DIRETTA/ Napoli Sampdoria (risultato finale 2-1) streaming e tv: decide Petagna!

- Fabio Belli

Diretta Napoli Sampdoria. Streaming video e tv della sfida valevole per l’undicesima giornata d’andata del campionato di Serie A.

Politano Fabian Napoli Az Alkmaar lapresse 2020 640x300
Diretta Az Alkmaar Napoli, Europa League gruppo F (Foto LaPresse)

DIRETTA NAPOLI SAMPDORIA (RISULTATO FINALE 2-1): DECIDE PETAGNA!

Al 23′ della ripresa è stato Petagna a decidere la sfida tra Napoli e Sampdoria: il centravanti ex Spal ha sfruttato l’ennesima grande giocata di Lozano nel corso della partita, col messicano che ha bruciato Augello e piazzato un pallone perfetto sulla testa dell’attaccante. Al 31′ Audero ha evitato il tris rispondendo a una gran botta di Mertens, quindi scintille nel finale: vengono ammoniti prima Colley e Di Lorenzo, poi nel recupero cartellini gialli per Ramirez, Insigne e Mario Rui: la Sampdoria ha provato a sfruttare gli ultimi minuti ma il Napoli non ha corso rischi e si è preso un’altra vittoria pesante. (agg. di Fabio Belli)

NAPOLI SAMPDORIA IN STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

La diretta tv di Napoli Sampdoria sarà garantita in esclusiva sui canali di Sky Sport per i propri abbonati, i quali avranno di conseguenza la possibilità di seguire la partita di Serie A anche in diretta streaming video tramite il sito oppure l’applicazione di Sky Go, come è prassi ormai per le sette partite di ogni giornata di Serie A trasmesse su Sky.

PAREGGIA LOZANO!

Doppio cambio dopo l’intervallo per il Napoli: fuori Politano, dentro Lozano, fuori Fabian Ruiz, dentro Petagna. Partenza energica degli azzurri che rischiano però al 6′ con Candreva che si presenta a tu per tu con Meret, calciando addosso al portiere ma in posizione di fuorigioco. All’8′ Insigne soffia il pallone proprio a Candreva e lo serve a Mertens, cross ben calibrato del belga per la testa di Lozano che realizza l’1-1. Viene ammonito Ekdal, poi all’11’ una conclusione a girare di Insigne finisce di poco a lato. Al quarto d’ora ancora doppio cambio per Gattuso che inserisce Mario Rui e Bakayoko richiamando in panchina Demme e Ghoulam, poi Lozano al 16′ cerca la rasoiata dal limite e colpisce un clamoroso palo a Audero battuto. Al 19′ cambia anche Ranieri, fuori Verre e dentro Ramirez, ma l’inerzia del match ora sembra a favore del Napoli. (agg. di Fabio Belli)

AUDERO ATTENTO

Al 26′ bell’anticipo di Koulibaly su Candreva, con la Sampdoria che continua ad essere intraprendente anche dopo il vantaggio. Al 31′ Ghoulam svirgola una interessante punizione, proprio l’algerino al 36′ trova la misura del cross per l’inserimento di Mertens, che arriva a toccare di testa senza però sorprendere Audero. Al 38′ cartellino giallo per Thorsby per un fallo commesso su Zielinski, che va ancora al tiro al 39′ con una conclusione a girare che manca di molto il bersaglio. L’ultimo tentativo del primo tempo è di Insigne al 45′, ma Audero è attento a deviare in angolo e le due squadre rientrano negli spogliatoi con la Sampdoria in vantaggio di misura sul Napoli. (agg. di Fabio Belli)

VERRE ISPIRA, JANKTO SEGNA!

Il Napoli inizia a buon ritmo la partita ma la Sampdoria gioca a viso aperto. Pericoloso Zielinski con un sinistro, ma la Sampdoria risponde all’8′ con un colpo di testa di Thorsby che viene saltato sulla linea da Ghoulam. Di poco fuori un altro tentativo di Zielinski che va con insistenza al tiro, ma la Sampdoria risponde colpo su colpo e al 20′ passa: delizioso passaggio in profondità di Verre per Jankto che guadagna campo e solo davanti a Meret sceglie la soluzione di potenza, non lasciando scampo al portiere dei partenopei. Al 23′ non si chiude una combinazione tra Di Lorenzo e Demme col Napoli che cerca subito la reazione allo svantaggio. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

A breve comincerà la diretta tra Napoli e Sampdoria, big match della Serie A: prima che le formazioni ufficiali facciano il loro ingresso in campo al San Paolo andiamo a leggere alcuni dati interessanti. Classifica alla mano, vediamo infatti che alla vigilia della 11^ giornata di campionato, i campani stazionavano alla terza piazza, forti di di un tabellino che ci racconta di sette successi, ma di oli venti punti (uno è stato tolto dalla Lega per la vicenda della partita non disputata con la Juventus). La squadra di Gattuso comunque fino a qui si è comportata molto bene, con ben 24 reti segnate e solo dieci subite. Sono invece statistiche differenti per la Sampdoria di Claudio Ranieri, che comunque, assista alla 12^ posizione della classifica di Serie A, non demerita nel confronto. La compagine ligure ha fin qui collezionato tre successi e due pareggi per un totale di 11 punti in saccoccia, a cui aggiungiamo una differenza gol appena negativa, fissata sul 15:17, certo risolvibile in tempi brevi. Ora diamo la parola al campo, via! NAPOLI – Meret; Di Lorenzo, Koulibaly, Manolas, Ghoulam; Fabian Ruiz, Demme; Politano, Zielinski, Insigne; Mertens. All. Gattuso SAMPDORIA – Audero; Ferrari, Yoshida, Colley, Augello; Candreva, Thorsby, Ekdal, Jankto; Verre, Quagliarella. All. Ranieri (agg Michela Colombo)

