DIRETTA/ Milan Inter (risultato finale 0-3): trionfo dei nerazzurri che volano a +4!

- Claudio Franceschini

Diretta Inter Milan streaming video DAZN: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita valida per la 23^ giornata di Serie A, il derby sarà decisivo per lo scudetto?

De Vrij Bennacer Inter Milan lapresse 2021 640x300
Diretta Milan Inter, Serie A 23^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA MILAN INTER (RISULTATO FINALE 0-3): TRIONFO DEI NERAZZURRI CHE VOLANO A +4

L’Inter trionfa nel 228^ Derby della Madonnina battendo nettamente il Milan con il risultato finale di 0-3, una vittoria che consolida il primato in classifica dei nerazzurri che volano a +4 sui rossoneri e tengono a distanza di sicurezza la Roma a prescindere da cosa combineranno i giallorossi nel posticipo di stasera a Benevento. Lautaro Martinezdoppietta per lui – e Lukaku mettono KO il Diavolo che esce dal campo con le ossa rotte, una sconfitta che con ogni probabilità ridimensiona le ambizioni di scudetto degli uomini di Pioli, reduci inoltre dalla brutta sconfitta dello scorso weekend in casa dello Spezia. La Beneamata ha dominato sotto ogni punto di vista e merita indubbiamente i tre punti, l’unica brutta notizia per Conte arriva da Barella che lascia il terreno di gioco tenendosi il flessore della coscia destra, serviranno ulteriori accertamenti per l’ex-centrocampista del Cagliari nonché uno dei capisaldi della squadra che potrebbe interrompere l’egemonia della Juventus. Handanovic alza ulteriormente il suo voto in pagella con due splendide parate su Rebic e Meité che avevano provato a cercare almeno il gol della bandiera. Niente, la capolista della Serie A non vuole lasciare nemmeno le briciole ai cugini. {agg. di Stefano Belli}

LAUTARO E LUKAKU DEVASTANTI!

A metà del secondo tempo l’Inter dilaga sul Milan, adesso il punteggio vede la formazione di Conte che conduce per 3 a 0. Nel momento di massima spinta dei rossoneri arriva il raddoppio dei nerazzurri che indirizzano definitivamente il derby a loro favore: Eriksen premia l’inserimento di Perisic che confeziona l’assist per Lautaro Martinez, l’argentino non può assolutamente sbagliare da dentro l’area piccola e firma così la sua doppietta nella partita più importante della stagione. Com’è prevedibile gli uomini di Pioli accusano il colpo e la Beneamata decide di chiuderla una volta per tutte: al 63’ Lukaku mette a sedere Kjaer con una sterzata e calcia con tutta la forza che ha, Donnarumma rimane in piedi e tiene ancora in vita i suoi. Ma al secondo tentativo il bomber belga non perdona e fa calare il sipario al Meazza. {agg. di Stefano Belli}

TRIPLO MIRACOLO DI HANDANOVIC!

E’ ricominciato da pochi minuti il super derby della Madonnina con l’Inter sempre avanti sul Milan per 1 a 0. All’inizio del secondo tempo i rossoneri cambiano registro e attaccano a spron battuto nel tentativo di pareggiare almeno i conti, gli uomini di Pioli si procurano un calcio d’angolo sugli sviluppi del quale Ibrahimovic mette a dura prova i riflessi per Handanovic che per due volte salva sul fuoriclasse svedese. Al 48’ De Vrij si addormenta e viene sverniciato da Tonali che esalta ulteriormente i riflessi del portiere sloveno che compie il terzo miracolo nel giro di pochi istanti, la squadra di Conte sembra essere rimasta negli spogliatoi, evidentemente durante l’intervallo il tecnico di Parma deve aver pizzicato le corde giuste perché anche in fase difensiva i suoi concedono poco e nulla alla coppia Lukaku-Lautaro. {agg. di Stefano Belli}

