Diretta/ Milan Juventus (risultato finale 1-1) streaming Rai: Ronaldo su rigore!

- Claudio Franceschini

Diretta Milan Juventus streaming video Rai: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della semifinale di andata della Coppa Italia, che si gioca allo stadio Giuseppe Meazza.

Alessio Romagnoli Higuain Milan Juventus lapresse 2020
Diretta Milan Juventus, andata semifinale Coppa Italia (Foto LaPresse)

DIRETTA MILAN JUVENTUS (RISULTATO FINALE 1-1): RONALDO SU RIGORE!

Finale infuocato a San Siro nella semifinale d’andata di Coppa Italia tra Milan e Juventus: con i rossoneri in dieci Pioli richiama in panchina Castillejo inserendo Saelemaekers, quindi al 42′ Calhanoglu lascia spazio a Paquetà. Con l’uomo in più la Juventus cerca di produrre il massimo sforzo offensivo e allo scadere viene premiata: rovesciata in area di Cristiano Ronaldo col pallone che sbatte sul braccio di Calabria: dopo l’on field review l’arbitro Valeri accorda il rigore ai bianconeri e lo stesso CR7 firma quello che sarà il gol del definitivo pareggio. 6′ di recupero e il Milan ha un’ultima chance con un colpo di testa di Kessie che viene controllato da Buffon. All’Allianz Stadium si ripartirà dall’1-1. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO RAI: COME VEDERE MILAN JUVENTUS

La diretta tv di Milan Juventus sarà trasmessa su Rai Uno: dunque la semifinale di Coppa Italia, come consuetudine per questo torneo, sarà un appuntamento in chiaro per tutti e naturalmente sarà disponibile anche in alta definizione o accedendo al canale anche attraverso la televisione satellitare. Inoltre, tutti gli appassionati potranno seguire questa partita anche in diretta streaming video, senza costi aggiuntivi e visitando il sito www.raiplay.it sul quale selezionare il canale di riferimento. CLICCA QUI PER LO STREAMING VIDEO SU RAIPLAY

ESPULSO HERNANDEZ!

Al 18′ cambio per Sarri con Bentancur che prende il posto di Ramsey, quindi al 21′ Donnarumma raccoglie senza problemi una conclusione di Dybala, già non irresistibile e poi ulteriormente smorzata da Romagnoli. Al 24′ viene ammonito anche Castillejo nel Milan, quindi Sarri opera la seconda sostituzione con Higuain che prende il posto di De Sciglio. Al 26′ il Milan resta in inferiorità numerica: Hernandez entra duro su Dybala e rimedia il secondo cartellino giallo e la conseguente espulsione. Ancora cambi prima della mezz’ora, Rabiot rileva Matuidi tra i bianconeri, quindi il Milan inserisce Laxalt in luogo di Rebic: rossoneri in inferiorità numerica ma sempre avanti 1-0 sulla Juventus. (agg. di Fabio Belli)

COLPISCE REBIC!

Dopo 2′ nella ripresa il Milan ha una nuova chance per portarsi in vantaggio, gran botta di Rebic, imbeccato da Ibrahimovic, ma Buffon si oppone con un grande riflesso. Al 7′ anche Castillejo riesce ad angolare in maniera efficace il tiro, ma anche in questo caso il numero uno bianconero non si lascia sorprendere. Sul capovolgimento di fronte Cuadrado prova a scuotere la Juve con un destro che finisce alto, quindi al 13′ Kessie è costretto al fallo tattico su Dybala e diventa il terzo ammonito tra le fila del Milan dopo Ibrahimovic ed Hernandez. Al quarto d’ora finisce sull’esterno della rete una conclusione di Ibrahimovic, ma al 16′ i rossoneri riescono comunque a passare in vantaggio: Castillejo scodella in area un cross che non trova la deviazione aerea di Ibrahimovic, alle sue spalle però sbuca Rebic che batte Buffon con una girata beffarda che rimbalza all’angolino. (agg. di Fabio Belli)

GIALLO ANCHE PER HERNANDEZ

Viene ammonito anche Theo Hernandez per il Milan: sono cartellini gialli che pesano, l’esterno così come Ibrahimovic era diffidato, entrambi dovranno saltare la semifinale di ritorno all’Allianz Stadium. Ammonizioni che procurano anche le proteste di Pioli dalla panchina, che viene a sua volta ammonito. Prima dell’intervallo la migliore occasione per sbloccare il risultato ce l’ha la Juventus con una frustata di Cuadrado sulla quale però Donnarumma è reattivo nel distendersi e respingere, risultato ancora a reti bianche a San Siro con le due squadre che rientrano negli spogliatoi. (agg. di Fabio Belli)

AMMONITO IBRAHIMOVIC

La Juventus prova ad alleggerire la pressione avversaria con un’incursione di Ramsey, ma al 22′ è ancora il Milan a rendersi pericoloso con una gran botta di Calabria che Buffon deve togliere da sotto la traversa. Donnarumma sventa un pallone messo in mezzo da Pjanic su punizione, poi viene ammonito Ibrahimovic per un intervento a braccio alto su De Ligt su gioco aereo. Viene ammonito anche Ramsey per un intervento falloso su Theo Hernandez, alla mezz’ora è ancora 0-0 tra Milan e Juventus in una partita che i rossoneri stanno giocando con grande applicazione tattica. (agg. di Fabio Belli)

ROSSONERI AGGRESSIVI

Ottima partenza per il Milan nel primo quarto d’ora della semifinale d’andata contro la Juventus. I rossoneri ci provano subito con un destro di Kessie, poi con una potente conclusione di Rebic che viene respinta con i pugni da Buffon. Bonucci è costretto a murare una conclusione dal limite di Calhanoglu, De Ligt chiude con una bella diagonale una ripartenza di Hernandez. La Juventus fa fatica a ripartire nonostante Cristiano Ronaldo provi ad affacciarsi in avanti, risultato ancora a reti bianche a San Siro ma per il momento è decisamente il Milan a fare la partita. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI!

Milan Juventus prende il via e, come abbiamo detto, la semifinale di andata in Coppa Italia arriva in un momento negativo per entrambe le squadre: i rossoneri si erano ripresi con tre vittorie consecutive ma nelle ultime due giornate hanno fatto soltanto un punto, e così non sono riusciti a schiodarsi dall’ottava posizione in classifica (in coabitazione con Cagliari e Parma), ma soprattutto sono tornati a perdere dopo una serie positiva di cinque partite. Stefano Pioli comunque ha una media decisamente superiore a quella di Marco Giampaolo: ha ottenuto 23 punti in 16 giornate, mentre il suo predecessore in 7 turni aveva ottenuto 9 punti. La Juventus ha perso le ultime due trasferte, è caduta tre volte nelle ultime 10 partite (inusuale per quello che è stato il cammino degli ultimi anni) e si è fatta rimontare dall’Inter, nell’arco di tre giornate, i 4 punti di vantaggio che aveva accumulato, con la Lazio arrivata a -1. Quale delle due squadre sarà eventualmente in grado di riprendere la marcia questa sera? Stiamo per scoprirlo: leggiamo insieme le formazioni ufficiali e lasciamo che a parlare sia il terreno di gioco di San Siro, dove finalmente la diretta di Milan Juventus comincia! MILAN (4-4-1-1): G. Donnarumma; Calabria, Kjaer, Al. Romagnoli, T. Hernandez; Castillejo, Kessie, Bennacer, Rebic; Calhanoglu; Ibrahimovic. Allenatore: Stefano Pioli JUVENTUS (4-3-3): Buffon; De Sciglio, Bonucci, De Ligt, Alex Sandro; Ramsey, Pjanic, Matuidi; Cuadrado, Dybala, Cristiano Ronaldo. Allenatore: Maurizio Sarri (Agg. di Claudio Franceschini)

IL CAMMINO IN COPPA ITALIA

Si gioca tra poco Milan Juventus, perciò vale la pena ricordare in che modo le due squadre si sono qualificate alla finale di Coppa Italia. Il primo turno per i rossoneri, che hanno iniziato il loro percorso agli ottavi (come i bianconeri), è stato agevole: 3-0 alla Spal grazie ai gol messi a segno da Krzysztof Piatek, Samu Castillejo e Théo Hernandez. Contro il Torino però il Milan è andato ad un passo dall’eliminazione: in vantaggio con Giacomo Bonaventura è stato rimontato dalla doppietta di Bremer, il gol che ha forzato i supplementari è arrivato nel recupero con Hakan Calhanoglu e poi nell’extra time ancora il turco ha firmato il controsorpasso, con partita chiusa da Zlatan Ibrahimovic. La Juventus ha aperto la sua Coppa Italia con un roboante 4-0 all’Udinese: primo gol di Gonzalo Higuain, raddoppio su rigore di Paulo Dybala che poi ha firmato la doppietta personale, chiusura con Douglas Costa ancora dal dischetto. Nei quarti, i bianconeri hanno eliminato la Roma: straripante primo tempo e reti di Cristiano Ronaldo, Rodrigo Bentancur e Leonardo Bonucci, la ripresa si è aperta con lo sfortunato autogol di Gianluigi Buffon (rimbalzo sulla schiena dopo la traversa di Cengiz Under) ma il risultato non è più cambiato. (agg. di Claudio Franceschini)

LA SFIDA DEGLI ALLENATORI

La diretta di Milan Juventus mette nuovamente in competizione Stefano Pioli e Maurizio Sarri: quest’anno si sono incrociati nella partita di campionato che, lo scorso 10 novembre, i bianconeri hanno vinto 1-0 grazie al gol di Paulo Dybala. In generale invece i due allenatori sono stati avversari in 10 occasioni: il bilancio sorride all’attuale tecnico della Juventus che ha ottenuto 6 vittorie a fronte di 3 sconfitte, dunque un solo pareggio nei precedenti. Spicca il clamoroso 3-0 con cui, a fine aprile 2018, la Fiorentina di Pioli aveva frenato il Napoli di Sarri in una partita che aveva deciso la corsa allo scudetto, proprio a favore della Juventus; l’allenatore di Parma però ha incrociato il toscano anche sulla panchina della Lazio, rifilando un 4-0 all’Empoli di Sarri ma perdendo al Castellani (stagione 2014-2015); l’anno seguente, il primo di Sarri al Napoli, i partenopei hanno ottenuto un 5-0 al San Paolo e un 2-0 all’Olimpico, tre dei 7 gol li aveva firmati Gonzalo Higuain che questa sera Pioli ritrova come avversario. Il tecnico della Juventus ha poi battuto l’emiliano anche quando quest’ultimo era all’Inter: 3-0 al San Paolo e 1-0 a San Siro. L’unico pareggio è uno 0-0 in Fiorentina Napoli di un anno fa; i primi incroci risalgono alla Serie B 2005-2006, con Pioli allenatore del Modena e Sarri sulla panchina del Pescara. Lì il parmense si era preso la prima vittoria, 2-0 al Braglia; il toscano aveva risposto nel girone di ritorno, con un 1-0. (agg. di Claudio Franceschini)

I TESTA A TESTA

Milan Juventus si è giocata tantissime volte nella storia, perciò riuscire a stabilire un vero e proprio bilancio è impresa che richiederebbe parecchio tempo; possiamo intanto ricordare che in questa stagione la sfida di campionato è andata in scena a Torino (10 novembre) e i bianconeri l’hanno vinta grazie al gol di Paulo Dybala, mentre l’ultima a San Siro era stata risolta da Mario Mandzukic e Cristiano Ronaldo, con Gonzalo Higuain che prima aveva sbagliato un rigore e poi si era fatto espellere. In Coppa Italia l’episodio più recente è la finale del 2018, un clamoroso 4-0 bianconero per il quarto titolo consecutivo di Massimiliano Allegri, che aveva festeggiato grazie all’inusuale doppietta di Mehdi Benatia, il gol di Douglas Costa e l’autorete di Nikola Kalinic. In semifinale le due squadre si erano incrociate nel 2012, con la Juventus che l’aveva spuntata ai supplementari agganciando il 2-2 a Torino; l’anno seguente c’era stata una rivincita nei quarti ma ancora i bianconeri si erano imposti per 2-1 nei 120 minuti. L’ultima volta in cui il Milan ha eliminato la Juventus dalla Coppa Italia risale addirittura al 1986, nei quarti: 0-0 a San Siro, il gol decisivo al Comunale lo aveva messo a segno l’ex Pietro Paolo Virdis. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE

Milan Juventus, in diretta dallo stadio Giuseppe Meazza in San Siro, è la semifinale di andata della Coppa Italia 2019-2020: si gioca alle ore 20:45 di giovedì 13 febbraio, e ormai sappiamo bene che solo questo turno della manifestazione viene disputato nell’arco di due partite (il ritorno è fissato per il 4 marzo, ovviamente a campi invertiti). Entrambe le squadre ci arrivano da sconfitte, e avendo perso le loro certezze: il Milan, che aveva rialzato la testa con tre vittorie consecutive, dopo il pareggio interno contro il Verona ha perso il derby in maniera più netta di quanto la prestazione lasci intendere, ma il peccato capitale è stato quello di chiudere il primo tempo in vantaggio per 2-0 e farsi rimontare nello spazio di due minuti della ripresa, andando poi a crollare sul piano fisico e lasciando tre punti che sarebbero stati utili per irrompere in zona Europa League e ripartire del tutto sul piano emotivo. Non sta meglio la Juventus, che nelle ultime due trasferte ha sempre perso in rimonta: prima a Napoli e poi, sabato, addirittura sul campo del Verona. Come conseguenza l’Inter ha operato l’aggancio in vetta mentre la Lazio è ad un solo punto: tempi duri per Maurizio Sarri quando sta per tornare anche la Champions League, ma intanto si gioca la diretta di Milan Juventus e allora noi possiamo valutare quali possano essere le scelte dei due allenatori per giovedì sera, analizzando insieme le probabili formazioni della semifinale di andata.

PROBABILI FORMAZIONI MILAN JUVENTUS

Due squadre spuntate arrivano a Milan Juventus: nelle probabili formazioni segnaliamo che Stefano Pioli dovrebbe presentare una squadra molto simile a quella che ha approcciato il derby. Due possibili variazioni sul tema sono rappresentate da Musacchio, che potrebbe prendere il posto di Kjaer al centro della difesa (con Alessio Romagnoli) e Rafael Leao pronto a fare il finto esterno e affiancare Ibrahimovic. La sostituzione obbligata sarà quella dello squalificato Andrea Conti: giocherà Calabria, con Théo Hernandez confermato a sinistra. A centrocampo Pioli ha pochissime alternative: Calhanoglu avanza sulla trequarti, Bonaventura o Paquetà potrebbero invece giocare insieme a Kessie ma a rimanere favorito è sempre Bennacer, con Castillejo a destra. Anche la Juventus è senza troppe seconde linee: in porta dovrebbe andare Szczesny, davanti a lui Rugani in luogo di Bonucci o De Ligt e De Sciglio che prenderà il posto di uno tra Cuadrado e Alex Sandro, e dunque potrà giocare a destra o a sinistra. In mezzo Khedira sembra prossimo al rientro ma per il momento saranno ancora Bentancur e Pjanic i titolari, si rivede Matuidi a completare il reparto e Ramsey, in assenza di Douglas Costa, dovrebbe fare il trequartista nel modulo che torna a essere il 4-3-1-2, con Dybala favorito su Higuain per fare da partner a Cristiano Ronaldo.

QUOTE E PRONOSTICO

Le quote che l’agenzia di scommesse Snai ha stabilito per Milan Juventus indicano nei bianconeri i favoriti, ma la situazione è comunque equilibrata: il segno 2 che identifica la vittoria degli ospiti vi permetterebbe di guadagnare una somma pari a 2,10 volte la puntata, siamo invece a 3,50 volte quanto messo sul piatto per il segno 1, sul quale dovrete scommettere in caso di successo dei rossoneri. Il pareggio, eventualità regolata dal segno X, porta in dote una vincita corrispondente a 3,45 volte la giocata con questo bookmaker.



© RIPRODUZIONE RISERVATA