DIRETTA/ Reggina Teramo (risultato finale 1-0): passano gli amaranto! (Coppa Italia)

- Fabio Belli

Diretta Reggina Teramo (risultato finale 1-0): successo amaranto nel match valido per il secondo turno ad eliminazione diretta di Coppa Italia.

Reggina Serie B
Pronostici Serie B 3^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA REGGINA TERAMO (RISULTATO FINALE 1-0) FESTA AMARANTO!

Diretta Reggina Teramo: termina qui la prima sfida odierna per il secondo turno della Coppa Italia e al triplice fischio finale è la formazione amaranto a festeggiare successo e dunque raggiunta qualificazione alla prossima fase della manifestazione nazionale. A firmare il colpaccio amaranto è batata la rete di Lafferty arrivata nel primo tempo, per la precisione al 33’: ma il secondo tempo non è stato certo privo di emozioni. Dopo il consueto valzer di cambi dalla panchina, ecco che è stato l’ultimo colpo di mercato della Reggina Cionek a far tremare la difesa del Teramo, con un doppio attacco che però non è stato premiato dalla sorte. E’ poi Rolando a farsi vedere minaccioso, ma il numero 14 di Toscano scivola prima di concludere: più nascosti i biancorossi, che sbilanciati in avanti faticano a impensierire la difesa rivale. I pur 4 minuti di recupero concessi dalla direzione arbitrale, non sono sufficienti però: il Teramo viene battuto per 1-0 dalla Reggina e viene dunque eliminato al secondo turno della Coppa Italia 2020-21. (agg Michela Colombo)

DIRETTA REGGINA TERAMO IN STREAMING VIDEO: COME VEDERE LA COPPA ITALIA

La diretta tv di Reggina Teramo non sarà disponibile sui canali in chiaro o sul satellite, né ci sarà la possibilità di seguire l’incontro in diretta streaming video via internet. Si potrà però seguire l’incontro con aggiornamenti in tempo reale sui siti ufficiali e sui profili social, come quelli su Facebook e su Twitter, dei due rispettivi club.

INTERVALLO

Diretta Reggina Teramo: si è appena concluso il primi tempo di questo primo match del secondo turno della Coppa Italia 2020-21 e mentre le formazioni stanno facendo il loro ingresso negli spogliatoi ecco che spicca sul tabellone del risultato un buon 1-0 a favore della compagine amaranto, andata in vantaggio al 33’ di gioco. E dire che al via erano stati gli ospiti a farsi subito aggressivi fin dai primi minuti di gioco: i biancorossi hanno subito imposto un gran pressing a centrocampo, senza però risultare molto fortunati davanti allo specchio avversario. Al 13′ ecco la prima emozione del match di coppa con il bel traversone di Di Chiara, che fa ben tremare la difesa del Teramo. È poi al 33’ che si sblocca la partita: Mastour mette la palla all entro per Di Chiara, ma il tiro dell’amaranto viene respinto e sulla ribattuta è Lafferty a beffare Valentini. Nel finale è sempre la Reggina  farsi più minacciosa, ma il raddoppio per gli uomini di Toscano non arriva. Vedremo ora che accadrà nel secondo tempo. (agg Michela Colombo)

SI COMINCIA!

Mancano solo pochi minuti al calcio d’inizio di Reggina Teramo. L’anno scorso gli amaranto, come abbiamo già ricordato, erano in Serie C e hanno preso parte a due edizioni di Coppa Italia. Quella di Lega A ha visto la squadra calabrese superare il Vicenza (altra promossa a fine stagione) con un bel 3-2 per poi cadere al secondo turno per mano dell’Empoli, che si è imposto per 2-1 al Castellani; nella Coppa Italia Serie C invece la Reggina partiva tra le favorite, ma al secondo turno ha perso in casa contro il Potenza. I lucani hanno segnato due volte con Alvaro Iuliano e Pietro Arcidiacono; la rimonta amaranto si è concretizzata con Abdou Doumbia e Alberto De Francesco, ma appena dopo il colpo di testa di Agustin Vuletich ha mandato avanti gli ospiti. Ora staremo a vedere come andranno le cose oggi nella partita che segna l’esordio calabrese in questo torneo nel quale le pretese sono quelle di arrivare almeno al quarto turno; mettiamoci dunque comodi e lasciamo che a parlare sia il terreno di gioco del Granillo, dove finalmente la diretta di Reggina Teramo sta per cominciare! (agg. di Claudio Franceschini)

IL PROTAGONISTA ATTESO

Come protagonista atteso di Reggina Teramo vogliamo indicare Nicola Bellomo: classe ’91, fa parte di quella generazione di talenti che all’inizio del decennio erano emersi nel Bari, con lui anche Cristian Galano e Daniele Sciaudone. Bellomo sembrava essere il più fulgido di questi giovani: trequartista dotato di piede educato e fantasia, tra il 2011 e il 2013 ha incantato un Bari che era in Serie B e sognava il grande salto. Da quel momento però le cose non sono andate troppo bene per lui: forse la Serie A (con il Torino, poi con il Chievo) è arrivata troppo presto, Bellomo ha iniziato a girare l’Italia arrivando a La Spezia, Ascoli e Vicenza ma prima ancora tornando a Bari per sei mesi, senza lasciare il segno. Nella Reggina si è riscattato: arrivatoci nel gennaio di un anno fa dopo metà stagione alla Salernitana, ha finalmente trovato la sua dimensione ed è stato il trascinatore di una squadra che ha vinto il girone C di Serie C conquistando finalmente il ritorno nel campionato cadetto. In coppia con Jeremy Menez il barese potrebbe fare grandi cose, ma come sempre dovrà parlare il campo e nel frattempo vedremo come eventualmente si comporterà in Coppa Italia. (agg. di Claudio Franceschini)

TESTA A TESTA

Reggina Teramo si gioca tra poco, per il secondo turno di Coppa Italia: sarà l’ennesimo incrocio tra due squadre che si sono affrontate soprattutto negli anni Settanta e Ottanta, e che si erano ritrovate nell’ultimo campionato riuscendo però a disputare soltanto il match di andata – al Bonolis – a causa del lockdown che ha poi cancellato il resto della stagione regolare. Nel primo giorno di dicembre la Reggina, già capolista del girone C di Serie C, aveva fatto visita a un Teramo in zona playoff; gli amaranto avevano dominato e vinto 3-0 grazie al vantaggio di Reginaldo, al 5’ minuto, e alle reti di Simone Corazza e Giuseppe Loiacono che avevano chiuso i conti. In passato le cose non sono andate meglio per gli abruzzesi, che hanno vinto due partite (sempre in terza divisione) ma sempre in casa, mentre l’ultima volta in cui sono riusciti a fare punti al Granillo di Reggio Calabria risale a un 1-1 che era maturato nel febbraio 1979. Per il resto troviamo tre vittorie di una Reggina che ha vinto altre due volte al Bonolis, anche questa sera del resto i calabresi partono con i favori del pronostico in Coppa Italia. (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA REGGINA TERAMO: CALABRESI LANCIATI!

Reggina Teramo viene diretta dal signor Santoro e si disputerà alle 14.00 di mercoledì 30 settembre per il secondo turno ad eliminazione diretta della Coppa Italia 2020-2021. Al ritorno nel campionato di Serie B dopo 6 anni i calabresi hanno spaventato la Salernitana, portandosi in vantaggio all’Arechi nei minuti finali del match con una rete di Jeremy Menez, ma ritrovandosi costretti a subire subito il pareggio di Casasola che ha fatto svanire la speranza di aver centrato i tre punti all’esordio in cadetteria. La qualità della rosa amaranto sembra comunque promettente e ora cercherà conferme contro il Teramo che è partito in Coppa vincendo nel primo turno su un campo sempre difficile, quello del Piacenza. Ottima anche la partenza nel nuovo campionato di Serie C per gli abruzzesi, un secco 2-0 al Palermo sì neopromosso, ma che rappresenta una piazza sembra importante ed ambiziosa. Le reti di Santoro e Di Francesco hanno invece fatto iniziare ai Diavoli la stagione nel migliore dei modi.

PROBABILI FORMAZIONI REGGINA TERAMO

Le probabili formazioni di Reggina Teramo, sfida in programma allo stadio Granillo e valevole per il secondo turno ad eliminazione diretta di Coppa Italia. La Reggina sarà schierata dal tecnico Domenico Toscano con un 3-4-1-2: Plizzari; Loiacono, Bertoncini, Rossi; Rolando, Bianchi, Crisetig, Liotti; Mastour; Denis, Lafferty. 4-2-3-1 per il Teramo di Paci con questo undici titolare schierato dal 1′: Lewandowski, Tentardini, Soprano, Diakite, Cencellotti, Santoro, Arrigoni, Ilari, Bombagi, Ferreira, Pinzauti.

QUOTE E PRONOSTICO

L’agenzia Snai ha fornito le quote per un pronostico su Reggina Teramo, che andiamo a presentare nel dettaglio: il segno 1 che identifica la vittoria dei padroni di casa ha un valore di 1,40 volte quanto messo sul piatto, di contro il successo degli ospiti – regolato dal segno 2 – vi farebbe guadagnare una cifra corrispondente a 6,75 volte la puntata mentre con il pareggio, per il quale dovrete puntare sul segno X, la vincita ammonterebbe a 4,50 volte la vostra giocata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA