominciano anche gli attacchi dei big ed è stato un sempre emozionante Vincenzo Nibali ad accendere le polveri della battaglia tra i grandi nomi del Giro di Lombardia 2021.

Due attacchi da parte dello Squalo, il secondo fa male a tanti perché lo seguono Tadej Pogacar, Pavel Sivakov e Romain Bardet. Lo sloveno della UAE Team Emirates coglie l’attimo fuggente e rilancia l’azione rimanendo da solo al comando della corsa, dunque l’assolo del vincitore degli ultimi due Tour de France (e dell’ultima Liegi Bastogne Liegi) imporrà a tutti gli altri big di rispondere, perché non è più il tempo dell’attesa. Per il momento però Pogacar sta andando più forte da solo rispetto al gruppo dei suoi inseguitori e quindi è in aumento il vantaggio del campione sloveno. Alle sue spalle, è uscito all’inseguimento un ottimo Fausto Masnada, forse però in casa Deceuninck-Quick Step dovevano rispondere altri. Reagiscono anche Adam Yates e Primoz Roglic, ma attenzione perché il vantaggio di Pogacar potrebbe farsi interessante, perché è oltre il mezzo minuto quando manca poco allo scollinamento del Passo di Ganda. Anche la discesa da Selvino verso il fondovalle avrà notevole importanza… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV, COME SEGUIRE IL GIRO DI LOMBARDIA 2021

La diretta tv del Giro di Lombardia 2021 sarà lunga e meritata, perché questa grande classica sarà trasmessa integralmente dalla Rai, a partire dalle ore 10.00 su Rai Sport + HD (canale numero 57 del telecomando), con passaggio di rete alle ore 14.00 per seguire su Rai Due tutti i momenti più emozionanti e significativi della corsa e poi le successive premiazioni e interviste. Anche la diretta streaming video sarà dunque garantita dalla Tv di Stato, tramite il sito Internet della Rai all’indirizzo www.raiplay.it. Il Giro di Lombardia è però visibile anche su Eurosport, il canale tematico visibile sia sulla piattaforma Sky sia su DAZN: in questo caso, la diretta streaming video sarà garantita da Eurosport Player. Tra i riferimenti, ricordiamo anche il sito ufficiale ilombardia.it, la pagina Facebook Il Lombardia e l’account Twitter @Il_Lombardia. CLICCA QUI PER LO STREAMING VIDEO SU RAIPLAY

DIRETTA GIRO DI LOMBARDIA 2021: GRANDE ATTACCO A CINQUE

Superata anche la salita di Dossena, la diretta del Giro di Lombardia 2021 è sempre più nel vivo, perché mancano ormai poco più di 60 km all’arrivo di Bergamo. La lunga salita di Dossena ha naturalmente cambiato faccia alla corsa: Mattia Bais (Androni Giocattoli-Sidermec), Domen Novak (Bahrain Victorious), Andrea Garosio (Bardiani-CSF-Faizané), Jan Bakelants (Intermarché-Wanty-Gobert), Christopher Hamilton (Team DSM) e Amanuel Ghebreigzabhier (Trek-Segafredo), su impulso soprattutto di un ottimo Garosio e del belga Bakelants, hanno staccato gli altri quattro compagni di avventura, che non hanno tenuto il loro passo e sono già stati ripresi dal gruppo principale.

