DIRETTA/ Venezia Genoa (risultato finale 1-2): Yeboah regala i 3 punti ai grifoni

- Marco Genduso

Diretta Venezia Genoa (risultato finale 1-2) streaming video tv della partita valevole per la 1^ giornata di Serie B. Yeboah regala i tre punti alla squadra di Blessin.

Genoa Blessin Serie B
Alexander Blessin, allenatore del Genoa (Foto LaPresse)

DIRETTA VENEZIA GENOA (RISULTATO FINALE 1-2): YEBOAH REGALA I 3 PUNTI AI GRIFONI

La vittoria del Genoa rischiava di sfumare proprio negli ultimi secondi con il Venezia che aveva artigliato un pareggio preziosissimo in piena zona Cesarini. A pochi secondi dallo scadere Črnigoj era riuscito a gonfiare la rete nonostante il doppio miracolo di Martínez Riera che aveva cercato disperatamente di salvare il risultato. In soccorso dei grifoni arriva il VAR che segnala all’arbitro Irrati una posizione di offside, finisce quindi 2 a 1 in favore della formazione allenata da Blessin. Decide il gol di Yeboah che all’87’ salta in cielo e con un gran colpo di testa non lascia scampo a Joronen, in precedenza il portiere finlandese aveva detto di no a Gudmundsson, eppure i suoi interventi non sono bastati a lagunari che restano a zero punti in classifica. Esordio amaro per Javorčić. {agg. di Stefano Belli}

VENEZIA GENOA STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE IL MATCH

Sarà possibile seguire la diretta Venezia Genoa sui canali Sky ed in streaming video sulle applicazioni o piattaforme di Now Tv, Dazn, Helbiz Live e Sky Go. Venezia Genoa, come per tutte le altre sfide della Serie B,  godrà della possibilità di essere vista in più modi possibili affinché ogni singolo tifoso, ed amante della Serie B, nella fattispecie di Venezia e Genoa possano vedere la partita della propria squadra del cuore.

1-1, JOHNSEN PAREGGIA I CONTI

È di nuovo in parità il punteggio di Venezia-Genoa quando mancano poco più di venti minuti al novantesimo. Il gol dell’1-1 porta la firma del nuovo entrato Johnsen che al 68’ gonfia la rete con un tap-in vincente approfittando della respinta non impeccabile di Martínez Riera sulla punizione non irresistibile di Pierini, in effetti il portiere in prestito dal RB Lipsia poteva tranquillamente trattenere la sfera ma non si è fidato della presa fornendo di fatto l’assist per l’attaccante norvegese di Javorčić. Tutto da rifare per gli uomini di Blessin che in precedenza avevano pure sfiorato il raddoppio con Ekuban e soprattutto Portanova che si è visto negare la doppietta da Joronen, seconda parata decisiva per il portiere della nazionale finlandese che fino alla scorsa stagione vestiva la maglia del Brescia. {agg. di Stefano Belli}

0-1, PORTANOVA PUNISCE I LAGUNARI

Irrati manda le due squadre al riposo senza concedere riposo, il primo tempo di Venezia-Genoa va in archivio sul punteggio di 1 a 0 in favore della formazione allenata da Blessin. Che al 37’ trova la via del gol grazie al contropiede micidiale di Portanova che semina i difensori lagunari e la piazza all’angolino battendo Joronen. Gli uomini di Javorčić si sbilanciano troppo in avanti e vengono così infilati dai grifoni che sbloccano così la contesa al Penzo. Vantaggio comunque meritato per i grifoni che in precedenza erano andati vicini al bersaglio grosso con Frendrup chiuso in calcio d’angolo, mentre i padroni di casa si sono resi pericolosi solamente su palla inattiva con la punizione di Busio prolungata da Ceccaroni che chiama al dovere Martínez Riera. {agg. di Stefano Belli}

0-0, JORONEN SALVA SU EKUBAN

Venezia e Genoa vogliono tornare al più presto in Serie A e stasera si affrontano in quello che si preannuncia come uno scontro diretto anche se siamo solamente ai nastri di partenza della stagione. Blessin trova subito un avversario tosto, lo scorso anno infatti Javorcic era l’allenatore del Südtirol che ha incassato meno gol nei campionati professionistici europei, solamente 9 in 38 partite. Al Penzo gli ospiti provano ad alzare il baricentro con il passare dei minuti, al quarto d’ora Portanova avanza sulla corsia di destra e crossa per Ekuban che colpisce male la sfera a pochi passi dalla porta. Successivamente ci prova Coda che viene chiuso in calcio d’angolo da Ceccaroni. Al 18’ parata miracolosa di Joronen che salva sull’attaccante ghanese, i grifoni insistono con Badelj che calcia dalla distanza con il pallone che sorvola la traversa. Risultato che rimane dunque fermo sullo 0-0 quando sono trascorsi circa venti minuti dal fischio d’inizio dell’arbitro Irrati. {agg. di Stefano Belli}

SI GIOCA!

Aspettando la diretta di Venezia Genoa confrontiamoci con gli arbitri che scenderanno in campo. Il fischietto principale sarà Massimiliano Irrati accompagnato da Salvatore Affatato e Nicolò Cipriani. Il quarto uomo sarà invece Sajmir Kumara con Marco Piccinini var e Giorgio Pereti avar. Irrati è nato a Firenze il 27 giugno del 1979 anche se appartiene alla sezione di Pistoia. Di professione fa l’avvocato e vive a Pescia. Ha deciso di intraprendere il percorso per diventare arbitro nel 1996 arrivando in Serie D nel 2004 e salendo in C nel 2007.

In Serie B ha debuttato nel 2011 mentre per la A ha dovuto aspettare il 2013. L’esordio da internazionale è arrivato nel febbraio del 2017 in un San Marino Andorra terminato 2-0. Ha vinto nel 2013 il Premio Giorgio Bernardi e nel 2018 il Premio Giovanni Mauro. Nel 2016 invece ha vinto il Premio Luca Colosimo come miglior arbitro della Serie A. Si tratta di un fischietto con grande personalità ed esperienza che non avrà problemi a gestire una partita seppur insidiosa come questa. Adesso però la parola passa al campo: Venezia Genoa finalmente comincia! (Aggiornamento di Matteo Fantozzi)

VENEZIA GENOA: I TESTA A TESTA

La diretta di Venezia Genoa, sorta di “derby delle antiche repubbliche marinare”, ci offrirà oggi una partita che si è già disputata 48 volte, se si considerano tutte le competizioni ufficiali. Il bilancio è in favore del Grifone che ha vinto ben ventitré volte rispetto ai nove successi dei lagunari e sedici pareggi. L’ultima volta al Penzo la partita terminò con un pareggio per 1-1: era domenica 20 febbraio scorso, perché non si può dimenticare che nel campionato passato Venezia e Genoa erano insieme in Serie A, ma purtroppo a fine stagione sono retrocesse insieme.

Anche all’andata a Marassi c’era stato un pareggio, in quel caso per 0-0 domenica 31 ottobre 2021. Il precedente incrocio è passato alla storia perché risale a sabato 11 giugno 2005. Era il giorno della promozione del Genoa dalla Serie B alla Serie A con una vittoria per 3-2 nobilitata dalla doppietta di Diego Milito, a posteriori però si rivelò la partita dello scandalo che costò al Genoa la retrocessione in Serie C. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

VENEZIA GENOA: COME ARRIVANO LE DUE SQUADRE

La diretta Venezia Genoa andrà in scena domenica 14 agosto alle ore 20:45 e sarà il secondo big match di giornata dopo quello di venerdì sera tra Parma e Bari finito 2-2. Il calendario della Serie B ha subito fatto uno scherzetto ponendo queste due grandi squadre contro subito dopo essere scivolate in Serie B dalla massima serie. Il Genoa torna in Serie B, difatti, dopo molte stagioni in massiam serie sotto l’era Preziosi; lagunari, invece, la cui permanenza in Serie A è durata solamente un anno facendo emergere molta delusione ai tifosi dopo la precedente promozione in A tramite i playoff.

Genoa che durante il precampionato ha dato modo di informare tutti gli addetti ai lavori del proprio obiettivo: in tal senso l’acquisto di Massimo Coda dal Lecce, vincitore non solo della Serie B ma anche del titolo di capocannoniere del campionato. Numeri importanti per l’attaccante che viene da due vittorie del trofeo, individuale, più importante in cadetteria. Adesso Genoa nel suo presente e punta al terzo capocannoniere di fila. Venezia che invece vuole tornare nuovamente in Serie A ma prima deve aggiustare i pezzi pregiati persi nel maercato estivo come Aramu ed Henry. C’è grande attesa per scoprire come finirà la diretta tra Venezia e Genoa.

DIRETTA VENEZIA GENOA: LE PROBABILI FORMAZIONI

Diano uno sguardo alle probabili formazioni della diretta Venezia Genoa. Partiamo dai lagunari: il tecnico ex Sudtirol Javorcic si presenta con Joronen, grande arrivo dal Brescia, tra i pali, Zampano sulla fascia destra con il giovanissimo francese Remy a sinistra. In mezzo alla difesa Baudouin con il 17enne Camolese che può partire dal primo a sorpresa. Centrocampo a 3 con Tessman, Sandberg e Boudriga. In attacco cerca la maglia dal primo l’autore della doppietta Mikaelsson con Pecile e Novakovich, ex Frosinone, vicini a lui.

Genoa che andrà a Venezia con più certezze degli undici titolari avendo anche vinto nello scontro di Coppa Italia contro il Benevento per 3-2. In porta lo spagnolo Josep Martinez, difesa a 4 con lo svizzero comprato nel mercato di Gennaio Hefti e Sabelli sulle fasce e Bani-Dragusin coppia difensiva. A centrocampo lo spazio andrà al duo Badelj e Frendrup, entrambi scorso anno in Serie A. In attacco Massimo Coda è sicuro di partire dal primo ma dietro di lui c’è qualche dubbio seppur Portanova, Ekuban e Gudmundsson sembrano essere in vantaggio.

LE QUOTE DI VENEZIA GENOA

Andiamo ora a vedere le quote della diretta Venezia Genoa. Una possibile vittoria del Venezia che è ritenuta meno probabile rispetto a quella del Genoa ed è quindi quotata s 2.95 secondo l’agenzia di betting Snai. Genoa considetato favorito, e quindi la quota di una vittoria esterna è più bassa con 2.50 per Planetwin e Pokerstars, con 2.40 per Snai, Goldbet e Better. Pareggio che è proposto da Leo Vegas con l’interessante quota di 3.20, seguono le agenzie Goldbet e Better con 3.25.





© RIPRODUZIONE RISERVATA