DIRETTA/ Milan Lazio (risultato finale 1-2) streaming video: Correa rompe il tabù!

- Fabio Belli

Diretta Milan Lazio. Streaming video DAZN, quote e risultato live del match valevole per l’undicesima giornata del campionato di Serie A.

Immobile marcatori
Classifica marcatori Serie A: comanda sempre Ciro Immobile (Foto LaPresse)

DIRETTA MILAN LAZIO (RISULTATO FINALE 1-2): CORREA ROMPE IL TABU’

Al 31′ Lazzari innesca sulla destra Luis Alberto che costringe Donnarumma alla respinta di piede sul primo palo. Sugli sviluppi del corner Donnarumma esce male ed è costretto ad alzare sopra la traversa una girata di Acerbi. Qualche problema alla spalla per Caicedo che stringe i denti, rinviando la sostituzione con Cataldi, mentre Donnarumma deve respingere coi pugni due corner a rientrare di Luis Alberto. Al 37′ si concretizza il cambio Caicedo-Cataldi, al 39′ la Lazio trova una ripartenza fulminante col Milan in pressione, strepitoso passaggio no look di Luis Alberto e Correa stavolta è freddo sotto porta, battendo Donnarumma in diagonale. Nel Milan entra Bonaventura per Krunic, vengono ammoniti Bennacer per un fallo su Correa e Cataldi per perdita di tempo. 5′ di recupero ma la Lazio controlla bene e torna a vincere nella San Siro rossonera in campionato dopo 30 anni. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE MILAN LAZIO

La diretta di Milan Lazio, domenica 3 novembre 2019, sarà trasmessa in esclusiva sul canale numero 201 del satellite, Sky Sport Uno, per tutti gli abbonati Sky. Questi ultimi potranno seguire anche la diretta streaming video via internet dell’incontro, collegandosi tramite pc sul sito skygo.sky.it, oppure con dispositivi mobili come tablet o smartphone o tramite una smart tv sull’applicazione ufficiale SkyGo.

AMMONITI PAROLO, RADU E LEIVA

Al 18′ grande fuga di Theo Hernandez sulla sinistra e Parolo viene ammonito a pochi minuti dal suo ingresso in campo. Lazzari scappa via sull’azione opposta e una volta entrato in area Hernandez appoggia una mano sulla spalla, per Calvarese non c’è rigore. Di nuovo capovolgimento di fronte e Radu è costretto al fallo da ammonizione su Calhanoglu, che allo scoccare del 20′ batte una punizione respinta a mani aperte da Strakosha. Al 25′ break di Bastos palla al piede, ma l’angolano perde palla una volta entrato in area e Lucas Leiva deve farsi ammonire per fermare la ripartenza di Leao. Milan e Lazio sull’1-1 a San Siro. (agg. di Fabio Belli)

DOPPIO CAMBIO BIANCOCELESTE

La ripresa inizia con una conclusione di Hernandez per il Milan di molto fuori misura. Al 5′ ammonito Duarte per un fallo tattico su Luis Alberto, quindi Piatek spreca un’interessante ripartenza per il Milan. All’8′ Pioli sceglie un Milan a trazione anteriore con Leao che prende il posto di Paquetà, con Calhanoglu che arretra come mezzala destra. Gli spazi sono abbondanti, la Lazio riparte ma si fa infilare e Milinkovic-Savic al 10′ si produce in un grande intervento in recupero su Leao. Viene ammonito anche Krunic tra i rossoneri, poi al 13′ Calhanoglu tenta la conclusione a girare e trova la deviazione in angolo di Lucas Leiva. Sul conseguente calcio d’angolo, colpo di testa di Romagnoli alto, quindi al 14′ Piatek non chiude il triangolo con Leao e conclude sull’esterno della rete. Al quarto d’ora doppio cambio nella Lazio, fuori Milinkovic-Savic e Immobile (quest’ultimo acciaccato), dentro Parolo e Immobile. (agg. di Fabio Belli)

AUTOGOL DI BASTOS!

