DIRETTA/ Italia Spagna Under 21 (risultato finale 3-1) streaming Rai: Pellegrini tris

- Claudio Franceschini

Diretta Italia Spagna U21 Europei Under 21 2019 streaming video Rai: cronaca e risultato live della partita che si gioca a Bologna, la cornice è lo stadio Dall’Ara.

Moise Kean Italia gol lapresse 2019
Diretta Grecia Italia, qualificazioni Europei 2020 girone J (Foto LaPresse)

DIRETTA ITALIA SPAGNA UNDER 21 (RISULTATO FINALE 3-1): PELLEGRINI TRIS

Gran debutto per la Nazionale italiana negli Europei Under 21. 3-1 alla Spagna in rimonta e stadio Dall’Ara di Bologna in piedi ad applaudire per la prima casalinga dei ragazzi di Di Biagio. Che hanno chiuso definitivamente la partita al 37′: Soler trattiene Pellegrini in area, l’arbitro lascia proseguire ma poi la review al VAR nota il netto fallo. Ammonizione per Soler e calcio di rigore che lo stesso Lorenzo Pellegrini si è incaricato di battere, spiazzando Simon e chiudendo di fatto il match. La Spagna nella prima mezz’ora sembrava padrona della partita ma l’intensità azzurra ha ribaltato il fronte del gioco ed il 3-1 finale indica quanto l’Italia creda nelle sue possibilità in questo Europeo da giocare in casa. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE ITALIA SPAGNA UNDER 21

La diretta tv di Italia Spagna U21 sarà trasmessa dalla televisione di stato: sarà Rai Uno a fornire le immagini della partita, previsti chiaramente ampi pre e post partita con approfondimenti e interviste. Senza costi aggiuntivi, in assenza di un televisore si potrà seguire questa sfida degli Europei U21 anche in diretta streaming video, semplicemente visitando il sito www.raiplay.it con dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone e selezionando il canale di riferimento. CLICCA QUI PER LA DIRETTA STREAMING VIDEO SU RAIPLAY

ANCORA CHIESA!

Italia in vantaggio 2-1 sulla Spagna nel match d’esordio agli Europei Under 21 a Bologna. A realizzare il gol del vantaggio degli azzurri, al 19′ della ripresa, è stato ancora Federico Chiesa che ha firmato la doppietta personale ribadendo in rete un pallone trattenuto in area con caparbietà dal neo entrato Cutrone, a sua volta ben servito dopo un’incursione di Orsolini sulla destra. Al 22′ nella Spagna Fornals prende il posto di Zubeldia, quindi al 25′ un fallo su Merino costa l’ammonizione ad Orsolini. La Spagna fa un possesso palla continuo che non porta però ad occasioni da gol, con l’Italia che riesce sempre a chiudere efficacemente ai 16 metri. (agg. di Fabio Belli)

CUTRONE PER KEAN

Al quarto d’ora della ripresa persiste il risultato di parità tra Italia e Spagna, sull’1-1 allo stadio Renato Dall’Ara di Bologna nel loro match d’esordio dell’Europeo Under 21. La Spagna inizia il secondo tempo con Merino in campo al posto di Fabian Ruiz, mentre al 4′ un pestone su Ceballos costa il cartellino giallo a Mandragora nell’Italia. Al 5′ è ancora Federico Chiesa a mettere il turbo, cercando poi un diagonale che finisce d’un soffio a lato. La Spagna riprende in mano il possesso palla e al 10′ Ceballos scarica su Soler che conclude di potenza, Meret è reattivo nell’alzare il pallone sopra la traversa. Aumenta la pressione iberica e al quarto d’ora Di Biagio opera la seconda sostituzione a sua disposizione, richiamando in panchina un Kean che appare poco soddisfatto della decisione ed inserendo Cutrone. (agg. di Fabio Belli)

CHIESA GOL, ZANIOLO KO

L’Italia insiste a caccia del pareggio e al 32′ finisce alto un diagonale di Mandragora dalla lunga distanza. Ci prova due volte Kean ma senza successo, poi al 36′ gli azzurri trovano l’1-1. Lancio telecomandato da destra a sinistra di Barella per Federico Chiesa, che sfonda sull’out mancino e da posizione defilata sorprende il portiere spagnolo Simon sul suo palo. Azione di prepotenza e Italia rinfrancata dal gol, anche se al 40′ Di Biagio perde Zaniolo, ancora alle prese con le conseguenze del precedente colpo in tesa. Zaniolo esce in barella e il Dall’Ara applaude l’idolo di casa, Orsolini, che entra al suo posto. Al 45′ ci prova ancora l’Italia con un destro ben piazzato da Dimarco che Simon blocca in due tempi, poi dopo 4′ di recupero Italia e Spagna vanno negli spogliatoi per l’intervallo sull’1-1. (agg. di Fabio Belli)

MATCH NERVOSO

Alla mezz’ora Spagna ancora in vantaggio 0-1 sull’Italia allo stadio Dall’Ara di Bologna, dopo il gol di Ceballos al 9′. Match nervoso e poco spettacolare con gli iberici che tengono in mano il pallino del gioco, con i tagli di Federico Chiesa che non trovano collaborazione nell’area avversaria e la Spagna che dalla sua spinge forte sulle fasce con Aguirregabiria e Soler. Al 24′ prima ammonizione anche nella Spagna, per Vallejo punito per una trattenuta su Kean, mentre subito dopo c’è un giallo anche per Zaniolo per un fallo su Merè. Alla mezz’ora su un cross di Chiesa il portiere spagnolo Simon esce a valanga su Zaniolo e Martin, i due restano a terra con l’azzurro tramortito ma che riesce poi a continuare il match. (agg. di Fabio Belli)

EUROGOL DI CEBALLOS!

L’Italia prova ad iniziare in maniera aggressiva la prima sfida del suo cammino nell’Europeo Under 21 contro la Spagna allo stadio Dall’Ara di Bologna. Manca però concretezza e la Spagna si impossessa rapidamente del pallone, facendo quel possesso palla che tanto le è congeniale. E al 9′ gli iberici passano con un vero e proprio eurogol di Dani Ceballos, che da oltre venti metri lascia partire una conclusione che si infila sotto l’incrocio dei pali, imparabile per Meret. All’11 un duro intervento proprio su Ceballos costa il primo giallo della partita all’Italia, viene sanzionato Arturo Calabresi. Quindi al 13′ rapido scambio tra Ceballos e Soler, cross teso in area per Martin che viene anticipato provvidenzialmente per l’Italia da Dimarco, che evita il raddoppio spagnolo. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI!

Tutto pronto per Italia Spagna Under 21: finalmente comincia il nostro percorso agli Europei Under 21, che ospitiamo. Gigi Di Biagio, passato anche a fare il CT ad interim della nazionale maggiore dopo l’esonero di Giampiero Ventura, è alla terza esperienza in questo torneo continentale: dunque possiamo dire che l’ex centrocampista (poi difensore) sia diventato tra i selezionatori più presenti a livello Under 21. Il record rimane quello di Azeglio Vicini e Cesare Maldini, che hanno guidato l’Italia per cinque edizioni a testa: il compianto ex difensore del Milan ha vinto tre titoli consecutivi entrando nella leggenda, dopo di lui Claudio Gentile ha ottenuto due vittorie agli Europei nelle sue tre partecipazioni. Due le aveva invece fatte Pierluigi Casiraghi nel 2007 e 2009, ma non era andato oltre una semifinale persa contro la Germania di Manuel Neuer, Mesut Ozil, Jerome Boateng, Sami Khedira e tanti altri che sono poi andati in blocco nella nazionale maggiore di Joachim Loew. Adesso però è davvero arrivato il momento di metterci comodi e stare a vedere quello che dirà il campo: ecco le formazioni ufficiali di Italia Spagna U21, finalmente si comincia! ITALIA (4-3-3): Meret; Calabresi, Mancini, Bonifazi, Dimarco; Barella, Mandragora, Pellegrini; Zaniolo, Kean, Chiesa. Ct. Di Biagio SPAGNA (4-1-4-1): Unai Simon; Martin Aguirregabiria, Vallejo, Jorge Meré, Aaron Martin; Zubeldia; Soler, Ceballos, Fabian Ruiz, Oyarzabal, Mayoral. Ct. De La Fuente (agg. di Claudio Franceschini)

L’ITALIA E GLI EUROPEI UNDER 21

Italia Spagna U21 sta per cominciare, e noi vogliamo ricordare l’ultima volta in cui la nostra nazione ha ospitato gli Europei di categoria: è successo due volte, ma bisogna dire che in entrambi i casi l’organizzazione era demandata a due città diverse. Nel 1992 fu Ferrara: non c’erano ancora i gironi eliminatori, si partiva ancora dalle semifinali e quell’edizione aveva rappresentato il primo dei tre titoli consecutivi per Cesare Maldini. Ognuno giocava in casa propria, l’Italia dopo aver vinto 2-0 a Ferrara contro la Svezia (a segno Renato Buso e Gianluca Sordo) aveva perso 1-0 a Vaxjo difendendo però la differenza reti. Stessa formula sei anni prima, quando la nostra nazionale era arrivata in finale… contro la Spagna: il che ci dà l’occasione per ricordare un’altra vittoria degli azzurrini, che a Roma si erano imposti per 2-1 grazie a Gianluca Vialli e Giuseppe Giannini. Era il gruppo che Azeglio Vicini avrebbe portato nella nazionale maggiore terza ai Mondiali casalinghi – e prima semifinalista agli Europei: al ritorno purtroppo il gol di Giovanni Francini non era servito, ai rigori Giannini, Stefano Desideri e Marco Baroni avevano sbagliato consegnando il titolo alle Furie Rosse. (agg. di Claudio Franceschini)

L’ULTIMO TITOLO AZZURRO

Italia Spagna U21 apre i nostri Europei Under 21 2019: un torneo che la nostra nazionale ha anche dominato, e infatti si trova al primo posto dell’albo d’oro con 5 titoli, ma anche due finali perse. Tuttavia, dobbiamo tornare al 2004 per trovare l’ultimo titolo: c’era stato il tris firmato Cesare Maldini tra il 1992 e il 1996, il trofeo vinto da Claudio Gentile nel 2000 e poi appunto quel trionfo in terra tedesca. Il Commissario Tecnico era ancora Gentile; la finale, contro la Serbia e Montenegro, era stata vinta con un netto 3-0 firmato da Daniele De Rossi, Cesare Bovo e Alberto Gilardino. E dire che avevamo aperto davvero male quell’edizione, perdendo contro la Bielorussia; a dirci quanto tempo sia passato basta il fatto che l’anno di riferimento di quella nidiata di talenti era il 2004, e che giocatori come De Rossi, Gilardino, Rolando Bianchi, Montolivo e Pasquale Foggia si avviano verso la conclusione della carriera per non dire che l’hanno già terminata. E’ davvero arrivato il momento di tornare a vincere un Europeo Under 21: giochiamo in casa e questa potrebbe essere la nostra grande occasione per tornare a scintillare nell’albo d’oro. (agg. di Claudio Franceschini)