DIRETTA NAPOLI SAMPDORIA: GLI ALLENATORI

L’ex di Napoli Sampdoria è in panchina: si tratta di Claudio Ranieri, per la seconda stagione consecutiva – e la prima dall’inizio – allenatore dei blucerchiati che nel campionato del lockdown ha brillantemente salvato, partendo dall’ultimo posto in classifica. Il romano non è certo nuovo a imprese simili, si pensi al doppio salto e salvezza con il Cagliari, al miracolo Parma o ancora al clamoroso titolo di Premier League con il Leicester. A Napoli, arrivò nel 1991 dopo l’impresa in Sardegna: contesto difficile, perché quello era il primo anno senza Diego Armando Maradona e, in generale, la squadra stava vivendo un forte calo dopo i due scudetti in quattro stagioni – più la Coppa Uefa. Ranieri si rimboccò le maniche: diede a Ciro Ferrara la fascia di capitano, lanciò un giovane Gianfranco Zola e, aiutato da Laurent Blanc e da un Careca ancora capace di 15 gol in Serie A, si prese il quarto posto ad un solo punto dal Torino che chiuse sul podio. Qualificato in Coppa Uefa, ne fu eliminato per mano del Psg; anche per quello arrivò l’esonero, dopo aver perso 5-1 contro l’imbattibile Milan dei tempi e aver ottenuto solo 6 punti in 9 partite (sarebbero stati 8 con i 3 punti per vittoria). Tuttavia, anche quell’esperienza è servita a Ranieri per diventare il tecnico che conosciamo oggi. (agg. di Claudio Franceschini)

NAPOLI SAMPDORIA: LO STORICO

Diamo uno sguardo ai precedenti della diretta di Napoli Sampdoria se si considerano anche le gare a Marassi. Il bilancio ci parla di un totale di 124 gare disputate tra Serie A, B e Coppa Italia. Il bilancio è leggermente a favore dei blucerchiati con 49 vittorie, mentre 34 sono i successi degli azzurri e 41 i pareggi. La squadra blucerchiata ha segnato 154 mentre gli azzurri ne hanno siglati 142. I campani contro questo avversario vengono però da 3 vittorie di fila. L’ultima in casa risale al 14 settembre del 2019, un match terminato al San Paolo col risultato di 2-0. Decisivo fu Dries Mertens con una doppietta tra minuti 13 e 67. Per trovare una vittoria della Samp a Napoli bisogna tornare indietro di circa 22 anni quando alla 30esima giornata di Serie A dell’aprile del 1998 la gara terminò 0-2. La gara fu decisa da una straordinaria doppietta di Pierre Laigle uno dei pochi lampi di luce che fu portato dal centrocampista francese, prelevato nel 1996 dal Lens, in maglia blucerchiata. Staremo a vedere come si aggiornerà il bilancio con la gara di oggi.

GATTUSO NON VUOLE DISTRAZIONI

Napoli Sampdoria, in diretta dallo stadio Diego Armando Maradona di Napoli in programma domenica 13 dicembre 2020 alle ore 15.00, sarà una sfida valevole per l’undicesima giornata d’andata del campionato di Serie A. Rincorsa al vertice per i partenopei che nelle ultime settimane sono riusciti a trovare una continuità che era mancata a inizio stagione: dopo gli ultimi successi contro Roma e Crotone la squadra allenata da Gattuso è salita al terzo posto in classifica a braccetto con la Juventus, il Milan capolista è ancora lontano 6 punti ma anche la qualificazione in Europa League ha regalato fiducia agli azzurri. Che ora affronteranno una Sampdoria che invece ha ottenuto solo 2 punti nelle ultime 5 partite di campionato.

Una frenata non da poco da parte della squadra di Ranieri che domenica scorsa è caduta in casa contro il Milan primo della classe, pur sfiorando il pari nel finale. La difesa dei genovesi ha però fatto acqua nelle ultime partite, subendo sempre gol negli ultimi 6 impegni ufficiali, compreso il derby di Coppa Italia perso contro il Genoa.

PROBABILI FORMAZIONI NAPOLI SAMPDORIA

Le probabili formazioni di Napoli Sampdoria, sfida che andrà in scena presso lo stadio Diego Armando Maradona di Napoli. I padroni di casa saranno schierati dal tecnico Gennaro Gattuso con un 4-2-3-1: Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Fabian Ruiz, Bakayoko; Lozano, Zielinski, Insigne; Mertens. Gli ospiti guidati in panchina da Claudio Ranieri schiereranno questo undici dal primo minuto, con un 4-4-1-1 come modulo di partenza: Audero; A. Ferrari, Yoshida, Tonelli, Augello; Candreva, Thorsby, Ekdal, Jankto; Verre; Quagliarella.

QUOTE E PRONOSTICO

Per chi vorrà scommettere sulla sfida di Serie A tra Napoli e Sampdoria queste sono le quote offerte dall’agenzia di scommesse Snai. Per quanto riguarda la vittoria interna, la quota proposta è di 1.40, per il segno X con l’eventuale pareggio la scommessa paga 5.00 volte la posta, mentre l’eventuale affermazione esterna viene offerta a una quota di 7.00.

© RIPRODUZIONE RISERVATA