Il Milan trova il pareggio praticamente al primo affondo. Castillejo sfonda di nuovo sulla destra e mette nel mezzo un pallone che Hernandez gira in area, sul quale arriva la zampata di Piatek che, complice una deviazione di Bastos che mette fuori causa Strakosha, sigla l’1-1. La Lazio accusa il colpo e vive un momento di stallo, il Milan deve invece fare i conti con l’infortunio di Castillejo, che prova a stringere i denti ma al 35′ deve lasciare spazio a Rebic, che al 37′ sfiora il gol di testa su un cross ben calibrato da Bennacer. Al 40′ Milan vicinissimo al raddoppio, Calhanoglu direttamente su calcio d’angolo costringe Strakosha al grande intervento, col pallone cacciato via dalla linea. Al 43′ ammonito Milinkovic-Savic, poi straordinaria giocata tra Luis Alberto e Correa che tentenna al momento del tiro e spreca l’occasione. Finisce in parità il primo tempo a San Siro. (agg. di Fabio Belli)

IMMOBILE FA 100!

Al 16′ interessante punizione di Calhanoglu che rimbalza davanti a Strakosha e finisce di poco a lato. Al 18′ break di Bastos che calcia però abbondantemente alto dal limite, ignorando Lazzari libero sulla destra. Al 21′ ottima occasione per il Milan, la Lazio perde palla a centrocampo e Castillejo libera sulla destra Paquetà che conclude debolmente e Strakosha può bloccare. Subito dopo palla geniale di Luis Alberto per Immobile che conclude a girare e coglie una clamorosa traversa. La partita si infiamma, al 23′ Calhanoglu lancia da cinquanta metri e Castillejo impegna severamente Strakosha alla deviazione in angolo. Al 25′ però la Lazio passa con un contropiede da manuale: Luis Alberto avanza e scarica sulla destra per Lazzari, cross perfetto a centro area dove Immobile sovrasta Duarte e realizza il suo centesimo gol con la maglia della Lazio. (agg. di Fabio Belli)

IMMOBILE E PIATEK, PRIMI LAMPI

Primo brivido del match al 4′: su punizione dalla trequarti di Calhanoglu, Milinkovic-Savic appoggia in angolo rischiando qualcosina. La Lazio risponde al 5′: errore di Paquetà, Lulic avanza e serve Immobile che sfugge a Paquetà ma consente a Donnarumma di parare con un diagonale non irresistibile. Al 7′ Strakosha sbaglia il rinvio e Piatek si invola a rete su invito di Castillejo, Acerbi in scivolata devia in angolo. Nella Lazio non sembra entrato in partita Milinkovic-Savic, che perde un paio di palloni a centrocampo per poca incisività. Il Milan dalla sua è attento soprattutto a chiudere gli spazi ai sedici metri, cercando di ripartire con i break a centrocampo. Al quarto d’ora del primo tempo è ancora 0-0 tra Milan e Lazio. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI!

Milan Lazio si gioca a minuti, spazio allora ancora a qualche numero prima di cedere la parola allo stadio Meazza per il posticipo di Serie A. Sono ben note le difficoltà che sta vivendo il Milan adesso affidato a Stefano Pioli: i numeri della stagione rossonera ci parlano di 13 punti in classifica con quattro vittorie, un solo pareggio e cinque sconfitte, mentre la differenza reti è negativa e pari a -3 perché i gol segnati sono 10 e quelli subiti invece assommano a 13. La Lazio di Simone Inzaghi risponde con numeri certamente migliori: i punti in classifica sono 18 grazie a cinque vittorie, tre pareggi e due sconfitte, mentre la differenza reti biancoceleste è pari a un ottimo +12 grazie a 22 gol segnati contro 10 subiti. Adesso però non è più tempo di numeri e parole: leggiamo le formazioni ufficiali di Milan Lazio, poi la partita comincia! MILAN (4-3-3): G. Donnarumma; Calabria, Duarte, Romagnoli, Theo Hernandez; Paquetá, Bennacer, Krunic; Castillejo, Piatek, Calhanoglu. A disp.: Reina, A. Donnarumma, Caldara, Gabbia, Conti, Rodriguez, Biglia, Kessié, Bonaventura, Borini, Rebic, Leao. All.: Stefano Pioli LAZIO (3-5-2): Strakosha; Bastos, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic, Leiva, Luis Alberto, Lulic; Correa, Immobile. A disp.: Guerrieri, Patric, Vavro, Luiz Felipe, Marusic, Lukaku, Jony, Cataldi, Parolo, Berisha, Caicedo, Adekanye. All.: Simone Inzaghi. (Agg. di Mauro Mantegazza)

PIOLI CONTRO INZAGHI, DUELLO “BIANCOCELESTE”

Riflettori anche sui due allenatori in vista della diretta di Milan Lazio. Simone Inzaghi allenava la Primavera della Lazio quando Stefano Pioli era il tecnico della prima squadra e fu promosso proprio a causa dell’esonero del collega. Doveva essere una soluzione provvisoria, sono passati tre anni e mezzo nei quali i biancocelesti sono sempre stati ottimi protagonisti del calcio italiano. Inzaghi dunque è ormai una certezza fra gli allenatori della nostra Serie A, definizione che possiamo considerare valida anche per Pioli, che però spesso si ritrova a gestire situazioni molto difficili. Ci era già passato nella Milano nerazzurra, adesso ci si ritrova anche sull’altra sponda dei Navigli. La missione è decisamente complicata, ma pure affascinante: dovesse riuscire a riportare il Milan nelle posizioni che gli spettano per blasone, la carriera di Stefano Pioli potrebbe vivere una svolta determinante… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

I TESTA A TESTA

Alla vigilia del fischio d’inizio certo non possiamo non dare un occhio anche allo storico che caratterizza la diretta di Milan Lazio, che chiude il programma della 11^ giornata di Serie A. Dati alla mano infatti possiamo ben leggere di 177 precedenti occorsi tra le due società, questi registrati dal 1929 a oggi e pure in occasione del primo campionato di serie A e della cadetteria, Coppa Italia (finale nel 1997-1998) e pure una finale di Supercoppa nella stagione 2004-2005. Complessivamente possiamo parlare per tale scontro diretto di 77 successi dei rossoneri e 36 affermazioni dei biancocelesti, che non per questo sono oggi sfavoriti a San Siro: completano la statistica 64 pareggi. Va infine aggiunto che naturalmente l’ultimo precedente tra Milan e Lazio risale alla stagione 2018-2019, quando i due club si affrontarono in campionato (un pari e un successo dei rossoneri), come pure in occasione della semifinale di Coppa Italia, dove fu la squadra di Inzaghi ad avere alfin la meglio (pure in finale con l’Atalanta). (agg Michela Colombo)

ORARIO E PRESENTAZIONE

Milan Lazio, diretta da Calvarese, si gioca domenica 3 novembre 2019 alle ore 20.45 presso lo stadio Giuseppe Meazza di Milano, sarà una sfida valevole per l’undicesima giornata del campionato di Serie A. I rossoneri sono riusciti giovedì scorso a ottenere la prima vittoria della gestione Pioli, dopo il pari col Lecce e il ko contro la Roma. 1-0 alla Spal con una punizione di Suso, al primo gol stagionale, anche se la brillantezza nel gioco non è stata ancora trovata. La Lazio invece per la prima volta nella stagione è riuscita ad inanellare due vittorie consecutive, passando a Firenze e poi rifilando un secco 4-0 al Torino. In grande spolvero Ciro Immobile, già a quota 12 gol in campionato e autore di 3 reti tra Fiorentina e Toro, la squadra di Inzaghi ha agganciato il Napoli al quinto posto ma vede l’Atalanta terza lontana 3 punti e la Roma quarta ancora a una lunghezza. I 7 punti conquistati in tre partite dopo la sosta in Serie A hanno regalato fiducia, dopo un inizio di campionato discontinuo peri biancocelesti.

PROBABILI FORMAZIONI MILAN LAZIO

Le probabili formazioni che dovrebbero affrontarsi in Milan Lazio, domenica 3 novembre 2019 alle ore 20.45 presso lo stadio Giuseppe Meazza di Milano, sfida valevole per l’undicesima giornata del campionato di Serie A. Il Milan allenato da Stefano Pioli schiererà un 4-3-3: Donnarumma; Duarte, Musacchio, Romagnoli, Theo Hernandez; Kessié, Bennacer, Paquetá; Castillejo, Piatek, Calhanoglu. La Lazio guidata in panchina da Simone Inzaghi risponderà con un 3-5-2 così schierato: Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic-Savic, Lucas Leiva, Luis Alberto, Lulic; Correa, Immobile.

LE QUOTE PER LE SCOMMESSE

Per chi scommetterà sul match, le quote dell’agenzia Snai considerano la Lazio favorita sul Milan. Quota per l’affermazione interna fissata a 3.10, l’eventuale pareggio viene proposto a una quota di 3.20, mentre la vittoria in trasferta viene proposta a una quota di 2.35. Per chi invece punterà sul totale dei gol realizzato nel corso della partita, over 2.5 quotato 2.00, mentre la quota dell’under 2.5 viene offerta a 1.80.



© RIPRODUZIONE RISERVATA