DIRETTA/ Spal Vicenza (risultato 3-2) streaming video tv: inutile gol di Proia!

- Fabio Belli

Diretta Spal Vicenza streaming video e tv del match valevole per la quinta giornata d’andata del campionato di Serie B.

Missiroli Spal Pisa lapresse 2021 640x300
Video Spal Cittadella (Foto LaPresse)

DIRETTA SPAL VICENZA (RISULTATO 3-2): PROIA SEGNA LA SECONDA RETE PER GLI OSPITI

Ancora impreciso il Vicenza con Damonte che dalla destra prova a cercare Meggiorini con un lancio lungo su cui l’attaccante non può arrivare. Sostituzione per Clotet: fuori Viviani, che esce tra gli applausi, dentro Da Riva. Contropiede della Spal: Seck parte in velocità sulla destra, entra in area e prova a saltare un avversario che però lo anticipa in maniera regolare. L’esterno della Spal rimane a terra. Altro cambio per la Spal: fuori Seck, dentro D’Orazio. Di Carlo invece effettua un doppio cambio: Padella e Zonta fuori, Longo e Crecco dentro. La girandola delle sostituzioni prosegue. Per la Spal entrano Melchiorri e Zuculini, escono Colombo e Dickmann. Occasione Spal: D’Orazio servito dalla destra da Melchiorri ci prova con il sinistro. Grandi devia in corner. Il Vicenza ha un moto d’orgoglio nel finale ma trova il gol troppo tardi. Ottimo il cross di Ranocchia su calcio d’angolo: Proia svetta e insacca. Il risultato finale è di 3-2 (agg. di F.D. Zaza).

VIVIANI E COLOMBI SPINGONO LA SPAL

Il Vicenza scatta a inizio ripresa. Giacomelli si conferma il più attivo dei suoi: conquista un corner dopo due minuti di gioco e va ad incaricarsi della battuta. Il cross, tuttavia, non è dei migliori. Ci prova Esposito dalla distanza negli sviluppi di un calcio d’angolo. Il suo tiro esce non di molto. La Spal torna in vantaggio al 54esimo. Segna Viviani. Il centrocampista degli emiliani trova l’ennesima perla da calcio di punizione. Tiro a giro a cercare il primo palo su cui Grandi non può nulla. Doppio cambio per Di Carlo: fuori Mancini e Giacomelli, dentro Meggiorini e Dalmonte. Ammonito Tripaldelli per fallo su Meggiorini. Al 62esimo arriva il tris. Colombi salta due uomini e dal limite da partire un destro che va ad insaccarsi all’angolino alla destra di Grandi. Gol da ricordare che vale il 3-1. Biancorossi tramortiti. Cross velenosissimo di Viviani dalla bandierina. Mancosu colpisce di testa ma non trova lo specchio (agg. di F.D. Zaza).

GOLLONZO DI ZONTA E GLI OSPITI PAREGGIANO

Timida reazione del Vicenza che conquista un corner. Giacomelli si incarica della battuta ma il suo cross viene letto con facilità. Insiste la Spal: Seck serve Mancosu sulla destra che prova la conclusione da posizione un po’ defilata e trova una respinta. Il Vicenza pareggia i conti al 38esimo. Un cross di Calderoni dalla trequarti trova una deviazione e la palla finisce in rete: il tocco decisivo è di Zonta. Cartellino giallo anche per Crociata. Dopo il gol subito la Spal sembra perdere qualche certezza. Al 43esimo Seck prova a risollevare i suoi con un tentativo così così. L’ex Roma propone un tiro-cross che si perde sul fondo. Calcio di punizione dai 25 metri per la Spal, si incarica della battuta Viviani che con il destro cerca il primo palo con la sfera che finisce non di troppo a lato. Poco dopo Mancosu tenta la conclusione trovando una deviazione che favorisce l’intervento di Grandi. Insiste ancora la Spal: a provarci questa volta è Esposito, respinge Grandi. Intervallo (agg. di F.D. Zaza).