INTERVALLO AL MEAZZA

Intervallo al Meazza dove si è appena concluso il primo tempo di Milan-Inter, squadre al riposo sul punteggio di 1 a 0 in favore dei nerazzurri che anche nell’ultimo quarto d’ora di gioco hanno compresso i rossoneri nella loro trequarti. Al 27’ Perisic prolunga per Lukaku che manca di un soffio l’impatto col pallone davanti a Donnarumma, la Beneamata si riaffaccia in avanti ancora con il croato che viene chiuso in corner da Kjaer. Dopo la mezz’ora gli uomini di Pioli trovano finalmente il modo di distendersi con Theo Hernandez che si destreggia dentro l’area di rigore e va al tiro sfiorando il palo alla destra di Handanovic. Successivamente il portiere sloveno si oppone anche al tentativo di Ibrahimovic che calcia con potenza ma non riesce ad angolare la conclusione. Dall’altra parte il numero 14 tenta un nuovo affondo trovando la respinta di Donnarumma con Lautaro Martinez che sbaglia il tap-in a porta sguarnita. Al 44’ un’esitazione di Eriksen spiana la strada a Calhanoglu che sbaglia però l’ultimo tocco per Rebic, palla che si deposita sul fondo. Nel recupero il centrocampista danese su punizione prova a servire Skriniar che di testa spedisce la sfera sopra la traversa. {agg. di Stefano Belli}

SUPREMAZIA NERAZZURRA

Quando non siamo ancora giunti alla mezz’ora del primo tempo resiste il vantaggio dell’Inter sul Milan con gli uomini di Conte che conducono sempre per 1 a 0. Ricordiamo che i nerazzurri hanno potuto sfruttare tutta la settimana per preparare il derby mentre i rossoneri si sono dovuti districare tra la stracittadina e la gara di Europa League contro la Stella Rossa. Una volta trovato il gol la Beneamata continua ad attaccare, al 12’ Kjaer in grande difficoltà è costretto a spendere il giallo per fermare l’incontenibile Lautaro Martinez. La capolista della Serie A gioca a memoria, Calabria legge bene l’azione e anticipa sul più bello Perisic che stava per finalizzare l’ennesima manovra avvolgente dei suoi compagni. Solamente al 15’ la squadra di Pioli si affaccia in avanti con Calhanoglu che svirgola in maniera indegna mentre Ibrahimovic cerca una magia con il tacco, Handanovic non si lascia sorprendere. Al 22’ Hakimi placca Theo Hernandez, ammonizione inevitabile per il marocchino che era diffidato e quindi salterà la partita con il Genoa in programma domenica prossima. {agg. di Stefano Belli}

LAUTARO MARTINEZ SBLOCCA IL SUPER DERBY AL 5′

Dopo il doveroso minuto di raccoglimento per ricordare Mauro Bellugi, il derby della Madonnina più importante degli ultimi dieci anni è finalmente cominciato: Milan e Inter si stanno affrontando nel big match della ventitreesima giornata, quando sono trascorsi sì e no cinque minuti dal fischio d’inizio del signor Doveri il punteggio è già cambiato e vede i nerazzurri avanti per 1 a 0. Al primo affondo la capolista della Serie A lascia subito il segno: Lukaku lascia sul posto Romagnoli e cerca Lautaro Martinez, interviene Kjaer con un’ottima chiusura ma il pallone torna sui piedi del bomber belga che a quel punto pennella un cross perfetto per il numero 10 della Beneamata che non lascia scampo a Donnarumma con un colpo di testa micidiale. Palla in rete e la formazione allenata da Conte passa così in vantaggio, gara che si complica sin dalle battute d’avvio per gli uomini di Pioli che ora devono reagire e scoprirsi, un elemento che renderà la sfida ancora più avvincente e spettacolare. {agg. di Stefano Belli}

MILAN INTER STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Milan Inter sarà disponibile non soltanto agli abbonati DAZN, che la potranno seguire su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone e dunque sfruttando il servizio di diretta streaming video fornito dall’emittente, ma anche ai clienti Sky da almeno tre anni: dall’anno scorso infatti è aperto il canale DAZN1 per questa eventualità, una sinergia tra i due fornitori delle partite di Serie A. Il canale è disponibile al numero 209 del decoder.

FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

Finalmente si accende la diretta tra Milan e Inter e già le formazioni ufficiali del derby stanno facendo il loro ingresso a San Siro: prima del fischio d’inizio approfittiamone però per analizzare qualche dato importante. Lo abbiamo già detto, con il match di oggi è pure gran scontro al vertice nella classifica di Serie A_ in testa troviamo con 50 punti e un tabellino di 15 successi e cinque pari l’Inter, che pure ha segnato un’eccellente differenza reti, segnata sul 54:24 (è il miglior attacco del campionato). Sono numeri però importanti anche quelli del Milan, ex capolista: la squadra di Pioli, scivolata in seconda posizione, registra a tabella 49 punti, con anche 15 successi e 4 pari. Aggiungiamo per il Diavolo pure una pesante differenza reti, con 45 gol fatti e 25 subiti. Ora però dobbiamo dare la parola al campo, il derby tra Milan e Inter sta per cominciare! MILAN (4-2-3-1): G. Donnarumma; Calabria, Kjaer, Romagnoli, Hernández; Kessie, Tonali; Saelemaekers, Çalhanoglu, Rebic; Ibrahimovic. A disp.: A. Donnarumma, Tatarusanu; Dalot, Gabbia, Kalulu, Tomori; Castillejo, Hauge, Krunic, Meite; Leao. All.: Pioli. INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni; Hakimi, Barella, Brozovic, Eriksen, Perisić; Lukaku, Martinez. A disp.: Padelli, Radu; Darmian, Kolarov, D’Ambrosio, Ranocchia; Gagliardini, Vecino, Vidal, Young; Pinamonti, Sanchez. All.: Conte. (agg Michela Colombo)

DIRETTA MILAN INTER: GLI ALLENATORI

Milan Inter è una partita da ex per Stefano Pioli: il tecnico parmense infatti si era seduto sulla panchina nerazzurra nel novembre 2016, andando a sostituire Frank De Boer. La sua esperienza era durata lo spazio di sei mesi: a maggio era stato esonerato a causa del crollo dei risultati, dopo un primo periodo nel quale sembrava che potesse risollevare le sorti della squadra. Pioli è stato l’allenatore dell’Inter nei due clamorosi derby che hanno fatto la storia recente di questa rivalità: entrambi erano terminati 2-2, ma nella partita di andata era stata la Beneamata a timbrare la rete del pareggio in pieno recupero mentre al ritorno il Milan, sotto di due gol quando mancavano 7 minuti al 90’, aveva pareggiato con i gol di Alessio Romagnoli e Cristian Zapata. Antonio Conte ha invece vissuto il derby di Torino, prima come giocatore e poi come allenatore della Juventus; sotto la sua guida i bianconeri hanno esteso la clamorosa striscia positiva senza subire gol arrivata addirittura a 20 anni, contro il Milan invece il tecnico salentino ha giocato una finale di Champions League colpendo anche una traversa, sarebbe potuto essere il gol del titolo e invece il trofeo lo avevano sollevato i rossoneri, vincenti ai calci di rigore. (agg. di Claudio Franceschini)

MILAN INTER: LO STORICO

La diretta di Milan Inter è sicuramente una grande classica del nostro calcio. La gara è stata già giocata, considerando tutte le competizioni in cui le due squadre si sono affrontate, per 227 volte. Il bilancio è leggermente in favore dell’Inter che ha vinto per 83 volte segnando 312 gol, contro le 77 dei rossoneri fermi si fa per dire a 304 reti. I pareggi invece sono stati 77. L’Inter ha vinto l’ultimo precedente in una gara da dentro o fuori in Coppa Italia giocata lo scorso 26 gennaio e terminata 2-1. I rossoneri erano passati in vantaggio con Ibra che poi da espulso aveva aperto alla rimonta grazie a un rigore di Lukaku e un gol di Eriksen su punizione al minuto 97. C’è spazio però anche per l’ultimo successo dei rossoneri in questo campionato in un 1-2 dell’ottobre scorso, una gara decisa da una doppietta di Ibrahimovic con il gol della bandiera di Romelu Lukaku. Sempre loro due si erano resi protagonisti di una rissa da far west proprio nella gara di Coppa Italia su citata. Come andrà oggi?

DERBY DA SCUDETTO!

Milan Inter viene diretta dal signor Daniele Doveri, ed è il derby della Madonnina per la 23^ giornata di Serie A 2020-2021: alle ore 15:00 di domenica 21 febbraio la stracittadina non poteva arrivare in un momento migliore, perché giusto una settimana fa i nerazzurri hanno coronato l’inseguimento ai cugini e si sono presi il primo posto in classifica con il 3-1 alla Lazio. Considerati favoriti per lo scudetto sin dall’inizio della stagione, inseguono ora quello che è rimasto l’unico obiettivo stagionale ma che non è mai stato così vicino negli ultimi 10 anni; dunque una grande occasione per Antonio Conte che può allungare e provare la fuga, vendicando anche il derby d’andata.

Il Milan adesso deve essere bravo a non crollare: forse ha fatto anche oltre i suoi limiti bruciando le tappe di un processo che con Stefano Pioli si sta rivelando vincente ma ancora molto giovane, la brutta sconfitta di La Spezia può segnare una svolta nella stagione in termini negativi oppure essere il momento dal quale ripartire per la volata finale, acquistando ancor più rabbia per il controsorpasso. Vada come vada, finalmente la diretta di Milan Inter torna a valere per uno scudetto: non vediamo l’ora di scoprire come andranno le cose, e allora aspettando che si giochi la partita valutiamo in che modo le due squadre possano essere schierate sul terreno di gioco di San Siro, leggendo insieme le probabili formazioni.

PROBABILI FORMAZIONI MILAN INTER

Solo Brahim Diaz salterà Milan Inter in casa rossonera: dunque per Pioli il 4-2-3-1 sarà formato dai titolarissimi, il che significa Calabria a destra con Theo Hernandez a sinistra e la coppia Kjaer-Alessio Romagnoli a protezione di Gigio Donnarumma, ma anche Bennacer in cabina di regia con il supporto consueto di Kessié. Davanti a questa cerniera di centrocampo vedremo poi Calhanoglu che insegue la condizione migliore; Saelemaekers è favorito per giocare come laterale destro sulla trequarti, sull’altro versante Rebic è in vantaggio su Rafael Leao, naturalmente non si discute la presenza di Ibrahimovic che è anche grande ex della partita. Conte deve valutare le condizioni dell’acciaccato Vidal, ma comunque ha un Eriksen in forte crescita: il danese è candidato a completare la mediana con le ovvie maglie date a Barella e Brozovic, mentre sulle corsie laterali Hakimi (scontato anche lui) e Perisic saranno le frecce con cui ripartire. In difesa tutto confermato e dunque De Vrij sarà affiancato da Skriniar e Alessandro Bastoni, con Handanovic tra i pali; non si discute nemmeno la titolarità di Lautaro Martinez e Romelu Lukaku, 27 gol in due in campionato e reduci dalla super prestazione contro la Lazio.

QUOTE E PRONOSTICO

L’agenzia Snai ha fissato il suo pronostico ufficiale per Milan Inter, pertanto possiamo andare a vedere quali siano le quote che questo bookmaker ha previsto per la partita. Il segno 1 che identifica la vittoria dei rossoneri vi permetterebbe di guadagnare una somma corrispondente a 3,65 volte la puntata; il pareggio, regolato dal segno X, vale 3,55 volte l’importo investito mentre con il segno 2, per il successo della formazione nerazzurra, porta in dote una vincita che ammonta a 2,00 volte quello che avrete deciso di mettere sul piatto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA