DIRETTA/ Sassuolo Parma (risultato finale 1-1): rigore di Djuricic nel recupero!

- Claudio Franceschini

Diretta Sassuolo Parma streaming video tv: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita valida per la 18^ giornata di Serie A, squadre in campo al Mapei Stadium.

Gervinho gol Sassuolo Parma lapresse 2021 640x300
Diretta Sassuolo Parma, Serie A 18^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA SASSUOLO PARMA (RISULTATO FINALE 1-1): TRIPLICE FISCHIO

Al Mapei Stadium-Città del Tricolore il Sassuolo strappa un pareggio per 1 a 1 contro il Parma. Nel primo tempo i padroni di casa cominciano bene la partita vedendosi però annullare un gol di Caputo al 24′ per una posizione di fuorigioco segnalata dal VAR e gli ospiti replicano riuscendo invece a passare in vantaggio verso il 37′ grazie alla rete messa a segno da Kucka, sfruttando nel migliore dei modi l’assist offertogli dal suo compagno Pezzella. Nel secondo tempo le occasioni non mancano per spostare nuovamente gli equilibri su entrambi i fronti e, nell’ultima parte dell’incontro, i neroverdi di casa acciuffano il gol del pareggio definitivo nel recupero al 90’+5′ grazie al calcio di rigore trasformato da Djuricic e concesso per un fallo di Busi ai danni di Ferrari. Il punto guadagnato quest’oggi consente rispettivamente al Sassuolo di portarsi a quota 30 ed al Parma di salire a quota 13 punti nella classifica della Serie A. (cronaca Alessandro Rinoldi)

DIRETTA SASSUOLO PARMA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Sassuolo Parma verrà trasmessa su DAZN1, il canale che al numero 209 del decoder di Sky è disponibile anche per gli abbonati della televisione satellitare da almeno tre anni. Chiaramente in alternativa sarà possibile assistere a questa partita anche attraverso la piattaforma DAZN in diretta streaming video, dunque scaricandone l’applicazione su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone o, ancora, installandola su una smart tv che sia dotata di connessione a internet.

FASE FINALE DEL MATCH

Quando manca ormai solamente una decina di minuti al novantesimo della sfida tra Sassuolo e Parma, il punteggio è ancora fermo sullo 0 a 1. Il tempo per acciuffare il pareggio comincia a scarseggiare ed il solito Sepe blinda la porta dei suoi evitando che Defrel lo batta al 58′ con un grande intervento. I suoi colleghi Ayhan e Djuricic si dimostrano altrettanto imprecisi sia al 64′ che al 70′ mentre lo scatenato Kucka fallisce nel chiudere i conti sparando in curva al 65′. I Crociati stanno spendendo molto per mantenere il controllo del match e si vedono anche costretti ad effettuare una sostituzione in maniera prematura rimpiazzando Pezzella con Ricci al 74′ a causa di un infortunio ma si disperano per il mancato raddoppio al 79′ di Grassi, fermato da Consigli. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

E’ INIZIATA LA RIPRESA

Arrivati al cinquantacinquesimo minuto, il risultato tra Sassuolo e Parma è sempre bloccato sullo 0 a 1 maturato nel corso della frazione di gioco precedente. In queste prime battute del secondo tempo, iniziato con l’ingresso di Muldur al posto di Toljan tra le file del Sassuolo, è il neo entrato Muldur a cercare di suonare la carica per i neroverdi sebbene il suo tiro venga deviato da Caputo e bloccato da Sepe al 48′. Il Parma agisce in cerca del bis sprecando un contropiede con Kucka al 49′ e calciando poi con scarsa precisione con Kurtic al 53′. Nemmeno i loro compagni Cornelius e Gervinho riescono a combinare qualcosa di meglio a causa dell’attento Chiriches sia al 54′ che al 55′. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

FINE PRIMO TEMPO

Al termine del primo tempo le formazioni di Sassuolo e Parma sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo sullo 0 a 1. Dopo la rete del Sassuolo non convalidata dal VAR, i Crociati tornano a spingere guadagnando terreno riuscendo anche a passare in vantaggio verso il 37′ grazie al gol del vantaggio messo a segno da Kucka, capitalizzando l’assist del suo compagno Pezzella nel migliore dei modi. Nel finale della prima frazione di gioco è poi Cornelius a mancare lo specchio della porta avversaria e l’eventuale raddoppio con un colpo di testa al 42′. Fino a questo momento il direttore di gara Ivano Pezzuto, proveniente dalla sezione di Lecce, ha ammonito soltanto Chiriches tra i calciatori del tecnico De Zerbi. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

SCOCCA LA MEZZ’ORA

Giunti alla mezz’ora del primo tempo, il punteggio tra Sassuolo e Parma è ancora bloccato sullo 0 a 0 di partenza. I minuti scorrono sul cronometro ed il Sassuolo sembra voler insistere in attacco, rendendosi pericoloso tramite il tiro di Caputo del 12′, parato da Sepe. Il Parma risponde al 18′ sfiorando il gol del vantaggio con Pezzella, incapace di prendere correttamente la mira sul suggerimento di Kucka. I neroverdi si vedono quindi annullare un gol di Caputo, su assist di Lopez, al 24′ attraverso l’ausilio del VAR che ravvisa una posizione di fuorigioco. Sul fronte opposto la punizione di Brugman del 26′ si stampa contro la barriera mentre il solito Caputo non arriva a deviare il passaggio del suo compagno Lopez al 28′. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

FASE INIZIALE DEL MATCH

In Emilia-Romagna la partita tra Sassuolo e Parma è cominciata da una decina di minuti nel primo tempo ed il risultato è di 0 a 0. Nelle fasi iniziali dell’incontro gli ospiti allenati da mister D’Aversa patiscono immediatamente un infortunio per Kucka, rimasto ferito a causa di uno scontro irregolare con Chiriches. I ducali tentano di affacciarsi in zona offensiva tramite le iniziative di Gervinho ma sono invece i padroni di casa guidati dal tecnico De Zerbi a sfiorare la rete del possibile vantaggio quando Kyriakopoulos coglie la traversara intorno all’11’. Intanto l’arbitro ha già estratto il primo cartellino giallo nei confronti di Chiriches tra le file del Sassuolo dopo appena una quarantina di secondi dal fischio d’avvio. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

LE FORMAZIONI UFFICIALI

Soffermiamoci in attesa della diretta di Sassuolo Parma sui numeri delle due squadre. I neroverdi di Roberto De Zerbi stanno vivendo una stagione incredibilmente positiva che addirittura porta la squadra a 2 punti dalla zona europea con 29 punti raccolti finora. Sono arrivati 8 successi, 5 pareggi e 4 ko con l’attacco che ha segnato ben 30 reti diventando il migliore dalla settima posizione in classifica in giù. Dietro qualcosa non ha funzionato al meglio con 26 reti subite infatti il reparto è il peggiore delle prime 9 posizioni. Dall’altro lato c’è un Parma in grande difficoltà e che staziona in zona retrocessione, penultima con 12 punti a fronte di appena 2 successi, 6 pari e 9 ko. L’attacco è il peggiore della categoria, nonostante Gervinho, infatti ha siglato finora appena 13 reti. Anche la difesa sta facendo un po’ fatica con 33 reti incassate, peggio solo Cagliari a 34, Torino a 35 e Crotone a 40. Ecco ora le formazioni ufficiali: la diretta di Sassuolo Parma comincia! SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Toljan, Chiriches, G. Ferrari, Kyriakopoulos; Magnanelli, Maxime Lopez, Ayhan; H. Traoré, Caputo, Defrel. Allenatore: Roberto De Zerbi PARMA (4-3-3): Sepe; Iacoponi, Dierckx, Busi, Giu. Pezzella; A. Grassi, Brugman, Kurtic; Gervinho, Cornelius, Kucka. Allenatore: Roberto D’Aversa.

DIRETTA SASSUOLO PARMA: GLI ALLENATORI

Siamo vicini al momento di Sassuolo Parma: Roberto D’Aversa, richiamato sulla panchina gialloblu dopo l’esonero di Fabio Liverani, torna a sfidare i neroverdi contro cui ha un bilancio immacolato, fatto di 3 vittorie e un pareggio tra il novembre 2018 e lo scorso febbraio, subendo una sola rete. Per contro, va da sé, Roberto De Zerbi non ha mai battuto il Parma e il suo rendimento contro la squadra ducale è inverso: i due allenatori si sono affrontati soltanto su queste panchine. Se De Zerbi è avviato a riscrivere la storia del Sassuolo almeno dal punto di vista dei numeri, D’Aversa lo ha già fatto a Parma: la promozione dalla Serie D è frutto del lavoro di Luigi Apolloni ma le altre due sono opera sua, dunque ha contribuito in prima persona al record centrato dalla società emiliana che guida oggi per la 153esima volta. Ha già superato Alberto Malesani (126 panchine) e Roberto Donadoni (141), le 322 presenze di Nevio Scala sono lontane ma aprendo un altro ciclo importante potrebbe anche pensare di andare a prendere il più importante allenatore nella storia gialloblu. Intanto, dovrà provare a condurre in porto la salvezza in questo campionato, e non sarà affatto semplice… (agg. di Claudio Franceschini)

SASSUOLO PARMA: LO STORICO

Il derby emiliano Sassuolo Parma conta 10 precedenti: nel 2008-2009 le due squadre si erano incrociate anche in Serie B, perché i neroverdi ci erano appena arrivati mentre i ducali erano retrocessi dopo aver disputato 18 stagioni consecutive nel massimo campionato, periodo nel quale avevano anche messo le mani su Coppa delle Coppe e Coppa Uefa. Ne erano scaturiti due pareggi: quella in casa del Sassuolo si era disputata al Braglia di Modena dove la squadra affrontava all’epoca le sue partite interne. Nel primo tempo Alessandro Noselli e Daniele Martinetti avevano lanciato il Sassuolo, ma il rigore di Julio De Leon aveva rimesso in carreggiata un Parma che al 93’ aveva trovato il pareggio con Reginaldo; il bilancio complessivo ci parla di 5 vittorie gialloblu contro due del Sassuolo, che al Mapei Stadium ha festeggiato solo nel marzo 2015 con un netto 4-1. Nello scorso campionato invece i ducali sono riusciti a vincere entrambe le partite, sempre con il risultato di 1-0: nello stadio in cui si giocherà tra poco il match era stato deciso nel primo tempo da Gervinho, che aveva infilato un tap-in dopo la parata di Consigli sul tiro di Cornelius. (agg. di Claudio Franceschini)

NEROVERDI FAVORITI

Sassuolo Parma si gioca in diretta, al Mapei Stadium di Reggio Emilia, alle ore 15:00 di domenica 17 gennaio: la partita è valida per la 18^ giornata del campionato di Serie A 2020-2021 ed un è derby emiliano molto interessante, che potrebbe avere un esito meno scontato del previsto. Il Sassuolo è chiaramente favorito per classifica e valori, ma dopo aver esplorato la zona Champions League ha calato la propria produzione: sconfitto a Torino dalla Juventus, si è decisamente allontanato dalle prime posizioni e, pur se la classifica rimane buona rispetto alle ambizioni, ci si aspetta sempre il salto di qualità a questo punto imprescindibile.

Il Parma invece è nei guai: anche il ritorno di Roberto D’Aversa per ora non ha prodotto, certo una partita è troppo poco per giudicare ma intanto è arrivata una sconfitta interna contro la Lazio, che ha lasciato i ducali in zona retrocessione e con l’acqua alla gola, con la necessità impellente di produrre risultati. Aspettando che la diretta di Sassuolo Parma prenda il via, possiamo intanto valutare quale possa essere il quadro delle scelte da parte dei due allenatori, leggendo insieme le probabili formazioni della partita.

PROBABILI FORMAZIONI SASSUOLO PARMA

Uno squalificato per parte nelle probabili formazioni di Sassuolo Parma: Obiang e Hernani saltano il derby, dunque Roberto De Zerbi dovrebbe puntare su Maxime Lopez per affiancare Locatelli in mediana, ma non rientra nemmeno Domenico Berardi che lascerà spazio a Hamed Traoré sulla trequarti, con lui Djuricic e Boga mentre Caputo sarà ovviamente il centravanti. In difesa invece Muldur è ancora in vantaggio su Toljan per la corsia destra, Kyriakopoulos agirà sull’altro versante e in mezzo, a protezione di Consigli, avremo la coppia formata da Chiriches e Gian Marco Ferrari. D’Aversa sopperisce all’assenza di Hernani con Sohm, che si piazzerà sulla mezzala con Kurtic sull’altro versante, e Brugman in cabina di regia. Alle loro spalle c’è Balogh a fare coppia centrale con Bruno Alves visto l’infortunio occorso a Osorio, Busi e Giuseppe Pezzella dovrebbero essere i terzini con Sepe tra i pali. Davanti, il tecnico dovrebbe nuovamente puntare su Brunetta come terzo elemento del tridente: da definire il ballottaggio Cornelius-Inglese (ma il primo parte favorito), sarà poi Gervinho a completare il reparto. Panchina cortissima a causa delle tante indisponibilità.

QUOTE E PRONOSTICO

In conclusione andiamo a vedere per Sassuolo Parma quali siano le quote che l’agenzia Snai ha fissato per il pronostico: il segno 1 che regola la vittoria interna vi permetterebbe di intascare una vincita corrispondente a 1,70 volte quanto messo sul piatto, l’eventualità del pareggio (regolata dal segno X) porta in dote un guadagno pari a 4,25 volte la puntata mentre il successo esterno, per il quale dovrete puntare sul segno 2, vale una somma che ammonta a 4,75 volte l’importo investito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA