Diretta/ Venezia Ascoli (risultato finale 2-3): decide un autogol di Baudouin!

- Fabio Belli

Diretta Venezia Ascoli streaming video tv: probabili formazioni, orario e risultato live della partita valevole per il primo turno di Coppa Italia.

ascoli Serie B
Serie B, i giocatori dell'Ascoli (Foto LaPresse)

DIRETTA VENEZIA ASCOLI (RISULTATO FINALE 2-3): DECIDE UN AUTOGOL DI BAUDOUIN!

Finale di partita mozzafiato tra Venezia e Ascoli: i marchigiani sembravano aver ipotecato vittoria e qualificazione al 25′ della ripresa grazie allo 0-2 firmato da Falzerano, bravo a liberarsi della marcatura di Zampano e a insaccare. Ma clamorosamente Mikaelsson per il Venezia ha trovato la rimonta in 2′, andando a segno al 43′ e subito dopo al 44′, lasciando di stucco la difesa ascolana. Micidiale uno-due ma l’ultima parola è dell’Ascoli al 91′: super giocata di Falzerano che mette in mezzo un pallone sul quale tenta la rovesciata Fontana, decisiva la deviazione di Baudouin che mette fuori causa Joronen: finisce 2-3, l’Ascoli si prende la qualificazione in Coppa Italia. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA VENEZIA ASCOLI STREAMING VIDEO TV: COME VEDERE LA PARTITA DI COPPA ITALIA

La diretta tv di Venezia Ascoli sarà trasmessa su Canale 20: i canali Mediaset hanno infatti l’esclusiva sui match di tutta la Coppa Italia 2022/23. La visione sarà allora in chiaro, e naturalmente ci sarà anche la possibilità di seguire il match attraverso il servizio di diretta streaming video, senza costi aggiuntivi e visitando il sito di Mediaset Play con dispositivi mobili quali PC, tablet o smartphone. CLICCA QUI PER LO STREAMING VIDEO SU MEDIASET PLAY

I BIANCONERI INSISTONO

Si riparte col Venezia che prova ad aumentare l’intensità a caccia del pareggio. Al 5′ ammoniti Sandberg e Hasanbegovic, quindi al 10′ Joronen deve uscire per anticipare Lungoyi su un lancio in profondità di Buchel. Fuori Sandberg e Hasanbegovic, dentro e Jonsson e Mikealsson nel Venezia all’11’ ma al 14′ è ancora l’Ascoli ad essere pericoloso, con Wisniewski che chiude in extremis su Dionisi. Successivamente, insidioso colpo di testa di Botteghin per i marchigiani. Ancora un doppio cambio nel Venezia al 19′, fuori Bjarkason e Remy, dentro Boudri e Camolese. (agg. di Fabio Belli)

COLPISCE SARIC!

L’Ascoli riesce ad alzare i ritmi e al 26′ va molto vicino al vantaggio con Dionisi, che chiama Joronen a una grande parata dopo aver colpito a centro area praticamente a botta sicura. Viene ammonito Lungoyi per una trattenuta su Zampano, quindi al 36′ i marchigiani passano in vantaggio grazie a Saric, conclusione di potenza che, complice anche una deviazione, mette fuori causa Joronen. Viene ammonito anche Remy, poi ultimo tentativo di Caligara ma si va al riposo con l’Ascoli in vantaggio di misura sul Venezia allo stadio Penzo. (agg. di Fabio Belli)

CI PROVA PECILE

Prima metà del primo tempo equilibrata tra Venezia e Ascoli. Dopo 10′ lagunari subito pericolosi con una conclusione al volo di Pecile, al 21′ risponde l’Ascoli con un bell’affondo di Dionisi, anticipato però da Baudouin che ripiega in calcio d’angolo. Queste le formazioni schierate dal 1′ dai due allenatori. VENEZIA (4-3-1-2): Joronen; Remy, Wisniewski, Baudouin; Pecile, Sandberg, Tessmann; Bjarkason; Novakovich, Hasanbegovic. ASCOLI (4-3-3): Leali; Donati, Botteghin, Bellusci, Giordano; Saric, Buchel, Caligara; Lungoyi, Dionisi, Bidaoui. (agg. di Fabio Belli)

SI COMINCIA

Venezia Ascoli sta per cominciare, aprendo anche per oggi il programma dei trentaduesimi di finale della Coppa Italia. Ricordiamo che i veneti nella loro storia hanno vinto il trofeo nazionale, anche se il ricordo è ormai lontanissimo. Iil Venezia vinse infatti la Coppa Italia 1940-1941 avendo la meglio contro la Roma in finale con un pareggio per 3-3 nella capitale e vittoria in Laguna per 1-0 al ritorno. Era il Venezia di Valentino Mazzola ed Ezio Loik, che sarebbero poi entrati nella leggenda del calcio con il Grande Torino. Nella scorsa edizione della Coppa Italia, invece, il Venezia e l’Ascoli debuttarono entrambi nei trentaduesimi di finale, purtroppo con immediata eliminazione per i marchigiani, sconfitti per 3-1 sul campo dell’Udinese.

veneziaIl Venezia invece si impose contro il Frosinone, ma con grande fatica: 8-7 dopo i calci di rigore. Ecco poi il successo per 3-1 contro la Ternana nei sedicesimi di finale, di conseguenza l’avventura del Venezia nella scorsa Coppa Italia terminò solamente agli ottavi di finale, con sconfitta per 2-0 a Bergamo contro l’Atalanta. Questo tuttavia è ormai solamente il passato, diamo allora spazio alla cronaca: Venezia Ascoli ora finalmente inizia! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA VENEZIA ASCOLI: I PRECEDENTI

Mentre ci avviciniamo alla diretta di Venezia Ascoli, è interessante fare un tuffo nella storia di questa partita, che vanta anche un precedente in Coppa Italia. Parliamo di una partita disputata il 19 agosto 2001 e vinta per 2-0 in casa dal Venezia, che di conseguenza oggi spera di fare il bis, sfruttando di nuovo il fattore campo. I lagunari sono in vantaggio anche nel bilancio complessivo: le partite ufficiali tra Venezia ed Ascoli sono ventuno, con nove successi per il Venezia, sei successi dell’Ascoli e altrettanti pareggi, 27 gol segnati per i veneti e 20 per i marchigiani.

Il fattore campo ha importanza fondamentale: il Venezia infatti ha vinto ben otto delle undici partite finora giocate in casa contro i marchigiani, nelle quali ha concesso all’Ascoli solamente due pareggi e una vittoria. Veneti avanti infine pure negli ultimi dieci precedenti assoluti, giocati dal 2004 in poi (tutti in Serie B), con quattro vittorie e altrettanti pareggi più due sole affermazioni per l’Ascoli. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA VENEZIA ASCOLI: SFIDA IN EQUILIBRIO!

Venezia Ascoli, in diretta domenica 7 agosto 2022 alle ore 17.45 presso lo stadio Pier Luigi Penzo di Venezia, sarà una sfida valevole per il primo turno ad eliminazione diretta di Coppa Italia. I lagunari si presentano all’appuntamento profondamente rinnovati dopo la retrocessione dello scorso anno: l’avventura nella massima serie è durata solo una stagione e il Venezia per rilanciarsi ha puntato su Ivan Javorcic, artefice della storica promozione del Sudtirol in Serie B, per giunta con un record di minor numero di gol subiti.

L’Ascoli l’anno scorso in Serie B ha fatto molto bene raggiungendo i play off, tanto che il tecnico Sottil è stato scelto per guidare l’Udinese in Serie A. I marchigiani ripartono da Cristian Bucchi in panchina nella speranza di ripetere l’exploit e proseguire nel percorso di crescita. Il 28 novembre 2020 Venezia e Ascoli si sono affrontate per l’ultima volta finora allo stadio Penzo, vittoria per 2-1 dei lagunari in quell’occasione.

PROBABILI FORMAZIONI VENEZIA ASCOLI

Le probabili formazioni della diretta Venezia Ascoli, match che andrà in scena allo stadio Pier Luigi Penzo di Venezia. Per il Venezia, Ivan Javorcic schiererà la squadra con un 4-3-3 come modulo. Questa la formazione di partenza: Joronen; Zampano, Ceccaroni, Wiśniewski, Zabala; Črnigoj, Tessmann, Busio; Johnsen, Connolly, Pierini. Risponderà l’Ascoli allenato da Cristian Bucchi con un 4-3-3 così schierato dal primo minuto: Leali; Donati, Botteghin, Bellusci, Giordano; Collocolo, Buchel, Saric; Lungoyi, Dionisi, Bidaoui.

LE QUOTE PER LE SCOMMESSE

Per chi vorrà scommettere sulla diretta Venezia Ascoli, ecco le quote fissate dall’agenzia di scommesse Snai per l’amichevole. La vittoria del Venezia con il segno 1 viene proposta a una quota di 2.80, l’eventuale pareggio con il segno X viene offerto a una quota di 3.35, mentre l’eventuale successo dell’Ascoli, abbinato al segno 2, viene fissato a una quota di 2.30.





© RIPRODUZIONE RISERVATA