DONNARUMMA AL PSG?/ Possibile addio al Milan, Bucci: “Ecco perché andrà via…”

- Carmine Massimo Balsamo

Il Milan ha respinto la prima offerta del Paris Saint Germain per Donnarumma: Leonardo in pressing, le ultime notizie

donnarumma psg
Gigio Donnarumma (Foto LaPresse)

Gigi Donnarumma andrà al Psg o almeno così sembra. Sul suo possibile addio al Milan si è espresso anche Luca Bucci, noto ex portiere che oggi fa l’allenatore degli estremi difensori al Bologna. Questi a TMW Radio ha specificato: “Che dovrebbe fare il ragazzo? Difficile andare via, visto che è molto legato al Milan, nonostante qualche contestazione avvenuta in passato. È molto giovane, ma ha anche un grande carattere. Può essere un portiere da grande squadra, come lo può tornare il Milan, ma il Paris Saint German lo è già. Difficile ora fare una scelta, se ci sarà è perché il Milan ha bisogno di cedere qualcuno”. I rossoneri dunque potrebbero accettare come contropartita Areola che a quel punto diventerà il titolare della squadra meneghina anche se non è da escludere la promozione a titolare di Pepe Reina. I transalpini potrebbero passare dunque da un Gigi all’altro visto che nell’ultima stagione il portiere titolare è stato Buffon. (agg. di Matteo Fantozzi)

LE PAROLE DI ALBERTOSI

E’ tutto da scrivere il futuro di Gigio Donnarumma, portiere del Milan finito nel mirino del Psg. Intervenuto ai microfoni di Milan News, l’ex estremo difensore rossonero Enrico Albertosi ha detto la sua: «Il Milan ha trovato il portiere per i prossimi quindici anni, ma se vuole venderlo ci sarà un motivo. Se bisogna darlo via per motivi di Fair Play Finanziario va bene, altrimenti lo terrei». Prosegue Albertosi, parlando del bilancio: «Allora fanno bene a cederlo. Non si possono rischiare altre esclusioni dalle coppe. Anche quest’anno ci sono stati dei problemi, non si può continuare così. Valutazione di 50-60 milioni? L’anno scorso si parlava di cento. Per un giovane sono comunque tanti soldi. Oggi si parla di milioni come fossero noccioline. Credo che la valutazione di Donnarumma sia effettivamente tra i 50 e i 60 milioni di euro». Una battuta su Alphonse Areola, possibile contropartita: «L’ho visto poche volte. L’anno scorso l’ho visto in qualche partita di coppa, dove tra l’altro ha commesso un po’ di errori. Reina? È una garanzia e lo ha dimostrato nella scorsa stagione: quando è subentrato a Donnarumma ha fatto ottime cose. Per cui, se il Paris Saint-Germain effettivamente offrisse Areola e soldi per Gigio, io glielo darei». (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

IL GIUDIZIO DI BEPPE INCOCCIATI E MARCO BUCCIANTINI

Giuseppe Incocciati, ex attaccante del Milan, non ha dubbi: lo scambio Donnarumma-Areola più conguaglio con il Psg non sarebbe vantaggioso per i rossoneri. Ecco le sue parole ai microfoni di Tuttomercatoweb: «Ci sarebbero grandi benefici per il bilancio, sarebbe una bella plusvalenza anche se dal punto di vista tecnico lo scambio è tutto a favore del PSG. Areola l’ho seguito spesso, è un ottimo portiere anche se a volte è andato incontro ad errori che gli hanno fatto perdere per un po’ il posto da titolare. E’ chiaro che facendo uno stretto raffronto tra i due portieri, il Milan ci perde». Marco Bucciantini, riporta Milan News, ha evidenziato: «Adesso i procuratori con queste scuderie piene ti possono sistemare il mercato. Il Milan ha bisogno di soldi per fare vedere le idee che ha, qualcuna l’ha già fatta intravedere. Per fare la squadra serviva vendere Suso o Donnarumma o entrambi. Hanno ragionato che possono cambiare portiere. Io penso Donnarumma sia un fenomeno e anche quest’anno ha dimostrato di esserlo quando serviva». (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

RAIOLA AL LAVORO

Gigio Donnarumma-Psg, forcing di Leonardo per l’estremo difensore del Milan. Una trattativa nata nelle scorse ore e che potrebbe concludersi nel giro di qualche giorno, molto dipenderà dalla nuova offerta dal club di Nasser Al-Khelaifi e le valutazioni della dirigenza rossonera, che devono mettere in ordine il bilancio e fare plusvalenze importanti in ottica Fair Play Finanziario. La Gazzetta dello Sport evidenzia che il neo direttore sportivo del Paris Saint Germain ha come priorità quella di regalare un nuovo portiere a Tuchel e la scelta è ricaduta sul giovane portiere cresciuto nel vivaio del Diavolo. Il Psg è pronto a sacrificare Areola, cresciuto anche lui nella cantera transalpina, ed a favorire la trattativa potrebbe essere Mino Raiola: il super agente italo-olandese assiste entrambi i calciatori. Qualora arrivasse un accordo tra i due club che non coinvolge Areola, il Milan ha le idee chiare sulle gerarchie per la porta: il titolare sarà Pepe Reina, nessun ricorso al mercato. Lo spagnolo, infatti, non andrà alla Juventus: smentite le indiscrezioni che lo volevano in bianconero al fianco di Maurizio Sarri. (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

NO DEL MILAN ALLA PRIMA OFFERTA, DONNARUMMA…

Donnarumma lascerà il Milan per giocare nel Paris Saint Germain? L’operazione sembra fattibile stando alle ultime indiscrezioni circolanti, ma guai a darla già per conclusa. Se è vero che da una parte il club di via Aldo Rossi ha bisogno di registrare delle plusvalenze entro il 30 di questo mese, è anche vero che la società non vuole “svendere” Gigio. Il Milan è infatti convinto che Donnarumma valga attorno ai 70/75 milioni di euro, mentre la prima offerta del PSG si avvicina più ai 50/60 milioni di euro, tenendo conto dei 20 cash e dell’aggiunta del cartellino del portiere Areola, valutato attorno ai 35 milioni. Inoltre, come riferisce il Corriere dello Sport, lo stesso Donnarumma non sarebbe convintissimo del suo addio, trovandosi molto bene in quel di Milanello, nonostante qualche turbolenza in passato. Nulla è quindi da lasciare al caso e la situazione sembra assolutamente in divenire. Il Milan, tra l’altro, potrebbe ottenere importanti plusvalenze anche con altri calciatori, a cominciare da Suso, che nel nuovo 4-3-1-2 di Giampaolo difficilmente troverebbe un’adeguata collocazione. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

DONNARUMMA AL PSG?

Donnarumma dovrebbe giocare nel Paris Saint Germain durante la prossima stagione. L’operazione fra il Milan e i parigini è ben avviata, e se tutto andrà secondo le anticipazioni, alla fine via Aldo Rossi incasserà 20 milioni di euro più il cartellino del 26enne Areola, cedendo appunto il classe 1999. Cosa ne pensano i tifosi del Diavolo di quest’operazione? Come sottolineato dai colleghi di Virgilio, i supporters meneghini non contestano tanto la cessione in se, quanto il fatto che sarebbe meglio ottenere solo “cash” in cambio del giovane portiere. «Chi vuole Donnarumma deve cacciare i soldi non contropartite che a noi non ci servono… ci sono Plizzari e Reina che sono meglio di Areola», scrive ad esempio Cristian, che è un po’ il pensiero di molti «Ma chi lo vuole Areola?? Meglio 60 cash e chiuso il discorso», e ancora «Se il PSG vuole Donnaruma tira fuori 80 milioni domani». C’è anche qualcuno convinto che il giovane portiere non dovrebbe essere sacrificato: «Vendessero Suso e Calhanoglu, Gigio è una colonna del Milan del futuro non lo devono toccare!», e ancora «Io Donnarumma lo toglierei dal mercato». (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

DONNARUMMA AL PSG: I DETTAGLI

Gigio Donnarumma sembra destinato a lasciare il Milan per trasferirsi al PSG. L’operazione fra le due società è ben avviata, con i francesi che hanno messo sul piatto il cartellino del loro portiere, Areola, con l’aggiunta di 20 milioni di euro cash. Una trattativa pressoché obbligata quella di via Aldo Rossi, che entro il 30 giugno dovrà portare a casa svariati milioni di euro di plusvalenze in ottica fair play finanziario, traguardo raggiungibile proprio con la sola cessione del giovane talento della porta. Che la prossima squadra di Donnarumma fosse il Paris Saint Germain è cosa ormai scritta da anni, e precisamente da quando, nell’estate 2017, Mino Raiola litigò furiosamente con i vertici meneghini rappresentati all’epoca dalla vecchia dirigenza “cinese”, minacciando il mancato rinnovo del proprio giocatore con conseguente trasferimento al Parco dei Principi. Ed ora, dopo due anni, il cerchio sembrerebbe essersi chiuso. Donnarumma rappresenta un lusso che il Milan purtroppo non può permettersi, o meglio ancora, una pedina preziosa che il Diavolo deve sfruttare per questioni puramente di bilancio. I rossoneri si potranno consolare con Areola, ma anche e soprattutto con Plizzari, 20enne portiere già in squadra, nonché titolare nella nazionale under-20. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

DONNARUMMA DAL MILAN AL PSG

Gigio Donnarumma al Psg, il portiere potrebbe dare l’addio al Milan nei prossimi giorni: Gianluca Di Marzio ha fatto il punto della situazione sul futuro del classe 1999. Reduce da una stagione in chiaroscuro, l’estremo difensore è finito sul taccuino di Leonardo per difendere la porta della compagine parigina e, dopo l’addio di Gigi Buffon (vicino a un ritorno alla Juventus), potrebbe esserci un altro gardien italiano per il club di Al-Khelaifi. Ecco le parole dell’esperto di mercato di Sky Sport: «Il PSG torna all’assalto di Gigio Donnarumma, vecchio obiettivo del club francese. I contatti con il Milan sono frequenti, la trattativa è in corso: si lavora su una valutazione di 50 milioni per Donnarumma a cui si aggiungerebbero i 30 di Areola, attuale portiere dei francesi che potrebbe finire a Milano come contropartita».

GIGIO DONNARUMMA AL PSG: TIFOSI DIVISI

Gigio Donnarumma-Psg, un’operazione che potrebbe concretizzarsi nel corso dei prossimi giorni e che sembra dividere il tifo rossonero. Tra i calciatori più pagati al Milan, il 20enne rappresenta un punto di riferimento della formazione di Giampaolo ma una sua cessione comporterebbe una plusvalenza enorme, visto che è cresciuto nella cantera del Diavolo. C’è anche da dire che sostituire un calciatore delle sue qualità e potenzialità è tutt’altro che semplice. Ecco alcuni commenti social dei sostenitori della compagine meneghina: «Operazione assolutamente non favorevole per il Milan, sotto tutti i punti di vista», «Se le cifre fossero vere e confermate sarà rivoluzione Cade qualsiasi discorso di fronte a una simile ridicola valutazione», «Portateglielo a braccia! Prima che si accorgano della bidonata!», «La cessione di Donnarumma al PSG per 50 milioni è una sliding door, come la fu quelle di Ibra e Thiago».

© RIPRODUZIONE RISERVATA