Dietro sono invece cominciati i movimenti tra le squadre più forti, che per il momento hanno fatto muovere le seconde linee: ad esempio, abbiamo visto molto attivi per la Deceuninck-Quick Step i due italiani Andrea Bagioli e Fausto Masnada; per la Ineos Grenadiers ecco Pavel Sivakov e Tao Geoghegan Hart; per la Jumbo-Visma in avanscoperta George Bennett. Molto attivo anche Neilson Powless, americano della Education First. Tra le vittime eccellenti ci sono Simon Yates e lo sfortunato Dylan Teuns, anche vittima di una caduta. Sul successivo strappo verso Zambla Alta, si è formato un quintetto davvero intrigante con Fausto Masnada (Deceuninck), Marc Hirschi (UAE Team Emirates), Pavel Sivakov (Ineos), Jonas Vingegaard (Jumbo-Visma) e Romain Bardet (Team DSM): nessuno di loro è magari il primo capitano della propria squadra, con l’eccezione di Bardet, ma sono cinque eccellenti ciclisti e dunque questo è un attacco davvero di eccellente livello, che ha costretto le squadre escluse – come Movistar ed EF – a lavorare duramente per raggiungerli. Davanti restano i sei, ma il loro vantaggio è nettamente inferiore al minuto e il destino dunque è segnato. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA GIRO DI LOMBARDIA 2021: SI ENTRA NEL VIVO

Meno di 100 km all’arrivo, da questo momento in poi la diretta del Giro di Lombardia 2021 ci riserverà emozioni a raffica, perché sta per cominciare la lunga salita di Dossena, che sarà sicuramente uno spartiacque per la Classica delle Foglie Morte perché da questa ascesa in poi sicuramente comincerà la bagarre per il successo finale a Bergamo, che però è ancora lontana perché in seguito si dovrà salire anche verso Zambla Alta e soprattutto affrontare il Passo di Ganda. Al momento rendiamo ancora onore ai dieci attaccanti Mattia Bais (Androni Giocattoli-Sidermec), Domen Novak (Bahrain Victorious), Andrea Garosio (Bardiani-CSF-Faizané), Thomas Champion (Cofidis), Jan Bakelants (Intermarché-Wanty-Gobert), Tim Wellens (Lotto-Soudal), Victor Campenaerts (Qhubeka-Nexthash), Christopher Hamilton (Team DSM), Amanuel Ghebreigzabhier (Trek-Segafredo) e Davide Orrico (Vini Zabù), sempre al comando anche dopo la salita di Berbenno.

Il vantaggio della testa della corsa si sta però riducendo sempre di più e si aggira ormai attorno ai tre minuti e mezzo rispetto al gruppo principale, perché le squadre dei big che sono i grandi favoriti per la vittoria del Giro di Lombardia 2021 hanno alzato decisamente il ritmo e perché la fatica nelle gambe per chi è in avanscoperta fin dalla salita del Ghisallo comincia naturalmente a farsi sentire. Come abbiamo accennato, il meglio deve ancora arrivare: siamo all’incirca a San Pellegrino Terme, i prossimi 60 km saranno in assoluto i più difficili e di conseguenza lo spettacolo sta entrando nel vivo. Non ne farà parte Benoit Cosnefroy, che doveva essere il capitano della Ag2R ma è caduto nella discesa tra Costa Valle Imagna e Sant’Omobono Terme. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA GIRO DI LOMBARDIA 2021: IL GRUPPO COMINCIA A RECUPERARE

Superata la salita della Roncola, la diretta del Giro di Lombardia 2021 prosegue verso le sue fasi decisive. Questa prima vera salita della corsa è servita soprattutto a mettere fatica nelle gambe dei corridori, perché è stata affrontata a buon ritmo ma senza scossoni sia da parte della testa della corsa sia da parte del gruppo principale. Davanti dunque troviamo sempre i dieci attaccanti Mattia Bais (Androni Giocattoli-Sidermec), Domen Novak (Bahrain Victorious), Andrea Garosio (Bardiani-CSF-Faizané), Thomas Champion (Cofidis), Jan Bakelants (Intermarché-Wanty-Gobert), Tim Wellens (Lotto-Soudal), Victor Campenaerts (Qhubeka-Nexthash), Christopher Hamilton (Team DSM), Amanuel Ghebreigzabhier (Trek-Segafredo) e Davide Orrico (Vini Zabù), che sono rimasti compatti sulla salita che ha portato la corsa in Valle Imagna.

Anche alle loro spalle non c’è stato molto da segnalare, anche se il gruppo ha recuperato terreno e infatti il vantaggio è sceso sotto i cinque minuti per i fuggitivi. Stanno d’altronde lavorando Deceuninck-Quick Step e Jumbo-Visma, di conseguenza è chiaro che si comincia a fare sul serio per i rispettivi capitani come Primoz Roglic e Julian Alaphilippe, tra i grandi favoriti per la vittoria in questo Giro di Lombardia 2021. La notizia invece è che ha perso terreno Mikel Landa, eccellente scalatore ma fuori forma, che ha dunque ceduto proprio sul suo terreno sulla carta preferito. Siamo dunque in Valle Imagna, la prossima difficoltà sarà la salita che porterà la corsa da Ponte Giurino a Berbenno. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA GIRO DI LOMBARDIA 2021: VERSO LE SALITE

Sta per entrare nel vivo la diretta del Giro di Lombardia 2021, perché la corsa è ormai entrata in provincia di Bergamo e fra pochi chilometri affronterà la salita che da Almeno San Bartolomeo porterà alla Roncola, prima vera grande difficoltà altimetrica del percorso del Giro di Lombardia 2021, salita abbastanza lunga e con pendenze anche in doppia cifra nel suo tratto più impegnativo. Abbiamo invece superato il tratto più facile, qualche decina di chilometri quasi completamente pianeggianti (anche se meravigliosi, in gran parte lungo il lago di Como) dopo la discesa dalla Madonna del Ghisallo.

Il gruppo in questa fase controlla, perché naturalmente il traguardo di Bergamo è ancora lontanissimo e l’unico obiettivo dei big sarà quello di non far prendere troppo vantaggio alla fuga di dieci uomini, con cinque minuti e mezzo di vantaggio. Ricordiamo allora la composizione della testa della corsa: Mattia Bais (Androni Giocattoli-Sidermec), Domen Novak (Bahrain Victorious), Andrea Garosio (Bardiani-CSF-Faizané), Thomas Champion (Cofidis), Jan Bakelants (Intermarché-Wanty-Gobert), Tim Wellens (Lotto-Soudal), Victor Campenaerts (Qhubeka-Nexthash), Christopher Hamilton (Team DSM), Amanuel Ghebreigzabhier (Trek-Segafredo) e Davide Orrico (Vini Zabù). Vedremo se questi dieci attaccanti rimarranno insieme sulla salita verso la Roncola e soprattutto se dal gruppo principale comincerà già qualche movimento… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA GIRO DI LOMBARDIA 2021: 10 IN FUGA, GAROSIO 1° AL GHISALLO

Inizio molto veloce per la diretta del Giro di Lombardia 2021, che ha superato il km 0 alle ore 10.35 dopo la partenza da Como. Fin dai primissimi chilometri ci sono stati numerosi tentativi di attacco, che hanno visto fra i più attivi Gianluca Brambilla, Fabio Felline e il belga Victor Campenaerts, ma nel primo tratto pianeggiante verso la salita del Ghisallo nessuno è riuscito a fare la differenza, perché ogni attacco veniva annullato da chi ne era rimasto escluso.

Per quanto la salita verso la Madonna del Ghisallo quest’anno sia sacrificata, essendo posta poco dopo la partenza del Giro di Lombardia 2021 e affrontata dal versante più facile, nei panni della prima asperità di giornata ha favorito la fuga che finalmente è riuscita a prendere il largo. Al comando ci sono Mattia Bais (Androni Giocattoli-Sidermec), Domen Novak (Bahrain Victorious), Andrea Garosio (Bardiani-CSF-Faizané), Thomas Champion (Cofidis), Jan Bakelants (Intermarché-Wanty-Gobert), Christopher Hamilton (Team DSM), Amanuel Ghebreigzabhier (Trek-Segafredo) e Davide Orrico (Vini Zabù), inseguiti e poi raggiunti dai due belgi Victor Campenaerts (Qhubeka-Nexthash) e Tim Wellens (Lotto-Soudal) con i quali dunque gli attaccanti sono in doppia cifra. Appena scollinato il Ghisallo, sono suonate come da tradizione le campane del Santuario: primo al GPM Garosio, che si aggiudica il Premio Todisco. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