RETE DI SECK

Seck se ne va sulla destra, arriva sul fondo e crossa ma non trova nessun compagno. Nota dolente in casa Vicenza. Al 20esimo Pontisso alza bandiera bianca e chiede il cambio per infortunio. Al suo posto mister Di Carlo inserisce Padella. Calcio di punizione dai 35 metri per la Spal. Sul pallone va Vicari che tenta la botta dalla distanza ma il suo tiro centra la barriera. Con il passare del tempo il pallino del gioco passa nelle mani dei padroni di casa. Crociata dalla distanza si libera per il destro e calcia ma non trova lo specchio della porta. Ammonito Mancini per gioco pericoloso a centrocampo. Il risultato si sblocca alla mezzora. Bella azione della Spal sviluppata sulla sinistra con Mancosu che premia la sovrapposizione di Tripaldelli. L’esterno degli emiliani crossa al centro per Seck che arriva prima di tutti (agg. di F.D. Zaza).

INIZIO PARTITA

Spal in campo con il 4-2-3-1. Thiam tra i pali, Dickmann sulla corsia di destra e Tripaldelli su quella di sinistra, Vicari-Capradossi coppia centrale. In mediana il duo Viviani-Esposito, in attacco Seck-Mancosu-Crociata alle spalle della punta Colombo. Il Vicenza risponde con un 4-3-3: Grandi in porta; quartetto di difesa formato da Di Pardo, Pasini, Cappelletti e Calderoni. A centrocampo il trio Zonta-Pontisso-Ranocchia, in attacco il tridente Proia-Mancini-Giacomelli. La prima chance del match arriva al quarto minuto. Giacomelli conquista un calcio di punizione dalla trequarti, poi si incarica della battuta. Sul cross dell’esterno del Vicenza è attento Tripaldelli a respingere. Ancora i biancorossi. Conclusione velenosissima di Giacomelli dalla lunga distanza, bravo Thiam a rispondere. Padroni di casa che pungono in contropiede. Dickmann recupera palla e fa ripartire la Spal, la palla arriva a Colombo che tenta la conclusione di sinistro, para Grandi (agg. di F.D. Zaza).

SI COMINCIA!

Sono veramente pochissimi i precedenti della diretta di Spal Vicenza per questo andiamo a considerare anche le gare disputate al Romeo Menti. Il bilancio ci parla di 2 successi per la squadra di Ferrara, 1 per i biancorossi e ben 3 pareggi. Nessuno ha mai vinto in trasferta con dunque Lanerossi che non si è mai imposto al Paolo Mazza. L’ultimo successo ci porta all’ottobre del 2020 per un match di Serie B terminato col risultato finale di 3-2. Gli ospiti erano andati avanti al minuto 20 con Dalmonte perdendo poi per 3-2 nonostante dopo il pari di Murgia era arrivato il nuovo vantaggio a inizio ripresa di Meggiorini.

All’ora di gioco Valoti trovava il pareggio con Castro che al minuto 92 su calcio di rigore regalava tre punti insperati per gli spallini. Altrettanto interessante è l’altro successo che vide la Spal vincere 3-0 nel settembre 2016 una gara condizionata dal rosso diretto a Benussi al sesto che portò gli ospiti a togliere Siega per Vigorito. Le reti di Arini, Cremonesi e Zigoni diedero alla squadra tre punti. L’unica vittoria del Vicenza è un 5-0 dell’agosto del 1999 in Coppa Italia.

DIRETTA SPAL VICENZA STREAMING VIDEO TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Spal Vicenza è su Sky Sport: per questa stagione infatti il campionato cadetto si divide tra la televisione satellitare e la piattaforma DAZN, nel primo caso bisognerà essere abbonati al pacchetto Calcio per accedere alle immagini mentre nel secondo, come sempre, la visione sarà garantita (ai clienti) in diretta streaming video, e dunque utilizzando apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone. In alternativa, potrà essere sfruttata una smart tv che sia dotata di connessione a internet.

SPAL VICENZA: L’ARBITRO

Sempre più vicini alla diretta di Spal Vicenza, scopriamo che questa sera la partita di Serie B viene affidata ad Antonio Di Martino: 33 anni, di Teramo, avrà come assistenti Marchi e Lombardi, poi Di Graci nella veste di quarto uomo e Camplone al Var, con la collaborazione di Mondin (Avar). Di Martino è alla terza direzione stagionale: la prima ha riguardato la vittoria del Cittadella sul Monza nel primo turno di Coppa Italia – riedizione della semifinale playoff di poco tempo prima, in cui erano stati sempre i veneti ad avere la meglio – mentre la seconda ha rappresentato la Serie B, con la vittoria della Reggina sulla Ternana in un pirotecnico 3-2, nel quale anche lo stesso arbitro è stato protagonista con 7 ammonizioni, un rigore e la bellezza di 3 espulsioni.

L’anno scorso Di Martino aveva tenuto una media di 4,5 ammonizioni per gara, e in 14 uscite aveva comminato anche 4 espulsioni e fischiato 4 rigori; per lui c’erano state anche 4 conduzioni in Serie A (curiosamente, tre volte con il Crotone e due con l’Udinese), poi 9 in Serie B incrociando una volta il Vicenza, che alla 29^ giornata aveva pareggiato 1-1 contro il Cosenza. Nell’occasione, il fischietto abruzzese aveva espulso Daniel Cappelletti, e prima ancora assegnato un rigore al LaneRossi: Wladimiro Falcone lo aveva parato a Stefano Giacomelli. (agg. di Claudio Franceschini)

SPAL VICENZA: PUNTI PESANTI!

Spal Vicenza, in diretta martedì 21 settembre 2021 alle ore 20.30 presso lo stadio Paolo Mazza di Ferrara, sarà una sfida valevole per la quinta giornata d’andata del campionato di Serie B. Entrambe le squadre sono chiamare ad uscire dalla crisi in cui sono scivolate dopo gli ultimi risultati. La Spal, a dispetto di un buon gioco espresso almeno a tratti, dopo il pari interno contro il Monza è scivolata sabato scorso sul campo della Reggina: risultato deludente anche alla luce delle tante occasioni lasciate alla formazione calabrese nel finale con gli emiliani troppo sbilanciati in avanti a caccia del pareggio.

Dall’altra parte il Vicenza non riesce a interrompere il suo momento nero. Berici sconfitti anche in casa dal Pisa ma la società ha deciso di mantenere ancora in sella il tecnico Di Carlo: dopo tante chiacchiere su un possibile esonero e quattro sconfitte consecutive in campionato, il patron Rosso potrebbe decidere per la sostituzione in panchina in caso di nuovo ko. Il 24 ottobre 2020 la Spal ha vinto 3-2 l’ultimo precedente casalingo contro il Vicenza, che negli ultimi 20 anni non è mai riuscito ad ottenere una vittoria a Ferrara, anche se i precedenti in campionato sono stati solamente due in questo arco di tempo.

PROBABILI FORMAZIONI SPAL VICENZA

Le probabili formazioni della diretta Spal Vicenza, match che andrà in scena al Paolo Mazza di Ferrara. Per la Spal, Pep Clotet schiererà la squadra con un 4-3-2-1 come modulo. Questa la formazione di partenza: Thiam; Dickmann, Vicari, Capradossi, Coccolo; Da Riva, Esposito, Zuculini; Mancosu, Crociata; Colombo. Risponderà il Vicenza allenato da Domenico Di Carlo con un 4-2-3-1 così schierato dal primo minuto: Pizzignacco; Padella, Brosco, Ierardi, Calderoni, Taugourdeau , Proia, Luca Crecco, Davide Diaw, Longo, Nicola Dalmonte.

LE QUOTE PER LE SCOMMESSE

Per chi vorrà scommettere sul match al Paolo Mazza di Ferrara, ecco le quote fissate dall’agenzia di scommesse Snai. La vittoria del Pordenone con il segno 1 viene proposta a una quota di 1.80, l’eventuale pareggio con il segno X viene offerto a una quota di 3.35, mentre l’eventuale successo della Reggina, abbinato al segno 2, viene fissato a una quota di 4.75.

© RIPRODUZIONE RISERVATA