Diretta/ Udinese Napoli (risultato finale 0-4): poker di Lozano!

- Fabio Belli

Diretta Udinese Napoli. Streaming video e tv del match valevole per la quarta giornata d’andata del campionato di Serie A.

Insigne Becao Napoli Udinese lapresse 2021 640x300
Diretta Napoli Udinese, Serie A 36^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA UDINESE NAPOLI (FINALE 0-4): POKER DI LOZANO!

Il Napoli al 39′ della ripresa chiude il poker di una partita dominata, splendido scambio del messicano con Mario Rui e pallone scagliato con un destro a giro alle spalle di Silvestri. E’ il sigillo a una partita giocata comunque splendidamente dagli uomini di Spalletti, che restano così l’unica formazione in Serie A a punteggio pieno, ovviamente in testa alla classifica da soli dopo il pari del Milan a Torino contro la Juventus e il ko della Roma a Verona. L’Udinese dopo 7 punti in 3 partite è costretta alla prima battuta d’arresto, pagando l’incapacità a reagire al vantaggio avversario. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA UDINESE NAPOLI STREAMING VIDEO TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Udinese Napoli è su DAZN. Sarà dunque una visione in diretta streaming video, utilizzando dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone; sappiamo comunque che tre gare a giornata saranno fornite dalla televisione satellitare di Sky, il posticipo del lunedì di questa settimana fa parte di questo pacchetto e dunque appuntamento anche su questi canali per i clienti della pay tv sul satellite, sui canali di Sky Sport.

TRIS DI KOULIBALY!

Si riparte senza cambi ma il copione della partita è sempre lo stesso, col Napoli ormai padrone del match e l’Udinese che sembra sulle ginocchia. E alla squadra allenata da Luciano Spalletti bastano appena 7′ per passare avanti di 3 gol: il tris viene firmato da Koulibaly, che scarica a rete di prima intenzione un pallone offerto di sponda da Fabian Ruiz. All’11’ viene ammonito Samir per un fallo su Politano, quindi al 17′ una strepitosa parata di Silvestri nega ad Anguissa il poker, con l’ex Fulham che aveva colpito di testa praticamente a colpo sicuro. Doppio cambio per l’Udinese al 19′: fuori Deulofeu, dentro Beto, mentre Makengo prende il posto di Pereyra, quindi al 21′ c’è un cartellino giallo anche per Molina per un fallo su Elmas. (agg. di Fabio Belli)

RADDOPPIA RRAHMANI

Dopo un buon avvio di gara l’Udinese accusa il colpo e il Napoli inizia a imperversare in mezzo al campo. Al 31′ grande occasione per il raddoppio con una vera e propria fucilata di Fabian Ruiz che si stampa sul palo con Silvestri ormai battuto. E’ comunque il preludio al gol dello 0-2 realizzato da Rrahmani, bravo a sfruttare una sponda di Coulibaly e a scaricare in rete. Il primo tempo si chiude con un giro palla insistente del Napoli che riesce così ad arrivare all’intervallo avanti 0-2 contro un’Udinese che non ha saputo reagire allo svantaggio, rischiando a più riprese e vedendo, almeno per il momento, venir meno la propria solidità difensiva. (agg. di Fabio Belli)

LA SBLOCCA OSIMHEN!

Buona partenza dell’Udinese che prova a ricacciare in dietro le trame di gioco di un Napoli sceso in campo per fare subito la partita. Il primo tentativo da parte dei partenopei arriva al 13′ con una conclusione a girare di Lorenzo Insigne, che trova però Silvestri pronto a distendersi e respingere. I friulani sono pericolosi con Deulofeu, che ruba palla ad Ospina e poi innesca Stryger-Larsen, la cui conclusione però non inquadra lo specchio della porta. Proprio nel momento in cui l’Udinese sembra prendere il sopravvento con maggiore brillantezza, passa in vantaggio il Napoli: servito in profondità da Mario Rui, Insigne scavalca Silvestri con un pallonetto e a insaccare all’altezza della linea di porta c’è Osimhen, che anticipa il disperato tentativo di salvataggio di Samir. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA UDINESE NAPOLI: FORMAZIONI UFFICIALI

Calerà il sipario sulla giornata di Serie A con Udinese Napoli che inizia fra pochissimi minuti. Scopriamo allora le statistiche stagionali con cui le due formazioni si presentano a questo posticipo. L’Udinese di Luca Gotti sta vivendo un eccellente inizio di stagione: 7 punti in classifica grazie a due vittorie e un pareggio, i gol segnati sono sei a fronte degli appena due incassati, naturalmente anche la differenza reti (+4) sorride ai bianconeri friulani. D’altro canto, il Napoli di Luciano Spalletti sta facendo ancora meglio ed è tra le capolista con 9 punti, ancora a punteggio pieno con tre vittorie. I gol segnati (6) e quelli subiti (2) sono però gli stessi dell’Udinese, dunque anche per il Napoli la differenza reti è pari a +4. Adesso però non è più tempo di parole e numeri, dunque leggiamo le formazioni ufficiali di Udinese Napoli e poi cediamo la parola al campo! UDINESE (3-5-2): M. Silvestri; Rodrigo Becao, Nuytinck, Samir; N. Molina, Pereyra, Walace, Arslan, Stryger Larsen; Deulofeu, Pussetto. Allenatore: Luca Gotti NAPOLI (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Mario Rui; Fabian Ruiz, Zambo Anguissa; Politano, Elmas, L. Insigne; Osimhen. Allenatore: Luciano Spalletti (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA UDINESE NAPOLI: L’ARBITRO

Sarà il signor Gianluca Manganiello di Pinerolo a seguire la diretta di Udinese Napoli, posticipo della 4^ giornata della Serie A. Il fischietto piemontese ha incrociato nella sua lunga carriera per ben sei volte i friulani, che con lui non hanno mai vinto mettendo insieme un bilancio negativo fatto di 2 pareggi e 4 sconfitte; decisamente meglio il Napoli, che nello stesso numero di partite ha raccolto 4 vittorie a fronte di un pareggio e una sola gara persa.

Aggiungiamo che Manganiello ha diretto 64 incontri di Serie A nel corso della sua carriera, con 20 espulsioni, 239 ammonizioni e 19 rigori assegnati; va poi detto che questa sera al suo fianco alla Dacia Arena avremo i guardalinee Stefano Alassio di Imperia e Luca Mondin di Treviso, il quarto uomo Matteo Marchetti di Ostia Lido, il VAR Massimiliano Irrati di Pistoia e l’AVAR Stefano Liberti di Pisa.

UDINESE NAPOLI: TRASFERTA INSIDIOSA…

Udinese Napoli, in diretta lunedì 21 settembre 2021 alle ore 20.45 presso la Dacia Arena di Udine, sarà una sfida valevole per la quarta giornata d’andata del campionato di Serie A. Posticipo che chiude la giornata, prima di andare subito sotto al turno infrasettimanale, con i partenopei chiamati a restare a punteggio pieno in testa alla classifica dopo tre vittorie consecutive. Anche in Europa League contro il Leicester la squadra di Spalletti ha giocato ad alti livelli, con un pari 2-2 in rimonta grazie a una doppietta di Osimhen, ma l’approccio alla stagione della formazione partenopea è sembrato sicuramente ottimale.

L’Udinese però è stata un cliente scomodo per tutti in questo avvio della Serie A. La vittoria ottenuta all’ultimo minuto contro lo Spezia è stata sicuramente importante per il morale, ma i friulani dal pareggio con la Juventus al tris rifilato al Venezia hanno dimostrato di saper brillare ma anche di essere straordinariamente concreti. Napoli vincente 1-2 a Udine nell’ultimo precedente tra le due squadre alla Dacia Arena, con gol messi a segno da Insigne e Bakayoko. Ultima vittoria friulana contro i campani in casa datata 3 aprile 2016, 3-1 con reti bianconere messe a segno da Bruno Fernandes (doppietta) e Thereau.

PROBABILI FORMAZIONI UDINESE NAPOLI

Le probabili formazioni di Udinese Napoli, match che andrà in scena alla Dacia Arena di Udine. Per l’UdineseLuca Gotti schiererà la squadra con un 3-5-2 come modulo. Questa la formazione di partenza: Silvestri; Becao, Nuytinck, Samir; Molina, Pereyra, Walace, Makengo, Stryger; Deulofeu, Pussetto. Risponderà il Napoli allenato da Luciano Spalletti con un 4-3-3 così schierato dal primo minuto: Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Ruiz, Anguissa, Politano; Zielinski, Osimhen, Insigne.

LE QUOTE PER LE SCOMMESSE

Per chi vorrà scommettere sul match alla Dacia Arena di Udine, ecco le quote fissate dall’agenzia di scommesse Snai. La vittoria dell’Udinese con il segno 1 viene proposta a una quota di 4.25, l’eventuale pareggio con il segno X viene offerto a una quota di 3.60, mentre l’eventuale successo del Napoli, abbinato al segno 2, viene fissato a una quota di 1.83.

© RIPRODUZIONE RISERVATA