GIRO DI LOMBARDIA 2021: SI COMINCIA

Tutto è pronto per il Giro di Lombardia 2021 che prenderà il via fra pochi minuti da Como: l’ultima edizione che aveva visto la partenza dalla città lariana per arrivare a Bergamo come quest’anno era stata quella del 2016, quando si impose il colombiano Esteban Chaves in una volata a tre con il nostro Diego Rosa e l’altro colombiano Rigoberto Uran. Per Chaves fu l’apoteosi di una stagione nella quale era già stato secondo al Giro d’Italia (con una vittoria di tappa), terzo alla Vuelta e pochi giorni prima aveva vinto anche il Giro dell’Emilia – un modello dunque da seguire quest’anno per Primoz Roglic, che si impose sette giorni fa sul San Luca.

Negli anni successivi invece avevamo sempre avuto la partenza da Bergamo per arrivare a Como. La città orobica era stata sede d’arrivo in precedenza dal 1995 al 2003 (con la doppia vittoria di Michele Bartoli in copertina) e ancora nel 2014, quando il successo andò invece all’irlandese Daniel Martin. Questi dunque sono i precedenti con arrivo a Bergamo, ma adesso la parola deve passare alla strada: le grandi emozioni del Giro di Lombardia 2014 stanno per cominciare! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

L’ALBO D’ORO

In vista della diretta Giro di Lombardia 2021 diamo uno sguardo all’albo d’oro, che significa fare un tuffo nella storia del grande ciclismo. Impossibile riassumere cosa è successo nelle 114 edizioni che abbiamo già vissuto, ma possiamo ricordare qualche dato sui corridori che hanno fatto la storia dell’ultima Classica Monumento della stagione. In copertina va collocato Fausto Coppi, l’unico capace di vincere per ben cinque volte il Giro di Lombardia, per la precisione negli anni 1946, 1947, 1948, 1949 e 1954, battendo il record precedente di Alfredo Binda che si era imposto per quattro volte nel 1925, 1926, 1927 e 1931.

A quota tre vittorie il gruppo si fa più folto: tanti nomi leggendari di un passato ormai lontano, dal francese Henri Pellissier a Costante Girardengo, Gaetano Belloni e Gino Bartali, in epoca recente invece i migliori sono stati l’irlandese Sean Kelly e infine Damiano Cunego, che vincendo nel 2004, 2007 e 2008 ha completato (per ora) l’elenco dei tre volti vincitori. Oltre al veronese, nel terzo millennio vanno ricordati Michele Bartoli, Paolo Bettini, Philippe Gilbert, Joaquim Rodriguez e Vincenzo Nibali, tutti a quota due vittorie, con lo Squalo che però potrebbe staccarli per raggiungere chi vanta tre vittorie. A quota due troviamo tra gli altri pure Eddy Merckx e Felice Gimondi, Roger De Vlaeminck e Francesco Moser e ancora Bernard Hinault: tante pagine da leggenda sono state scritte alla Classica delle Foglie Morte… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA GIRO DI LOMBARDIA 2021: CHI SARÀ IL VINCITORE?

Oggi sabato 9 ottobre la diretta Giro di Lombardia 2021, edizione numero 115 della leggendaria Classica delle Foglie Morte, chiuderà di fatto la stagione del grande ciclismo. L’appuntamento è attesissimo: il Giro di Lombardia è l’ultima delle cinque Classiche Monumento del ciclismo, con l’eccezione dell’anno scorso quando il danese Jakob Fuglsang vinse un’anomala edizione disputata a Ferragosto. Inoltre, il Giro di Lombardia fra tutte le classiche è quella con il percorso più impegnativo e che di conseguenza attira tutti i big dei grandi giri, che vedono proprio in questa corsa la classica più adatta alle loro caratteristiche: ecco perché nei 239 km del percorso tra Como e Bergamo vedremo all’opera chi ci sa fare sulle salite. La startlist è fenomenale: da Vincenzo Nibali a Julian Alaphilippe, da Tadej Pogacar a Primoz Roglic, da Thibaut Pinot a Remco Evenepoel, da Alexander Vlasov ad Adam Yates, da Chris Froome a Rigoberto Uran fino a Romain Bardet, Simon Yates, Bauke Mollema, Daniel Martin ad Esteban Chaves e dimentichiamo sicuramente ancora qualcuno…

L’albo d’oro delle ultime edizioni parla chiaro: Vincenzo Nibali ci ha regalato due grandi soddisfazioni nel 2015 e nel 2017, alternandosi ai successi di Esteban Chaves nel 2018 e di Thibaut Pinot nel 2018, proprio davanti allo Squalo. Poi nel 2019 ha fatto festa l’olandese Bauke Mollema e nel 2020 come detto si è imposto Fuglsang: quest’anno Como e Bergamo si invertono come sedi di partenza e arrivo, ma non cambiano le caratteristiche necessarie per fare bene al Giro di Lombardia 2021, scopriamo allora tutto ciò che serve sapere per seguirlo in diretta.

DIRETTA GIRO DI LOMBARDIA 2021: IL PERCORSO

Presentando la diretta Giro di Lombardia 2021, abbiamo già esaminato per sommi capi le peculiarità del percorso che però adesso andiamo a descrivere più nel dettaglio, a cominciare naturalmente dal fatto che stavolta la partenza sarà da Como per giungere all’arrivo di Bergamo dopo 239 km difficilissimi. Andiamo per ordine: l’appuntamento con la partenza da Como sarà fissato già alle ore 10.30. La prima asperità sarà la leggendaria salita verso la Madonna del Ghisallo, affrontata stavolta dal versante di Asso e con scollinamento già al km 38,6, ovviamente un po’ sacrificata in questa versione del percorso del Giro di Lombardia. La bagarre potrebbe esplodere sulla salita che da Almeno San Bartolomeo porterà la corsa alla Roncola (km 101,4) per 9,4 km di ascesa al 6,6% di pendenza media e punte di pendenza massima fino al 17%. Si scenderà poi da Costa Valle Imagna verso Ponte Giurino, dove inizierà la salita verso Berbenno (km 129,5), altri 6,8 km anche se con pendenza al 4,6%.

Dopo San Pellegrino Terme ecco la lunga salita verso Dossena (km 161,1), un’ascesa di 11 km al 6,2% e con punte di pendenza massima fino all’11% e seguita da una brevissima discesa dopo la quale si salirà ancora verso Zambla Alta, che al km 175,3 della corsa sarà il “tetto” del Giro di Lombardia 2021 a 1257 metri sul livello del mare. La discesa e un breve falsopiano ci porteranno a Gazzaniga, dove comincerà la salita del Passo di Ganda, che potrebbe davvero essere fondamentale dal momento che saranno ben 9,2 km al 7,3% medio e con punte fino al 15% nell’ultimo chilometro. Lo scollinamento sarà al km 207,2, poi attraverso Selvino si scenderà a Nembro e ci sarà un tratto pianeggiante verso Bergamo, dove però il Giro di Lombardia 2021 riserverà ancora emozioni, perché ci sarà il passaggio in Città Alta con pendenza fino al 12% e un tratto anche lastricato. Ai 1800 m dall’arrivo ci sarà una svolta secca con breve strettoia per superare Porta Sant’Agostino. Dopo l’ultimo chilometro ampia curva a sinistra per immettersi nel rettilineo di 800 metri che conduce all’arrivo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA