Diretta/ Teramo Pescara (risultato finale 1-0): decide Viero, biancazzurri eliminati!

- Fabio Belli

Diretta Teramo Pescara. Streaming video e tv del match valevole per gli ottavi di finale della Coppa Italia di Serie C.

Teramo
Video Pontedera Teramo (Foto LaPresse)

DIRETTA TERAMO PESCARA (RISULTATO 1-0) TRIPLICE FISCHIO

Allo Stadio Gaetano Bonolis il Teramo batte il Pescara per 1 a 0. Nel primo tempo la partita si rivela abbastanza priva di emozioni realmente degne di nota nonostante gli sforzi compiuti dalle due squadre nel tentativo di trovare il varco giusto per colpire ed i padroni di casa perdono inoltre prematuramente per infortunio Bouah, rimpiazzato da Viero già al 31′. Nel secondo tempo i biancorossi riescono a passare in vantaggio al 51′ grazie alla rete messa a segno da Viero, su assist di Hadziosmanovic. Nell’ultima parte dell’incontro i Diavoli rimangono in inferiorità numerica a partire dal 75′ per colpa del cartellino rosso diretto rimediato da Bellucci ma l’uomo in più non basta ai Delfini per ripristinare l’equilibrio e quantomeno allungare la disputa ai supplementari. Il successo guadagnato quest’oggi all’interno delle mura amiche consente al Teramo di accedere ai quarti di finale della Coppa Italia di Serie C mentre il Pescara viene eliminato dalla competizione. (cronaca Alessandro Rinoldi)

DIRETTA TERAMO PESCARA STREAMING VIDEO TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Teramo Pescara sarà una diretta streaming video su Eleven Sports che ormai da diverse stagioni è la casa “ufficiale” della Serie C, Coppa Italia compresa, e non è necessariamente riservata agli abbonati: si potrà infatti anche acquistare il singolo evento ad un prezzo fisso e vedere il match tramite smart tv o pc o con dispositivi mobili come smartphone o tablet.

E’ INIZIATA LA RIPRESA

Arrivati al sessantacinquesimo minuto, ovvero passata ormai da qualche istante l’ora di gioco, il risultato tra Teramo e Pescara è cambiato ed è adesso di 1 a 0. In queste prime battute del secondo tempo, iniziato senza sostituzioni da parte di entrambi gli allenatori delle due squadre, gli abruzzesi ricominciano con lo spirito giusto e riescono infatti a passare in vantaggio verso il 51′ grazie alla rete messa a segno da Viero. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

FINE PRIMO TEMPO

Al termine del primo tempo le formazioni di Teramo e Pescara sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo sullo 0 a 0 iniziale. I minuti scorrono sul cronometro ed i biancazzurri si fanno vedere con Marilungo di testa senza inquadrare il bersaglio al 31′, perdendo oltretutto prematuramente per infortunio Bouah, rimpiazzato da Viero proprio al 31′. I biancorossi replicano fallendo una grossa opportunità con Bernardotto al 36′, ripetendosi pure nel recupero al 45’+1′, e sul fronte opposto il solito Marilungo non combina di meglio tra il 38′ ed il 45′. Fino a questo momento il direttore di gara Andrea Bordin, proveniente dalla sezione di Bassano del Grappa, ha ammonito Bellucci al 26′ e Lombardo al 30′ nel Teramo. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

FASE INIZIALE DEL MATCH

In Abruzzo la partita tra Teramo e Pescara è cominciata da una decina di minuti nel primo tempo ed il risultato è di 0 a 0. Nelle fasi iniziali dell’incontro sono i padroni di casa allenati da mister Guidi a tentare di prendere subito in mano il controllo delle operazioni ma sono invece gli ospiti guidati dal tecnico Auteri a rendersi pericolosi al 6′ quando Illanes manda la sfera di poco alta sopra la traversa della porta avversaria. Ecco le formazioni ufficiali: TERAMO (4-3-3) – Agostino; Bouah, Bellucci, Piacentini, Ndrecka; Hadziosmanovic, Lombardo, Mungo; Montaperto, Bernardotto, Rosso. A disp.: Tozzo, Rillo, Surricchio, Arrigoni, Furlan, Di Dio, Malotti, Birligea, Viero. Allenatore: Federico Guidi. PESCARA (3-4-3) – Radaelli; Illanes, Frascatore, Veroli; Zappella, Diambo, Valdifiori, Rasi; Clemenza, Marilungo, Rauti. A disp.: Sorrentino, Cancellotti, Rizzo, Ingrosso, Nzita, Sanogo, Pompetti, Bocic, D’Ursi, De Marchi, Kuqi, Ferrari. Allenatore: Gaetano Auteri. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

SI COMINCIA!

Eccoci al fischio d’inizio della diretta di Teramo Pescara, atteso incontro per la Coppa Italia di Serie C: prima di dare il via al match per gli ottavi di finale, pure cogliamo l’occasione per dire qualcosa anche dello storico che unisce i due club. Dati alla mano possiamo infatti oggi raccontare di tre precedenti ufficiali, pure questi occorsi dal 1940 al 2002: si tratta quindi di riferimenti molto datati, affatto utili oggi.

Pure vale la pena ricordare che nel complesso si registrano per tale scontro diretto due pareggi (recuperati nella stagione 2002-03 della serie C) e un solo successo del delfini, che pure avevano battuto i biancorossi nel secondo turno della Coppa Italia nella sua edizione 10940-41. Va anche notato che in stagione Teramo e Pescara pure si sfideranno anche in Campionato: per la precisione, nella 14^ e 33^ giornata della Serie C girone B. Ora però torniamo al presente e diamo la parola al campo: via! (agg Michela Colombo)

TERAMO PESCARA: PARLA GUIDI

A circa un’ora o poco più dalla diretta di Teramo Pescara, bella sfida per la Coppa Italia di Serie C, ci pare doveroso dare la parola a Federico Guidi, allenatore biancorosso. Come abbiamo ben visto per gli abruzzesi è momento difficile e pure il KO con il Montevarchi rimediato in campionato solo pochi giorni fa è stato un duro colpo per lo spogliatoio. Guidi a tal proposito aveva affermato allora: “È stata senza ombra di dubbio la peggior partita dall’inizio della stagione. Siamo caduti in errori troppo evidenti che ci sono costati l’incontro.

Il dispiacere più grande è per i tifosi che ci hanno sostenuto per l’ennesima volta per novanta e più minuti, perché abbiamo mostrato loro uno spettacolo semplicemente osceno, siamo stati imperdonabili e il primo responsabile sono io”. Il tecnico pure aveva aggiunto: “Serve un immediato cambio di atteggiamento, i ragazzi devono iniziare a capirlo senza aggrapparci sempre alle tante assenze. Veniamo da sette gol subiti in due partite, mentre fino a due partite fa concedevamo pochissimo, bisogna riflettere e farsi, tutti, un esame di coscienza”. (agg Michela Colombo)

TERAMO PESCARA: SFIDA IN EQUILIBRIO

Teramo Pescara, in diretta mercoledì 3 novembre 2021 alle ore 20.30 presso lo stadio Gaetano Bonolis di Teramo, sarà una sfida valevole per gli ottavi di finale della Coppa Italia di Serie C. Derby abruzzese in Coppa tra due squadre che stanno vivendo un momento abbastanza diverso di forma. Due sconfitte consecutive in campionato per il Teramo che sono state però molto pesanti, 0-4 in casa contro il Cesena e 3-1 subito sul campo del Montevarchi, con la difesa biancorossa che ha fatto acqua nelle ultime uscite.

Continua a rincorrere le posizioni di vertice in campionato il Pescara che domenica scorsa in casa contro l’Olbia ha messo in campo grinta e senso pratico, vincendo 1-0 contro l’Olbia grazie a un gol di Drudi nel finale di partita. Le due squadre tornano ad affrontarsi a Teramo per una partita ufficiale dopo quasi 19 anni, 1-1 il risultati finale il 26 gennaio 2003 sul campo dei teramani quando entrambe le squadre disputavano in campionato di Serie C/1.

PROBABILI FORMAZIONI TERAMO PESCARA

Le probabili formazioni della diretta Teramo Pescara, match che andrà in scena allo stadio Gaetano Bonolis di Teramo. Per il TeramoFederico Guidi schiererà la squadra con un 3-4-3 come modulo. Questa la formazione di partenza: Tozzo; Bellucci, Piacentini, Soprano; Bouah, Hadziosmanovic, Viero, Rillo; Malotti, Bernardotto, Di Dio. Risponderà il Pescara allenato da Gaetano Auteri con un 4-3-3 così schierato dal primo minuto: Di Gennaro; Cancellotti, Veroli, Ingrosso, Frascatore; Memushaj, Diambo, Pompetti; Clemenza, De Marchi, Bocic.

LE QUOTE PER LE SCOMMESSE

Per chi vorrà scommettere sul match al Gaetano Bonolis di Teramo, ecco le quote fissate dall’agenzia di scommesse Snai. La vittoria del Teramo con il segno 1 viene proposta a una quota di 2.90, l’eventuale pareggio con il segno X viene offerto a una quota di 3.20, mentre l’eventuale successo del Pescara, abbinato al segno 2, viene fissato a una quota di 2.25.

© RIPRODUZIONE RISERVATA