Diretta/ Olbia Alessandria (risultato finale 1-2) streaming tv: grigi, 3 punti d’oro

- Fabio Belli

Diretta Olbia Alessandria. Streaming video e tv del match valevole per la seconda giornata di ritorno del campionato di Serie C.

Olbia
Risultati serie C, classifica (Foto repertorio LaPresse)

DIRETTA OLBIA ALESSANDRIA (RISULTATO FINALE 1-2): GRIGI, 3 PUNTI D’ORO

Al 24′ primo cambio anche per i sardi con Cocco che prende il posto di Pennington, quindi al 26′ nell’Alessandria Casarini rileva Bruccini. Viene ammonito Cosenza per un fallo di mano, al 28′ Ladinetti cerca la soluzione di potenza ma trova Pisseri pronto alla respinta, col portiere dei grigi che subito dopo disinnesca anche una girata di Udoh. Doppio cambio per l’Olbia al 33′ con Udoh e Ladinetti che lasciano spazio a Doratiotto e Belloni, quindi al 37′ l’Alessandria inserisce Gazzi al posto di Corazza. Al 41′ contropiede dei grigi con Rubin che pesca bene Casarini, ma la conclusione di quest’ultimo finisce a lato. 5′ di recupero ma l’Olbia non ne ha più, è anzi l’Alessandria a cercare il tris con Stanco: il suo colpo di testa si alza sopra la traversa, ma i 3 punti sono comunque della formazione allenata da Moreno Longo. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA OLBIA ALESSANDRIA STREAMING VIDEO TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Olbia Alessandria non è una di quelle che per questo turno di campionato saranno trasmesse sulla televisione satellitare, grande novità della stagione come ormai noto da qualche settimana. Per assistere alla partita di Serie C resta comunque valido l’appuntamento con il portale Eleven Sports, che fornisce tutte le gare del campionato in diretta streaming video: anche qui è possibile sottoscrivere un abbonamento, ma anche acquistare di volta in volta il singolo match.

PRESSIONE SARDA

Il secondo tempo inizia con l’Olbia che attacca a testa bassa a caccia del pareggio. Al 6′ bell’assolo di Ragatzu che prova una conclusione che finisce alta sopra la traversa, quindi all’8′ la difesa grigia deve contenere un’iniziativa di Udoh. Al 12′ Giorno deve fermare Biancu con le cattive e rimedia un cartellino giallo, quindi al quarto d’ora è ancora Ragatzu ad arrivare al tiro su cross di Giandonato, ma Pisseri non si lascia sorprendere. Triplo cambio per l’Alessandria al 16′: dentro Tubin, Di Quinzio ed Eusepi, fuori Parodi, Chiarello e Arrighini. L’Alessandria però, pur mantenendo il prezioso vantaggio, non riesce più ad essere incisiva in attacco e l’Olbia insiste, con una punizione di Ragatzu che si perde di poco sul fondo al 22′. (agg. di Fabio Belli)

ACCORCIA RAGATZU

Al 25′ l’Olbia dopo un avvio di partita molto difficoltoso riesce ad accorciare le distanze grazie a Ragatzu, che trasforma un calcio di rigore accordato per fallo di Parodi, ammonito per l’intervento in area, su Pennington. Al 28′ Udoh scappa via sulla destra ma calcia sul fondo praticamente solo davanti a Pisseri, fallendo una ghiotta occasione per il pareggio. Insiste l’Olbia, ancora pericolosa al 32′ con un’iniziativa di Biancu, mentre al 37′ e al 39′ c’è un cartellino giallo anche per Giandonato e per Mustacchio, per falli commessi rispettivamente su Coraza e Cadili. Al 40′ pericoloso Emerson con un potente sinistro, quindi al 45′ mette la testa fuori dal guscio l’Alessandria, con una conclusione di Parodi deviata in angolo. (agg. di Fabio Belli)

CORAZZA E COSENZA!

Partenza sprint per l’Alessandria che va subito vicina al vantaggio con un colpo di testa di Mustacchio. Al 4′ calcio di rigore per i grigi per un fallo in area di Udoh, ammonito nell’occasione, su Arrighini: dal dischetto Corazza spiazza Tornaghi e porta in vantaggio gli ospiti. Al 12′ Cosenza spazza via il pallone che finisce nell’area sarda, Tornaghi si fa ingannare dal vento e si trascina il pallone in porta, per il raddoppio dell’Alessandria. Sardi tramortiti, al quarto d’ora però Pisseri salva la sua porta su un colpo di testa di Ladinetti da due passi su cross di Ragatzu, quindi al 18′ viene ammonito Cadili per un intervento falloso su Corazza. Queste le formazioni schierate dal 1′ dai due allenatori. OLBIA (4-3-1-2): Tornaghi; Pisano, Altare, Emerson, Cadili; Pennington, Giandonato, Ladinetti; Biancu; Ragatzu, Udoh. A disp. Wan Der Want, Guerrieri, Pisano, Secci, La Rosa, Demarcus, Belloni, Lella, Occhioni, Doratiotto, Marigosu, Cocco. All. Canzi. ALESSANDRIA (3-5-2): Pisseri;Bellodi, Cosenza, Prestia; Mustacchio, Bruccini, Giorno, Chiarello, Parodi; Corazza, Arrighini. A disp. Crisanto, Crosta, Sini, Macchioni, Mora, Rubin, Di Gennaro, Gazzi, Di Quinzio, Casarini, Stanco, Eusepi. All. Longo. (agg. di Fabio Belli)

SI GIOCA

Pochi minuti ad Olbia Alessandria, partita valida per la ventunesima giornata del campionato di Serie C nel girone A che presentiamo con le statistiche delle due compagini fino a questo momento. La squadra sarda dell’Olbia nelle prime 20 giornate di campionato è riuscita a mettere da parte 22 punti con quattro vittorie, dieci pareggi e sei sconfitte, realizzando 19 reti e subendone 27. Meglio ha saputo fare la compagine ospite dell’Alessandria con 34 punti conquistati grazie a dieci vittorie, quattro pareggi e sei sconfitte, per un bottino caratterizzato da 27 reti all’attivo e 18 al passivo. Nelle gare interne l’Olbia ha avuto un discreto rendimento con 13 punti ottenuti su 30 a disposizione mentre l’Alessandria in trasferta ha conquistato 15 punti in 10 gare. Adesso però basta numeri e parole, perché a parlare deve essere solamente il campo con i suoi protagonisti: Olbia Alessandria comincia, si gioca!

DIRETTA OLBIA ALESSANDRIA: TESTA A TESTA

Per la diretta di Serie C Olbia Alessandria vale la pena dare un occhio anche allo storico che unisce i due club, oggi protagonisti per la 21^ giornata di campionato. Dati alla mano infatti possiamo oggi parlare di ben nove precedenti ufficiali occorsi tra le due squadre, per la precisione dal 2016 a oggi e sempre occorsi per il terzo campionato italiano. Abbiamo dunque a riferimento un buon numero di testa a testa, molto recenti: nel complesso parliamo anche di sei successi dei piemontesi e solo tre pareggi e dunque mai i sardi hanno vinto in tale scontro diretto. Va dunque aggiunto che l’ultimo riferimento tra Olbia e Alessandria risale naturalmente alla sfida di andata del campionato in corso della serie C: nella 2^ giornata ben ricordiamo il trionfo dei grigiorossi in casa col risultato di 4-1. (agg Michela Colombo)

DIRETTA OLBIA ALESSANDRIA: LONGO NON VUOLE FERMARSI!

Olbia Alessandria, in diretta dallo stadio Bruno Nespoli di Olbia, in programma sabato 30 gennaio 2021 alle ore 12.30, sarà una sfida valevole per la prima giornata di ritorno del campionato di Serie C. Sardi alla verifica in un momento complicato, che ha visto l’Olbia costretta a interrompere, nell’ultimo turno di campionato, la serie positiva di cui si era resta protagonista, cadendo sul campo del Pontedera ma mantenendo comunque 3 punti di vantaggio rispetto alla zona play out. Quello contro l’Alessandria sarà un banco di prova importante, con i grigi che hanno iniziato al meglio l’era di Moreno Longo in panchina, andando a battere con un secco 2-0 la Pistoiese in casa e mantenendo così il quarto posto in classifica, a -1 dalla Pro Vercelli terza. Certo, Como e Renate che guidano la classifica a un punto di distanza l’una dall’alta sono ancora lontane. ma l’Alessandria può comunque puntare almeno al podio per poi provare a giocarsi le sue carte per la B ai play off.

PROBABILI FORMAZIONI OLBIA ALESSANDRIA

Le probabili formazioni della sfida tra Olbia e Alessandria allo stadio Bruno Nespoli di Olbia. I padroni di casa allenati da Max Canzi scenderanno in campo con un 4-3-1-2 e questo undici titolare: Tornaghi; Pisano, Emerson, Altare, Cadili; Pennington, Lella Ladinetti; Biancu; Ragatzu, Udoh. Risponderà la formazione ospite guidata in panchina da Moreno Longo con un 3-5-2 così disposto dal primo minuto: Pisseri; Blondett, Cosenza, Prestia; Mora, Bruccini, Giorno, Chiarello, Parodi; Eusepi, Arrighini.

QUOTE E PRONOSTICO

L’agenzia Snai ha fornito il suo pronostico per Olbia Alessandria: il segno 1 per la vittoria interna permetterebbe infatti di guadagnare una cifra corrispondente a 2.95 volte quanto investito, per contro il segno 2 che regola l’affermazione esterna porta in dote una vincita pari a 2.45 volte quanto messo sul piatto. Abbiamo poi l’eventualità del pareggio, per la quale puntare sul segno X: in questo caso la somma intascata ammonterebbe a 3.00 volte l’importo giocato con questo bookmaker.

© RIPRODUZIONE RISERVATA