LA TRADIZIONE

Non partiamo certo favoriti in Italia Spagna U21, almeno a leggere l’elenco dei precedenti: ne contiamo dieci, e abbiamo vinto soltanto due volte con un pareggio, a fronte dunque di ben sei sconfitte. La Spagna ci ha battuti nelle ultime cinque occasioni: abbiamo parlato della semifinale di due anni fa che era stata decisa dalla tripletta di Saul Niguez – in mezzo il momentaneo pareggio di Federico Bernardeschi – ma anche della finale israeliana del 2013, quando la nazionale di Devis Mangia era stata spazzata dal campo con un 4-2 che però era già 3-1 al 38’ con la tripletta di Thiago Alcantara, Ciro Immobile aveva pareggiato ma poi il quarto gol di Isco, ancora su rigore, aveva sancito il nostro ko al netto della seconda rete timbrata da Fabio Borini. Nel settembre 2017 l’Italia era caduta anche in amichevole, con formazioni molto simili a quelle che vedremo oggi; la nostra ultima vittoria risale allora al playoff per andare agli Europei del 2007, nel quale avevamo fatto la voce grossa con Giorgio Chiellini e Riccardo Montolivo prima del gol iberico firmato da Roberto Soldado. All’andata era finita 0-0: per il resto, la Spagna U21 ci ha sempre battuto. (agg. di Claudio Franceschini)

ITALIA SPAGNA EUROPEI UNDER 21: LA PRESENTAZIONE

Italia Spagna U21, in diretta dallo stadio Dall’Ara di Bologna, si gioca alle ore 21:00 di domenica 16 giugno: la nostra nazionale fa l’esordio negli Europei U21 2019, siamo nel gruppo A dove si trovano anche Polonia e Belgio che inaugurano la manifestazione. Dopo la semifinale centrata due anni fa, Gigi Di Biagio va a caccia di riscatto: è la nostra nazione a ospitare gli Europei giovanili e dunque gli azzurrini non possono non partire nel novero delle favorite, anche se poi si tratterà di conquistare il titolo sul campo. Certamente la Spagna è uno degli avversari peggiori che ci potessero capitare, soprattutto all’esordio: erano state proprio le Furie Rosse a farci fuori in Polonia – ma anche a batterci nella finale del 2013 – ma Di Biagio sa comunque che questa partita può essere una bella occasione, perché ci permetterà di partire subito a mille nel tentativo di portare a casa la vittoria. La nazionale iberica è vice campione in carica: due anni fa aveva perso la finale contro la sorprendente Germania, e ancora una volta si presenta agli Europei con i crismi della favorita. Aspettando dunque la diretta di Italia Spagna U21, andiamo a leggere quali possono essere le scelte dei due Commissari Tecnici nelle probabili formazioni della sfida.

PROBABILI FORMAZIONI ITALIA SPAGNA U21

Come sappiamo, Italia Spagna U21 vedrà la presenza – come per tutti gli Europei – di alcuni calciatori che fanno già parte integrante della nazionale maggiore, ma che sono aggregati alla spedizione: nel 4-3-3 di Gigi Di Biagio potrebbero e almeno quattro di loro dovrebbero essere titolari, e dunque nel tridente offensivo dovremmo vedere all’opera Federico Chiesa, Kean e Cutrone con questi ultimi due a dividersi tra i ruoli di punta centrale ed esterno. In mediana la regia di Tonali dovrebbe essere accompagnata da due tra Lorenzo Pellegrini, Barella e Zaniolo (che può operare anche davanti), in difesa invece scelte confermate rispetto al solito con Audero tra i pali, Alessandro Bastoni e Gianuca Mancini al centro (ma occhio a Romagna), Adjapong che agirà a destra con Giuseppe Pezzella schierato invece a sinistra. La Spagna gioca ovviamente con il 4-2-3-1: in porta Sivera, davanti a lui Meré e Unai Nunez con Maffeo e Junior Firpo che invece agiranno sugli esterni bassi. Il centrocampo è il reparto nel quale c’è grande qualità: a comandare le operazioni Fabian Ruiz, reduce da una buonissima stagione con il Napoli, affiancato da Mikel Merino. Avanzano e allargano la loro posizione Carlos Soler e Oyarzabal – recentemente in gol con la nazionale maggiore; il trequartista può essere Fornals con Rafa Mir che invece verrà schierato da prima punta.



© RIPRODUZIONE RISERVATA