Diretta/ Reggina Bari (risultato finale 1-1) streaming tv: Perrotta risponde a Denis!

- Fabio Belli

Diretta Reggina Bari. Streaming video e tv, quote e risultato live del match valevole per la ventitreesima giornata del campionato di Serie C.

Domenico Toscano, mister della Reggina. Foto LaPresse
Diretta Reggina Paganese, Serie C girone C 27^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA REGGINA BARI (FINALE 1-1): PERROTTA RISPONDE A DENIS!

Il big match allo stadio Granillo regala le più grandi emozioni nel finale: al 24′ la Reggina passa in vantaggio con la specialità di Denis, un colpo di testa sul quale Frattali non può intervenire. Il Bari opera un doppio cambio: dentro D’Ursi, fuori Laribi, mentre Corsinelli entra al posto di Berra. Proprio il neo entrato Corsinelli viene ammonito per una trattenuta su Sounas al 34′, quindi al 37′ dentro Terrani, fuori Bianco sempre tra le fila dei biancorossi. Cambia anche la Reggina, dentro Nielsen, fuori Bianchi mentre Denis lascia spazio a Bellomo. Il Bari tenta il tutto per tutto e al 43′ riequilibra la partita: su una punizione di Schiavone batti e ribatti furioso in area reggina, interviene Perrotta che risolve siglando l’1-1. Che sarà anche il risultato finale della partita: Reggina delusa per il pari subito ma sempre a +6 sul Bari e anche sulla Ternana, fermata sul pari a reti bianche a Monopoli. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Reggina Bari non sarà trasmessa sui canali in chiaro o pay sul digitale terrestre o disponibili sul satellite. L’esclusiva del match è prevista in diretta streaming video via internet per tutti gli abbonati Elevensports, broadcaster ufficiale per tutti i match dei tre gironi del campionato di Serie C. Ci si potrà collegare tramite pc sul sito elevensports.it oppure tramite l’applicazione Elevensports con una smart tv, oppure con dispositivi mobili come tablet o smartphone.

FASE DI STALLO

La ripresa inizia senza cambi, dopo 4′ ci prova Rolando con una conclusione intercettata da Costa, poi al 13′ è pericoloso Denis con un colpo di testa che finisce in corner con la deviazione di un avversario. Al 17′ la Reggina opera la sua prima sostituzione, fuori Corazza, dentro Reginaldo, mentre il Bari chiama il cambio al 19′ con Schiavone che prende il posto di Scavone. Le occasioni da gol però scarseggiano, al 21′ Laribi riesce a lanciare una buona ripartenza per i pugliesi ma non riesce a concludere lo scambio con Antenucci. A metà secondo tempo Reggina e Bari sono ancora sullo 0-0 nel big match del girone C di Serie C allo stadio Granillo di Reggio Calabria. (agg. di Fabio Belli)

GUARNA BLOCCA SULLA LINEA

Il match allo stadio Granillo si accende ed arrivano 4 ammonizioni, cartellini gialli per Denis per proteste, per Loiacono a causa di un duro intervento su Antenucci, per Scavone e infine anche per Rolando per un duro intervento su Maita. Al 35′ pugliesi molto pericolosi con un sinistro di Antenucci che sibila di poco a lato, quindi la Reggina si fa vedere in avanti con una nuova incursione di Sounas ma al 43′ è Corazza ad andare vicino al vantaggio per gli amaranto, con una conclusione acrobatica su sponda di Denis col pallone che finisce sull’esterno della rete. Ultima chance al 46′ per il Bari: colpo di testa di tuffo di Simeri e Guarna riesce a bloccare praticamente sulla linea. (agg. di Fabio Belli)

AMMONITO BIANCO

Il Bari si affaccia subito in avanti con Simeri, mentre all’8′ è il portiere del Bari, Frattali, che deve anticipare tempestivamente Corazza. Al 16′ arriva il primo cartellino giallo della partita ed è per il Bari, fallo di Bianco su Sounas e cartellino giallo per il centrocampista biancorosso. Al 19′ Bari ancora pericoloso con Simeri ma l’attaccante dei pugliesi viene ben chiuso da Gasparetto, al 23′ la Reggina ci prova con una gran botta di Sounas che finisce di poco a lato. Queste le formazioni schierate dal 1′ dai due allenatori. Reggina (3-4-1-2): Guarna; Loiacono, Gasparetto, Rossi; Blondett, Bianchi, De Rose, Rolando; Sounas; Corazza, Denis. A disposizione: Geria, Liotti, Rubin, De Francesco, Mastour, Nielsen, Paolucci, Rivas, Bellomo, Reginaldo, Sarao. Allenatore: Toscano. Bari (4-3-1-2): Frattali; Berra, Sabbione, Perrotta, Costa; Maita, Bianco, Scavone; Laribi; Simeri, Antenucci. A disposizione: Liso, Marfella, Cascione, Corsinelli, Di Cesare, Esposito, Awua, Folorunsho, Schiavone, D’Ursi, Neglia, Terrani. Allenatore: Vivarini. (agg. di Fabio Belli)

SI COMINCIA!

Comincia la diretta di Reggina Bari, match-clou della 23^ giornata di Serie C: andiamo allora a vedere come i due club tornano in campo prima del fischio d’inizio. E’ infatti un bilancio interno lussuoso per i calabresi con 9 successi ottenuti: score da viaggio dei pugliesi positivo con 7 successi e tre pari. Oggi poi si affrontano i due pacchetti offensivi migliori del girone C di Serie C: sono 45 realizzazioni per gli amaranto, per quasi due gol a gara, e 40 per i galletti, oltre a due ottime difese solo 16 reti al passivo per entrambe (solo il Potenza ha fatto meglio). Esplosivo il quarto d’ora conclusivo dei granata: sono 11 le reti ottenute nel finale di gara, ma il Bari arriva comunque fiducioso dopo 12 impegni senza battute d’arresto. Diamo la parola al campo.

I TESTA A TESTA

La sfida diretta per la promozione Reggina Bari ha tanti precedenti: i calabresi sono imbattuti da cinque partite e fino allo scorso settembre, quando al San Nicola è finita 1-1, erano riusciti a tenere la loro porta inviolata per quattro gare consecutive. Lo spettro delle ultime 10 gare ci racconta di un dominio netto della Reggina, capace di vincere cinque volte contro le sole due del Bari; l’ultimo successo amaranto in terra pugliese risale al gennaio 2014, era sabato 25 e dunque giorni coincidenti con questo anno. Il gol decisivo lo aveva segnato il terzino destro Maicon, solo omonimo del pari ruolo che ha giocato per Inter e Roma; l’ultima vittoria interna del Bari è invece del marzo 2012, anche in quel caso in Serie B con reti di Andrea De Falco e Adrian Stoian, che al minuto 88 aveva risolto dopo il pareggio di Marco Armellino. Vale la pena ricordare che queste due squadre si sono incrociate anche in Serie A, tra il 1999 e il 2001: quattro partite con due vittorie della Reggina, una del Bari e un pareggio. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE

Reggina Bari, match previsto domenica 26 gennaio 2020 alle ore 15.00 presso lo stadio Granillo di Reggio Calabria, sarà una sfida valevole per la ventitreesima giornata del campionato di Serie C nel girone C. Big match tra le prime due della classe, con la Reggina che in questo inizio di 2020 ha fatto registrare una flessione sicuramente inaspettata rispetto a quello che era stato l’andamento da schiacciasassi degli amaranto nel girone d’andata. 2 sconfitte contro Cavese e Virtus Francavilla e una vittoria strappata al 98′ a Bisceglie. La squadra è andata in ritiro per ricacciare indietro l’assalto dei pugliesi che continuano a non perdere un colpo e si sono portati a -6 della vetta, più soffrendo più del previsto nel turno infrasettimanale per piegare di misura la Sicula Leonzio in casa. All’andata 1-1 allo stadio San Nicola col Bari che rimontò con Sabbione il vantaggio reggino di Corazza. 0-0 nell’ultimo precedente a Reggio Calabria. Da ricordare l’ultimo scontro in Serie A allo stadio Granillo tra le due compagini, 1-0 per la Reggina il 27 maggio 2001 il risultato finale.

PROBABILI FORMAZIONI REGGINA BARI

Le probabili formazioni chiamate ad affrontarsi in Reggina Bari, match previsto domenica 26 gennaio 2020 alle ore 15.00 presso lo stadio Granillo di Reggio Calabria, sarà una sfida valevole per la ventitreesima giornata del campionato di Serie C. La Reggina guidata in panchina da Domenico Toscano schiererà un 3-4-1-2 così disposto in campo: Guarna; Loiacono, Blondett, Rossi; Rolando, Nielsen, Sounas, Liotti; Bellomo; Denis, Corazza. Il Bari allenato da Vincenzo Vivarini sceglierà invece un 4-3-1-2 come modulo di partenza così schierato dal primo minuto: Frattali; Corsinelli, Sabbione, Perrotta, Costa; Maita, Scavone, Schiavone; Laribi; Simeri, Antenucci.

LE QUOTE PER LE SCOMMESSE

Ecco le quote proposte dall’agenzia di scommesse Snai per il match valevole per il turno infrasettimanale del campionato di Serie C. La vittoria interna viene proposta a 2.50, mentre il pareggio viene offerto a una quota di 3.00 e la quota per l’eventuale successo in trasferta viene invece fissata a 2.85. Per quanto concerne invece il numero di gol che sarà complessivamente realizzato dalle due formazioni nel corso di tutta la partita, la quota per l’over 2.5 viene proposta a 2.20, mentre la quota per l’under 2.5 viene offerta a 1.55.



© RIPRODUZIONE RISERVATA