DIRETTA/ Olympiakos Porto (risultato finale 0-2): la chiude Uribe!

- Fabio Belli

Diretta Olympiakos Porto. Streaming video e tv della sfida valevole per la sesta giornata della fase a gironi di Champions League.

Kostas Tsimikas Olympiacos contrasto lapresse 2020 640x300
Video Arsenal Olympiacos - Kostas Tsimikas, terzino sinistro dell'Olympiacos (Foto LaPresse)

DIRETTA OLYMPIACOS PORTO (RISULTATO FINALE 0-2): LA CHIUDE URIBE!

Il Porto espugna il Pireo battendo l’Olympiakos per 2 a 0, un risultato che non cambia la classifica delle due squadre nel gruppo C con gli uomini di Sergio Conceiçao che restano al secondo posto ed erano già sicuri della qualificazione agli ottavi; grazie alla sconfitta del Marsiglia sul campo del Manchester City, gli ellenici mantengono il terzo posto e accedono così ai sedicesimi di Europa League. A meno di un quarto d’ora dal novantesimo ci pensa Uribe a chiuderla con un contropiede da manuale alimentato da Toni Martinez, niente da fare per José Sà che si fa piegare le mani dal missile del numero 8. I padroni di casa rimangono pure in dieci per l’espulsione di Ruben Semedo, autore di un fallaccio ai danni di Luis Diaz. {agg. di Stefano Belli}

LUSITANI IN CONTROLLO

Quando mancano circa venti minuti al novantesimo resiste il vantaggio del Porto sull’Olympiakos con gli uomini di Sergio Conceiçao che conducono sempre per 1 a 0. Si tratterebbe comunque di una sconfitta indolore per i greci considerando che il Manchester City ha trovato la via del gol contro il Marsiglia e con questi risultati la squadra di Pedro Martins chiuderebbe comunque al terzo posto nel gruppo C di Champions League 2020-21. A inizio ripresa Masouras viene in qualche modo punito per aver mancato l’appuntamento con l’uno pari nella prima frazione di gioco e viene sostituito da Randjelovic, che non riesce comunque a incidere sul match. Al Pireo gli ospiti battono un calcio di punizione con Otavio che prova a prolungare per un compagno, interviene José Sà che blocca lo spiovente nell’area piccola. Per la cronaca, la gara di Felipe Anderson è durata poco più di un’ora, al 63′ l’ex-Lazio ha lasciato il posto a Luis Diaz. {agg. di Stefano Belli}

CAMARA KO

Intervallo al Pireo dove si è appena concluso il primo tempo di Olympiakos-Porto: squadre al riposo sul punteggio di 1 a 0 in favore degli uomini di Sergio Conceiçao. Piove sul bagnato per la formazione allenata da Pedro Martins che al momento sarebbe fuori pure dall’Europa League, il tecnico è stato inoltre obbligato a compiere il primo cambio per sostituire l’infortunato Camara con Fortounis. Con i padroni di casa sbilanciati in avanti nel tentativo di pareggiare i conti, i lusitani potrebbero approfittarne in contropiede ma Felipe Anderson non è bravo ad aprire per un compagno e inoltre commette fallo arrestando così quella che poteva essere una buona ripartenza per i suoi. Recupero lunghissimo a causa delle tante interruzioni che hanno caratterizzato sin qui il match. {agg. di Stefano Belli}

OTAVIO DI RIGORE

Al Pireo è cominciata da circa venti minuti la sfida valevole per l’ultima giornata della fase a gironi di Champions League 2020-21 tra i padroni di casa dell’Olympiakos e il Porto, il punteggio per adesso premia la formazione allenata da Sergio Conceiçao che conduce per 1 a 0. Con il pass per gli ottavi di finale già in tasca, gli ospiti non si sottraggono al loro dovere, al 7’ Felipe Anderson (ex-Lazio) sfiora il bersaglio grosso con un colpo di testa che si infrange sulla traversa. L’arbitro però ferma il gioco, dalla sala VAR è arrivata la segnalazione di un fallo di mano commesso da Holebas, altra vecchia conoscenza del calcio italiano: è calcio di rigore. Dal dischetto si presenta Otavio che trafigge José Sà e porta avanti i suoi. La reazione degli ellenici non si fa attendere, al 16’ Masouras in posizione regolare si presenta tutto solo davanti a Diogo Costa ma riesce incredibilmente a divorarsi quello che sarebbe stato il gol dell’uno pari. Olympiakos che dimostra comunque di essere pienamente in partita nonostante lo svantaggio. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA OLYMPIAKOS PORTO IN STREAMING VIDEO TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

La diretta tv di Olympiakos Porto sarà trasmessa in esclusiva sui canali di Sky Sport, che detiene i diritti per tutte le partite della Uefa Champions League 2020-2021. Di conseguenza sarà un match riservato agli abbonati, che potranno avvalersi anche del servizio di diretta streaming video che sarà garantito come sempre tramite Sky Go.

SI COMINCIA!

Manca davvero pochissimo a Olympiacos Porto, partita conclusiva nel girone C della Champions League che sarà importante soprattutto per i greci, che vanno a caccia almeno del terzo posto. L’Olympiacos finora ha raccolto appena 3 punti in classifica, frutto di una sola vittoria e quattro sconfitte, dunque anche la differenza reti è pari a un brutto -6, perché l’Olympiacos ha segnato appena due gol e ne ha incassati invece otto. Discorso ben diverso per il Porto, già qualificato agli ottavi di finale grazie a 10 punti in classifica, maturati tramite tre vittorie, un pareggio e una sconfitta: per i portoghesi la differenza reti è pari a +5, perché i gol segnati sono otto e quelli subiti invece appena tre. Adesso però basta numeri e parole: possiamo leggere le formazioni ufficiali di Olympiacos Porto, poi la partita comincia! OLYMPIACOS (4-3-3): José Sa; Rafinha, Ruben Semedo, P. Cissé, Holebas; Bouchalakis, M. Camara, M’Vila; Vrousai, El-Arabi, Masouras. PORTO (4-2-3-1): Diogo Costa; Nanu, Mbemba, Diogo Leite, Sanusi; Felipe Anderson, Grujic, Romario Barò, Otavio; Felipe Anderson, Toni Martinez. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LO STORICO

I precedenti della diretta di Olympiakos Porto sono ben 7 e curiosità vuole che si sia sempre imposta la squadra di casa tranne in un’occasione quando arrivò un pareggio. Le due squadre si sono anche perfettamente ripartite le vittorie, che sono 3 per parte. Il primo doppio scontro risale alla stagione 1997/98 quando la competizione si chiamava ancora Coppa dei Campioni e che vide la Juventus perdere in finale contro il Real Madrid per un gol di Mijatovic in evidente fuorigioco. Le due squadre saranno eliminate nel Gruppo D dove passerà come prima il Real Madrid stesso seguito dal Rosenborg. All’andata si imposero i greci col risultato di 1-0, con vittoria dei lusitani al ritorno per 2-1. Le due squadre si riaffrontarono curiosamente anche l’anno dopo, quello della vittoria del Manchester United in finale contro il Bayern Monaco con 2 gol nel recupero a ribaltare la rete di Mario Basler. All’andata a Oporto fu 2-2 e in Grecia i biancorossi si imposero 2-1. La squadra ellenica passò il turno da prima, con il Porto eliminato perché arrivato terzo. Nel 1999/2000 invece il Porto vinse in casa 2-0 e i greci si imposero a Pireo per 1-0. Nel gruppo c’era il Real Madrid ma Porto e Olympiakos precedettero in questo ordine il Molde. All’andata in questa stagione i biancoblù hanno vinto 2-0 con gol di Vieira e Sergio Oliveira.

L’ARBITRO

Olympiakos Porto sarà diretta da Felix Brych un arbitro tedesco di grandissima professionalità e considerato tra i migliori a livello internazionale. I guardalinee saranno Mark Borsch e Stefan Lupp, mentre il var sarà Marco Fritz e l’Avar Harm Osmers. Il quarto uomo invece sarà lituano, Donatas Rumsas. Felix Brych è nato a Monaco di Baviera il 3 agosto del 1975 e di professione fa l’avvocato. Alto 185 centimetri per 78 chilogrammi anche solo a guardarlo sembra un vero e proprio atleta. La sua carriera è iniziata nel 1999 nei campionati minori, arrivando nel 2001 nella seconda divisione tedesca per esordire in Bundesliga nel 2004. Da allora sono passati 16 anni ed è considerato sicuramente il più preparato del campionato tedesco. Nel 2007 è diventato internazionale, esordendo il 17 ottobre del 2007 in Lussemburgo Romania terminata col risultato finale di 0-2. Non si tratta di sicuro di un arbitro che ama spendere cartellini gialli, in carriera però ne ha tirati fuori 2646 in ben 717 gare dirette da professionista. Sono pochi anche i rossi con 62 espulsioni dirette e 97 arrivate per doppio giallo.

GRECI FAVORITI!

Olympiakos Porto, in diretta dal Georgios Karaiskakis Stadium del Pireo ad Atene, in programma mercoledì 9 dicembre 2020 alle ore 21.00, sarà una sfida valevole per la sesta giornata della fase a gironi della UEFA Champions League 2020/21. Di fatto una sfida che conta solo per i greci, che la settimana scorsa pur perdendo 2-1 al Velodrome di Marsiglia hanno mantenuto il vantaggio nello scontro diretto con i francesi nella corsa al terzo posto. Il che significa che in questa ultima giornata l’Olympiakos dovrà puntare a fare almeno gli stessi punti del Marsiglia impegnato in casa del Manchester City: entrambe le squadre sono a quota 3 punti ma con l’arrivo a pari punti sarebbero appunto gli ellenici ad accedere all’Europa League. Il Porto dalla sua dopo l’ultimo 0-0 in casa contro gli inglesi allenati da Pep Guardiola ha messo al sicuro la qualificazione agli ottavi di finale e il secondo posto: sfida dunque senza motivazioni di classifica per la squadra allenata da Sergio Conceicao, che in campionato dopo l’ultimo 4-3 inflitto al Tondela si è avvicinato a -4 dalla prima della classe, lo Sporting Lisbona.

PROBABILI FORMAZIONI OLYMPIAKOS PORTO

Le probabili formazioni di Olympiakos Porto, sfida che andrà in scena presso il Georgios Karaiskakis Stadium del Pireo. I padroni di casa saranno schierati dal tecnico Pedro Martins con un 4-3-3: Sá; Rafinha, Semedo, Cissé, Holebas; Camara, M’Vila, Bouchalakis; Vrousai, El-Arabi, Fortounis. Gli ospiti guidati in panchina da Sergio Conceicao schiereranno questo undici dal primo minuto, con un 4-4-2 come modulo di partenza: Marchesín; Manafá, Sarr, Mbemba, Zaidu; Fábio Vieira, Grujić, Uribe, Nakajima; Marega, Taremi.

QUOTE E PRONOSTICO

Per chi vorrà scommettere sulla sfida di Champions League tra Olympiakos e Porto queste sono le quote offerte dall’agenzia di scommesse Snai. Per quanto riguarda la vittoria interna, la quota proposta è di 1.80, per il segno X con l’eventuale pareggio la scommessa paga 3.50 volte la posta, mentre l’eventuale affermazione esterna viene offerta a una quota di 4.70.





© RIPRODUZIONE RISERVATA