DIRETTA/ Roma Trabzonspor (risultato finale 3-0): El Shaarawy cala il tris!

- Mauro Mantegazza

Diretta Roma Trabzonspor (risultato finale 3-0) streaming video e tv Conference League: i giallorossi blindano la qualificazione con il tris di El Shaarawy (oggi giovedì 26 agosto 2021).

Roma Mourinho
José Mourinho (da Facebook)

DIRETTA ROMA TRABZONSPOR (RISULTATO FINALE 3-0): EL SHAARAWY CALA IL TRIS

Finisce in festa all’Olimpico con la Roma che batte nettamente il Trabzonspor per 3-0 e si qualifica ai gironi di Conference League. Negli ultimi minuti Mourinho concede la passerella a Zaniolo che come Abraham lascia il campo tra gli applausi dei tifosi, al suo posto El Shaarawy che trova comunque il modo di lasciare il segno nei pochi minuti che gli ha concesso lo Special One. A poco più di cinque minuti dal novantesimo il numero 92 fa lo slalom in mezzo ai difensori avversari e la piazza all’angolino dove Cakir non può arrivarci. In precedenza gli ospiti avevano provato ad accorciare le distanze con il sinistro al volo di Nwakaeme che non è riuscito però a inquadrare la porta. Pellegrini va per il poker su punizione ma trova l’opposizione dell’estremo difensore di mister Avci che non aveva mai perso in trasferta. {agg. di Stefano Belli}

2-0, SEGNA ANCHE ZANIOLO!

A un quarto d’ora dal novantesimo è aumentato il vantaggio della Roma sul Trabzonspor con i giallorossi che conducono per 2 a 0 e ormai sono a un passo dalla fase a gironi di Conference League. Se la squadra di Mourinho supererà i play-off lo deve anche alle parate di Rui Patricio che al 62’ nega il gol del pari a Hamsik. Intervento fenomenale da parte del portiere portoghese che tiene avanti i suoi. Nel frattempo Abraham lascia il posto a Shomurodov ed esce tra gli applausi dell’Olimpico, i tifosi romanisti lo hanno già adottato. Alla ripresa del gioco lancio lungo di Veretout per Zaniolo che resiste alla marcatura di Trondsen e batte Cakir firmando il raddoppio. Il numero 22 ritrova il gol per la prima volta dopo l’infortunio che lo ha tenuto fermo quasi un anno, un momento emozionante con tutti i compagni che corrono ad abbracciarlo, scena accompagnata dallo standing ovation della Curva Sud. {agg. di Stefano Belli}

1-0, PALO DI ABRAHAM!

Siamo giunti al decimo del secondo tempo di Roma-Trabzonspor, il punteggio continua a premiare la formazione allenata da José Mourinho che conduce per 1 a 0. A inizio ripresa il tecnico della compagine turca, Avci, getta nella mischia Omur che prende il posto di Gervinho: 45 minuti anonimi per l’ivoriano che stasera non ha lasciato minimamente il segno. Il pericolo più grande per i giallorossi arriva al 48’ con il colpo di testa di Vitor Hugo sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Rui Patricio, con uno spettacolare colpo di reni, riesce a salvare il risultato. Dall’altra parte da segnalare il palo colpito da Abraham alla caccia del suo primo gol con la nuova maglia, sul prosieguo dell’azione interviene Zaniolo che esagera con la potenza e sbaglia il tap-in da posizione comunque defilata. L’atteggiamento dell’ex-Chelsea piace molto ai tifosi che sugli spalti lo acclamano ogni volta che tocca palla. {agg. di Stefano Belli}

1-0, FINE PRIMO TEMPO

Il primo tempo di Roma-Trabzonspor va in archivio sul punteggio di 1-0 in favore dei giallorossi. Con la qualificazione quasi in tasca, gli uomini di Mourinho non rinunciano comunque ad attaccare e sfiorano più volte il raddoppio: al 26’ Abraham con il tacco serve Pellegrini che la tocca troppo piano, facilitando l’intervento di Cakir. Il numero 7 perde poi un brutto pallone a centrocampo favorendo la ripartenza degli ospiti, provvidenziale l’intervento di Ibanez che chiude Djaniny evitando pure il calcio d’angolo. Dall’altra parte è sempre Pellegrini a creare i maggiori pericoli nell’area di rigore turca, il portiere della formazione allenata da Avci non può mai abbassare la guardia perché il centrocampista vuole segnare a tutti i costi e per poco non ci riesce al 34’ con il pallone che esce di pochissimo. Sulla corsia di sinistra Viña ha sempre un sacco di spazi e ogni volta che accelera fa sudare freddo i difensori avversari. {agg. di Stefano Belli}

1-0, CRISTANTE GONFIA LA RETE, CORNELIUS KO

Novità all’Olimpico dove è appena cambiato il risultato di Roma-Trabzonspor con i giallorossi che conducono per 1 a 0. Dopo venti minuti di sostanziale equilibrio i padroni di casa passano in vantaggio grazie a Karsdorp che serve un assist perfetto per Cristante, l’ex-centrocampista dell’Atalanta fa partire un rasoterra imprendibile per Cakir. Piove sul bagnato per la formazione turca che al 17’ ha anche perso Cornelius per infortunio: l’attaccante danese è caduto male sulla spalla destra dopo uno scontro con Veretout e il dolore gli ha impedito di proseguire, al suo posto Avci ha inserito Djaniny che una settimana fa nel match d’andata dei play-off di Conference League era stato tra i migliori in campo e in effetti la scelta di tenerlo – inizialmente – in panchina ha lasciato un po’ perplessi. Adesso gli ospiti hanno bisogno di almeno un paio di gol per andare ai supplementari, e vincere con due o più reti di scarto per qualificarsi alla fase a gironi. Diciamo che in questo momento i capitolini hanno decisamente il coltello dalla parte del manico. {agg. di Stefano Belli}

0-0, PRIME SCHERMAGLIE

All’Olimpico l’arbitro Jovanovic ha dato il via alle ostilità tra Roma e Trabzonspor che si affrontano per la seconda volta nel giro di sette giorni con l’obiettivo di accedere alla fase a gironi della nuova Conference League, quando sono trascorsi circa dieci minuti dal fischio d’inizio il punteggio è fermo sullo 0-0. Prima timida accelerazione di Mkhitaryan che non riesce a mettere il pallone al centro dell’area di rigore, gli ospiti rispondono con il tentativo di Cornelius che dal limite fa partire un sinistro a giro troppo fuori misura, nessun problema per Rui Patricio. Ritmi blandi finora, il caldo si fa sentire anche se il sole sta tramontando e la temperatura è destinata a scendere. Ricordiamo che la squadra di Mourinho ha due risultati su tre a disposizione per qualificarsi e quindi non è obbligata ad attaccare, a differenza dei turchi. Che al 9’ conquistano un calcio d’angolo con Gervinho chiuso da Ibanez, tiro dalla bandierina neutralizzato dalla retroguardia giallorossa con Abraham che si sacrifica volentieri in fase difensiva. {agg. di Stefano Belli}

ROMA TRABZONSPOR STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Roma Trabzonspor in diretta tv sarà visibile sui canali della televisione satellitare: appuntamento riservato agli abbonati, che potranno seguire la partita su Sky Sport Uno e Sky Sport Football (canali numero 201 e 203) oppure naturalmente anche in diretta streaming video, grazie all’applicazione Sky Go.

FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

Tutto è pronto per cedere la parola al campo dello stadio Olimpico per Roma Trabzonspor, perché tra pochissimi minuti avrà inizio la partita di ritorno dei playoff della Uefa Conference League. Sette giorni fa a Trebisonda era successo tutto nel secondo tempo: Roma in vantaggio al 55’ minuto di gioco grazie al gol segnato da Lorenzo Pellegrini; temporaneo pareggio del Trabzonspor ad opera dal danese Andreas Cornelius al 64’ minuto ed infine la vittoria esterna della Roma fu firmata al minuto 81 dal primo gol ufficiale in maglia giallorossa dell’uzbeko ex Genoa Eldor Shomurodov, che diede così a José Mourinho una vittoria molto preziosa per indirizzare il doppio confronto.

La Roma adesso può contare su ben due risultati a proprio favore in casa, mentre il Trabzonspor avrebbe bisogno di un’impresa: vincere con un solo gol di scarto per andare almeno ai supplementari, oppure con due o più reti di scarto per firmare uno storico ribaltone. Cosa succederà? Lo scopriremo fra pochissimo: leggiamo le formazioni ufficiali di Roma Trabzonspor, poi si gioca!

ROMA (4-2-3-1): Rui Patricio; Karsdorp, Ibanez, G. Mancini, Vina; Veretout, Cristante; Mkhitaryan, Lo. Pellegrini, Zaniolo; Abraham. Allenatore: José Mourinho

TRABZONSPOR (4-3-3): Cakir; Bruno Peres, Ié, Vitor Hugo, Trondsen; Hamsik, Siopis, Bakasetas; Gervinho, Cornelius, Nwakaeme. Allenatore: Abdullah Avci (Agg. di Mauro Mantegazza)

DIRETTA ROMA TRABZONSPOR: UN TUFFO NEL PASSATO

Sempre più vicina la diretta di Roma Trabzonspor, mentre aspettiamo il ritorno dei playoff di Conference League possiamo ricordare che questa nuova terza Coppa europea è alla sua prima edizione ed è dunque tutta da scoprire. In un certo senso, potremmo azzardare un parallelo con la Coppa delle Fiere 1960-1961, che è l’unico trofeo internazionale nella bacheca della Roma, anche se potremmo dire con un “asterisco”, dal momento che la competizione che divenne poi la Coppa Uefa non era ancora organizzata dalla Confederazione europea. Certo, bisogna tornare indietro di 60 anni e questo è sicuramente un tasto dolente per la Roma, che però avrà di conseguenza una ulteriore motivazione in più per cercare di vincere questa Conference League 2021-2022.

Quella lontanissima Coppa delle Fiere cominciava dagli ottavi di finale, vinti dalla Roma sui belgi dell’Union Saint-Gilloise con il risultato complessivo di 4-1, per poi avere la meglio ai quarti sui tedeschi del Colonia vincendo per 4-1 lo spareggio dopo un successo per parte per 2-0. Spareggio anche in semifinale, clamorosamente dominato per 6-0 contro gli scozzesi dell’Hibernian dopo un doppio pareggio, infine la Roma vinse la finale contro gli inglesi del Birmingham City con un pareggio per 2-2 all’andata in trasferta e il successo per 2-0 al ritorno all’Olimpico. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ROMA TRABZONSPOR: I TESTA A TESTA

La diretta di Roma Trabzonspor sarà una prima volta assoluta a livello ufficiale con i giallorossi in casa, dal momento che la prima partita tra le due squadre è stata quella di sette giorni fa a Trebisonda, vinta per 1-2 in trasferta dai giallorossi di José Mourinho al debutto nella neonata Conference League. Compreso il successo di sette giorni fa che ora mette in discesa la situazione nel doppio confronto dei playoff, ecco che in totale la Roma ha giocato tredici partite contro formazioni della Turchia, con un bilancio ampiamente positivo: le vittorie infatti sono ben otto, a fronte di tre pareggi e appena due sconfitte, per di più entrambe ininfluenti, perché maturate in doppi confronti che videro in entrambi i casi la qualificazione al turno successivo da parte della Roma, contro il Galatasaray nel ritorno degli ottavi di Coppa Uefa 1992-1993 e nel febbraio 2004 contro il Gaziantepspor nei sedicesimi di finale sempre di Coppa Uefa, in quel caso all’andata – ma poi al ritorno la Roma aveva vinto 2-0 allo stadio Olimpico. La doppia sfida più recente ha fatto invece registrare una doppia vittoria contro l’Istanbul Basaksehir, un esempio che sarebbe naturalmente da seguire anche oggi contro il Trabzonspor. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ROMA TRABZONSPOR: MOU VUOLE LA VITTORIA!

Roma Trabzonspor, in diretta dallo stadio Olimpico della Capitale alle ore 19.00 di stasera, giovedì 26 agosto 2021, è la partita di ritorno dei playoff di Conference League che deciderà se i giallorossi di José Mourinho si qualificheranno per la fase a gironi della neonata terza competizione Uefa per club. Le premesse che ci accompagnano verso la diretta di Roma Trabzonspor sono certamente molto buone, perché i giallorossi all’andata hanno vinto per 1-2 a Trebisonda ed inoltre il nuovo corso di José Mourinho è cominciato molto bene anche in campionato, dove la Roma ha sconfitto la Fiorentina per 3-1 domenica sera.

La sfida casalinga contro i turchi del Trabzonspor dovrebbe dunque vedere favoriti i giallorossi, anche se con una dovuta avvertenza: è sparita la regola sui gol in trasferta, di conseguenza qualunque vittoria del Trabzonspor con una rete di margine manderebbe la partita ai tempi supplementari; la Roma si qualificherà invece con una vittoria o un pareggio, infine un colpaccio del Trabzonspor con più di un gol di scarto firmerebbe un ribaltone davvero clamoroso. Che cosa succederà in Roma Trabzonspor?

PROBABILI FORMAZIONI ROMA TRABZONSPOR

Nelle probabili formazioni di Roma Trabzonspor, José Mourinho dovrebbe scegliere il 4-2-3-1 con Ibanez e Mancini centrali di difesa davanti a Rui Patricio, mentre come terzini dovremmo rivedere Karsdorp a destra e Viña a sinistra. Il dubbio più interessante è quello per la maglia di centravanti titolare fra i due nuovi acquisti Abraham e Shomurodov più Borja Mayoral, mentre sulla linea della trequarti la certezza dovrebbe essere Zaniolo, espulso in campionato e dunque indisponibile per la Serie A, con il quale potrebbero giocare Pellegrini e Mkhitaryan, con El Shaarawy che dovrebbe di conseguenza partire dalla panchina. Abdullah Avci nel suo Trabzonspor potrebbe proporre l’ex Parma Cornelius come centravanti, mentre Omur e Bakasetas sono in ballottaggio sulla trequarti. Dovrebbero essere confermati poi il grande ex Gervinho a destra e un altro giocatore notissimo in Italia, cioè Hamsik, rifinitore alle spalle della prima punta, infine nel reparto offensivo ci sarà anche Nwakaeme. Nel modulo 4-1-4-1 ci sarà poi Ozdemir come perno centrale a protezione della difesa, dove Edgar Ié e Vitor Hugo sono favoriti come centrali davanti al portiere Cakir, con l’ex Roma Bruno Peres terzino destro e Koybasi favorito su Serkan Asan a sinistra.

PRONOSTICO E QUOTE

Diamo infine uno sguardo anche al pronostico su Roma Trabzonspor in base alle quote offerte dall’agenzia Snai. Nettamente favoriti i padroni di casa giallorossi, il segno 1 per la vittoria della Roma è infatti quotato a 1,45 mentre poi si sale a 4,25 in caso di segno X per il pareggio e fino a 6,50 volte la posta in palio sul segno 2 in caso di colpaccio del Trabzonspor.

© RIPRODUZIONE RISERVATA