Diretta/ Spal Bari (risultato finale 4-2 dcr) streaming video: estensi ok ai rigori!

- Fabio Belli

Diretta Spal Bari: streaming video e tv del match valevole per il secondo turno ad eliminazione diretta di Coppa Italia.

Bari gruppo gol Serie C lapresse 2020 640x300
Diretta Viterbese Bari 0-3: vittoria schiacciante dei galletti (Foto LaPresse)

DIRETTA SPAL BARI (FINALE 4-2 DCR) ESTENSI OK AI RIGORI!

E infatti non sono bastati i tempi supplementari agli estensi e ai pugliesi per chiudere la contesa. L’accesso al terzo turno di Coppa Italia è stato stabilito dai calci di rigore, a Floccari è stato annullato un gol realizzato in acrobazia ma non ci sono state particolari occasioni da gol. Dal dischetto Salvatore Esposito, Antenucci, Jankovic e Marras hanno segnato i primi tentativi, quindi un errore per parte con i rigori falliti da Floccari per la Spal e da Candellone per il Bari. Segna Sebastiano Esposito per i padroni di casa mentre Thiam para un secondo rigore a Minelli. Il match point è sui piedi di Tomovic che non sbaglia e porta dunque la Spal avanti nella competizione, dove ora dovrà affrontare il Crotone. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA SPAL BARI IN STREAMING VIDEO: COME VEDERE LA COPPA ITALIA

La diretta tv di Spal Bari sarà trasmessa in chiaro dalla Rai sul canale numero 58 di RaiSport sul digitale terrestre. In ogni caso la partita sarà disponibile alla visione anche in diretta streaming video e, di conseguenza, basterà recarsi sul sito www.raiplay.it utilizzando dispositivi mobili come PC, tablet o smartphone, o utilizzano l’app RaiPlay. CLICCA QUI PER LO STREAMING VIDEO SU RAIPLAY

SUPPLEMENTARI!

Saranno i tempi supplementari a decidere chi tra Spal e Bari accederà al terzo turno ad eliminazione diretta di Coppa Italia. Al 42′ Jankovic ha messo a dura prova Marsella, il Bari ha avuto l’occasione per vincerla subito dopo con Sernicola che ha però calciato sul fondo da posizione molto favorevole, mancando così la possibilità di evitare il prolungamento. 4′ di recupero in cui tra le due squadre ha prevalso probabilmente la paura di subire il gol della beffa piuttosto che la voglia di chiudere senza supplementari, e dunque si continuerà, con i rigori all’orizzonte se nessuno dovesse trovare il gol neanche in 120′. (agg. di Fabio Belli)

LE SQUADRE RALLENTANO

La Spal riparte nella ripresa con un prolungato possesso palla che vuole confermare la buona chiusura di primo tempo. Per arrivare al primo tiro della seconda frazione di gioco gli estensi però impiegano 10′ per la prima conclusione a rete significativa, con Castro che ci prova da fuori area e Marfella attento nel bloccare a terra. Il Bari si affaccia in avanti con un cross di Andreoli che, dopo essere sceso bene sulla destra, piazza il pallone sulla testa di Candellone che non riesce però ad inquadrare lo specchio della porta. A metà primo tempo risultato ancora a reti bianche, la Spal in particolare sembra aver rallentato dopo la pressione che era riuscita a produrre alla fine della prima frazione di gioco. (agg. di Fabio Belli)

MURGIA SFIORA IL GOL

La Spal riesce a crescere nella fase centrale del primo tempo, al 28′ ottima idea di Castro che trova i tempi giusti per l’assist a Sernicola, diagonale però che non trova la porta da posizione invitante per quella che può essere considerata la prima vera palla gol per i padroni di casa. Insistono gli estensi al 35′ con uno stop e tiro di Paloschi che trova però la pronta risposta di Marfella, che blocca la sfera. Al 42′ Esposito riesce ad innescare Murgia, conclusione di prima intenzione che esce sfiorando il palo. Bari sotto pressione in questa fase conclusiva della prima frazione di gioco, dopo 1′ di recupero si va però negli spogliatoi con le due squadre ancora sul risultato di 0-0. (agg. di Fabio Belli)

RITMI BASSI IN AVVIO

Ritmi bassi in avvio tra Spal e Bari in questa sfida di Coppa Italia allo stadio Paolo Mazza. Il primo lampo al 13′ lo trova Castro che azzecca i tempi del passaggio filtrante su Esposito, trovando però la pronta uscita di Marfella che evita guai. Al 20′ buona chiusura difensiva di Ranieri su Candellone, la Spal sembra aver un po’ lasciato l’iniziativa agli avversari in questi primi minuti, non trovando a sua volta particolare spazio nelle ripartenze. Queste le formazioni schierate dal 1′ dai due allenatori. Bari (3-4-3): Marfella; Celiento, Minelli, Perrotta (c); Andreoni, Maita, De Risio, Semenzato; Corsinelli, Candellone, D’Ursi. A disposizione: Frattali, Liso, Bianco, Di Cesare, Antenucci, Marras, Ciofani, Esposito, Sabbione, Stasi, Polichetti. All. Auteri. Spal (3-4-3): Thiam; Salamon, Ranieri, Sernicola; Sala, Castro, Sa. Esposito, Spaltro; Murgia, Paloschi (c), Se. Esposito. A disposizione: Berisha, Galeotti, Owolabi, Tomovic, Dickmann, Missiroli, Tunjov, Brignola, Floccari, Seck, Strefezza, Jankovic. All. Marino. (agg. di Fabio Belli)

SI GIOCA!

Prende il via la diretta di Spal Bari, una delle partite più interessanti che vedremo oggi. L’anno scorso gli estensi erano ancora in Serie A per il terzo anno consecutivo, e in Coppa Italia si erano spinti fino agli ottavi. Iniziando dal terzo turno, avevano eliminato la Feralpisalò vincendo 3-1 in rimonta (a segno Federico Di Francesco e Mattia Valoti – doppietta – nella prima mezz’ora) e poi avevano schiantato il Lecce, sempre al Mazza, con un netto 5-1 che aveva visto come marcatori Igor, Alberto Paloschi, Alessandro Murgia, Thiago Cionek e Sergio Floccari. La corsa si era interrotta a San Siro, contro il Milan: era già metà gennaio quando Krzysztof Piatek, Samu Castillejo e Theo Hernandez avevano piegato la resistenza di una squadra ancora affidata a Leonardo Semplici, ma che presto sarebbe passata a Gigi Di Biagio. Adesso siamo davvero pronti a metterci comodi e stare a vedere quello che ci racconterà il terreno di gioco del Paolo Mazza per questa partita che vale per il secondo turno di Coppa Italia: lasciamo che a parlare siano le due squadre protagoniste, perché finalmente Spal Bari comincia! (agg. di Claudio Franceschini)

IL PROTAGONISTA

E’ quasi inevitabile il protagonista atteso di Spal Bari, e l’abbiamo anche nominato in precedenza: Mirco Antenucci, 36 anni compiuti da poco, è un ex di questa partita di Coppa Italia. Nel 2017 ha ottenuto la promozione in Serie A con gli estensi, risultando decisivo dall’alto dei suoi 18 gol; al piano di sopra ne ha realizzati prima 11 e poi 5, contribuendo alla doppia salvezza della squadra. Poi ha accettato la chiamata dell’ambizioso Bari di Aurelio De Laurentiis: 20 reti più una nei playoff che però non sono servite per il ritorno nel torneo cadetto, quest’anno Antenucci ha iniziato timbrando il cartellino alla prima giornata. Attaccante spesso discontinuo, ha avuto però qualche stagione di fuoco in Serie B: nel 2009-2010 con l’Ascoli ha segnato 24 gol rivelandosi come grande attaccante, cinque anni più tardi vestendo la maglia della Ternana si è fermato a quota 19. In Serie C, al netto dell’età avanzata, è un grande lusso: il Bari punta ancora su di lui per prendersi finalmente la promozione e tornare grande protagonista nel calcio italiano. (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA SPAL BARI: LO STORICO

I precedenti di Spal Bari sono tanti; in epoca recente però non ci sono troppe sfide, scorrendo il quadro troviamo infatti appena due partite che sono state disputate nel nuovo millennio, poi solo due incroci all’inizio degli anni Novanta. Si fa comunque riferimento al campionato di Serie B: nel 2016-2017 la Spal di Leonardo Semplici era riuscita a centrare due promozioni consecutive arrivando finalmente in Serie A, mentre i galletti avrebbero presto conosciuto una doppia discesa – d’ufficio – fino alla quarta divisione. Qui al Mazza si era giocato per l’ultima giornata: promossi aritmeticamente nel turno precedente (pur perdendo) gli estensi avevano vinto 2-1 in rimonta, festeggiando davanti ai loro tifosi con i gol di Mattia Finotto e Gianmarco Zigoni che avevano risposto a Cristian Galano. Nel girone di andata invece il San Nicola aveva ospitato una partita terminata 1-1: la Spal era ancora terza in classifica e si era portata in vantaggio con il rigore di Mirco Antenucci, per poi essere ripresa appena dopo l’ora di gioco dal rigore trasformato da Riccardo Maniero. Come finirà invece la partita valida per il secondo turno di Coppa Italia? Tra poco lo scopriremo, si tratta solo di aspettare qualche ora… (agg. di Claudio Franceschini)

I PUGLIESI TENTANO L’IMPRESA!

Spal Bari viene diretta dal signor Sozza e si disputerà alle 21.00 di mercoledì 30 settembre per il secondo turno ad eliminazione diretta della Coppa Italia 2020-2021. Scontro fra due grandi piazze: gli estensi hanno dimostrato di fare sul serio nel nuovo campionato di Serie B, passati sotto la guida di Pasquale Marino, uno dei tecnici più esperti in categoria, con un ottimo pareggio in casa dell’ambizioso Monza all’esordio. Certo, c’è da cancellare la delusione della retrocessione della passata stagione, ma la prospettiva sembra comunque interessante: andrà confermata contro un Bari che dalla sua ha iniziato nel migliore dei modi il suo cammino stagionale. Prima il poker al Trastevere nel primo turno di Coppa, quindi il colpaccio esterno nel derby pugliese contro la Virtus Francavilla, vinto 2-3 grazie alle reti Antenucci, Orazio e D’Ursi. I biancorossi si erano portati sullo 0-3, poi a fine primo tempo il risultato era già sul 2-3, ma la squadra di Auteri è riuscita a conservare una vittoria preziosa. Il Bari vuole essere protagonista dopo aver sfiorato il ritorno in Serie B, perdendo nel luglio scorso la finale play off contro la Reggiana.

PROBABILI FORMAZIONI SPAL BARI

Le probabili formazioni di Spal Bari, sfida in programma allo stadio Mazza di Ferrara e valevole per il secondo turno ad eliminazione diretta di Coppa Italia. La Spal sarà schierata dal tecnico Pasquale Marino con un 3-4-3: Berisha; Salamon, Vicari, Tomivic; Dickmann, Missiroli, Valoti, D’Alessandro; Brignola, Floccari, Strefezza. 3-4-3 per il Bari di Gaetano Auteri con questo undici titolare schierato dal 1′: Frattali; Celiento, Sabbione, Di Cesare, Ciofani; Maita, Bianco, D’Orazio; Marras, Antenucci, D’Ursi.

QUOTE E PRONOSTICO

L’agenzia Snai ha fornito le quote per un pronostico su Spal Bari, che andiamo a presentare nel dettaglio: il segno 1 che identifica la vittoria dei padroni di casa ha un valore di 1,60 volte quanto messo sul piatto, di contro il successo degli ospiti – regolato dal segno 2 – vi farebbe guadagnare una cifra corrispondente a 5,00 volte la puntata mentre con il pareggio, per il quale dovrete puntare sul segno X, la vincita ammonterebbe a 3,80 volte la vostra giocata.



© RIPRODUZIONE RISERVATA