BUFFON ALLA JUVENTUS COME VICE-SZCZESNY/ Ventura: “Non mi stupisce il suo ritorno”

- Carmine Massimo Balsamo

Buffon è pronto a fare il ritorno alla Juventus, e i tifosi bianconeri si spaccano

Gigi Buffon juventus
Gigi Buffon (LaPresse, 2019)

Il ritorno di Gigi Buffon alla Juventus è la notizia del giorno per il calciomercato. Dopo un anno al Psg, il portierone è pronto a tornare in bianconero per fare da secondo a Szczesny. Intervenuto a Radio Sportiva, l’ex ct Giampiero Ventura ha commentato: «Non mi stupisce che Buffon torni alla Juve, resto più scettico sulla scelta di andare a Parigi. Per lui è un ritorno a casa voluto dalla società e da lui stesso: era quello che sognava e gli faccio un grande in bocca al lupo. Non credo che ci sarà dualismo fra lui e Szczesny. Gigi sarà importantissimo nella gestione dello spogliatoio e mi sembra che le posizioni siano abbastanza chiare. Sarà giocatore ma anche uomo di gruppo». Così, invece, Paolo Condò a Sky: «Buffon si è lasciato bene con la Juve e Agnelli, un futuro manageriale in bianconero era un’idea concreta. Mi sorprende il ritorno, Buffon voleva giocare e andò via, ora tornerebbe da vice Szczesny, ed è andato via dal Psg perchè avrebbe fatto da vice Areola», riporta Tutto Juve. (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

IL GIUDIZIO DELLA CHRISTILLIN

Sull’ipotesi di un possibile ritorno di Gigi Buffon alla Juventus come vice Szczesny, per chiudere dunque la sua carriera a Torrino, si è espressa anche Evelina Christillin ai microfoni di Radio Bianconera: “Ha fatto la stessa cosa che ha fatto Bonucci lo scorso anno, anche se le condizioni erano un po’ diverse. L’addio di Gigi era stato un po’ più tranquillo, ma anche pieno di spine. Io sono molto amica di Gigi, mi viene difficile parlarne in modo neutrale. Credo che ci sia una sorta di horror vacui al pensiero di passare dietro la scrivania. Le partite le sbagliano tutti e lui storicamente ha sbagliato pochissimo. Anche Zoff ha smesso a 41 anni. Ora bisogna capire cosa accadrà con Perin, mi sembra che l’abbiamo pagato abbastanza caro, quindi non si può andare avanti con delle minusvalenze. Detto questo, Buffon è una bandiera dell’Italia e della Juventus, uno che si è immolato in Serie B. Se dovesse tornare a giocare anche solo una partita all’anno sarebbe il benvenuto. Non è un giocatore qualunque, è un monumento.” (agg. di Fabio Belli)

RAMPULLA: “IPOTESI UN PO’ FORZATA”

Il ritorno di Gigi Buffon alla Juventus ha diviso i tifosi ma non solo. Il portiere torna in bianconero per fare il vice-Szczesny, ma l’operazione non sembra mandare in estasi il mondo bianconero. Intervenuto a Radio Bianconera, l’ex Michelangelo Rampulla ha commentato: «Sinceramente non so, mi sembra una cosa un po’ forzata: io sono un po’ scettico sulla scelta di Gigi di voler tornare per non giocare. Qualche partita potrebbe farla, ma non è una cosa che può competere a lui. A quel punto sceglierei di cambiare mansione, in questa situazione mi sentirei sopportato: lui è un grande campione, non credo sia giusto». Questo, invece, il pensiero di Filippo Bonsignore a Tmw Radio: «Spero che non diventi una presenza troppo ingombrante alle spalle di Szczesny. Lui torna da giocatore vero ma con la consapevolezza di fare il secondo: si è sempre sentito ancora un giocatore ed ha ancora in animo di provare nuove esperienze». (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

IL NO AL BARCELLONA E IL PATTO CON AGNELLI

Gigi Buffon alla Juventus: se l’operazione si concretizzerà come pare sarà frutto in primo luogo di un patto tra l’ex portierone della Nazionale e Andrea Agnelli in persona. Il portale calciomercato.com riferisce come sia stato il presidente ad avallare il grande ritorno alla Continassa di Buffon, in quella che si prefigura da una parte come un’operazione interessante dal punto di vista tecnico (Buffon come secondo portiere, anche a 42 anni, è un bel lusso) ma soprattutto dall’alto valore sentimentale. D’altronde non si può dire che Buffon non abbia sacrificato qualcosa pur di tornare alla Juventus. Oltre alle offerte di Porto e Fluminense, nelle ultime ore si è parlato delle proposte giunte da Atalanta e addirittura Barcellona. Proprio i blaugrana avevano pensato a Buffon come vice di ter Stegen. Poi però è arrivata la Juve…(agg. di Dario D’Angelo)

PARLA L’AGENTE DI BUFFON

Gigi Buffon alla Juventus? Il suo procuratore Silvano Martina, intervistato da SportMediaset, non nega l’esistenza di una trattativa ma predica calma:”Può darsi che i bianconeri abbiano pensato a lui nel caso parta Perin”. Sulle condizioni del portiere, l’agente non esprime dubbi:”Ha 42 anni ma sta ancora bene, gli piace giocare a pallone, mettersi a disposizione e alla prova. Se gli capiterà un’opportunità simile sicuramente la valuterà con piacere”. Poi però la frenata rispetto alle voci che davano l’operazione come fatta:”Non c’è alcun accordo, vediamo quello che succede. Ora è solo un’idea, non avremmo mai pensato a un’eventualità di questo tipo. Ho sentito dire che Gigi sarà il giocatore più pagato della rosa dopo CR7. Sono stupidaggini. Se va in porto è un’operazione simpatica, però deve crescere la pancia prima di poter partorire il bambino”. (agg. di Dario D’Angelo)

GLI INDIZI NELL’ULTIMO TWEET

La notizia del ritorno di Gigi Buffon alla Juventus apre le prime pagine di tutti i giornali sportivi. Da ieri sera i rumours di calciomercato danno l’ex capitano bianconero in procinto di riabbracciare il bianconero in quello che si profila come il colpo dell’estate, almeno sotto il profilo emotivo. Eppure si può dire che lo stesso Buffon il 20 giugno scorso, esattamente 6 giorni fa, avesse fornito un indizio su ciò che bolliva in pentola. Ecco il suo cinguettio:”L’unica regola del viaggio è non tornare come sei partito. Torna diverso”. Nessuno era stato tanto malizioso e fantasioso da ipotizzare che quel tweet potesse significare un ritorno di Buffon alla Juventus. Eppure Gigi sembra aver riassunto in quelle poche parole il senso della sua esperienza al PSG: da Parigi tornerà diverso, forse ancora più esperto, sicuramente capace di accettare il ruolo di “secondo” alle spalle di Szczesny. (agg. di Dario D’Angelo)

BUFFON RIVUOLE LA NAZIONALE?

Certi amori non finiscono, fanno giri immensi e poi ritornano. Parafrasare Venditti è d’obbligo per descrivere la storia tra Gigi Buffon e la Juventus, con il portiere in procinto di tornare ad indossare la maglia della squadra più importante della sua vita dopo l’esperienza a Parigi. Una trattativa che fino a qualche ora fa sarebbe stata impensabile, quasi da Fantacalcio. E allora ecco nascere un pensiero, un’ipotesi tutta da confermare: che dietro il ritorno in Serie A di Buffon non si celi in realtà di provare a riprendersi la Nazionale in vista degli Europei 2020? Donnarumma è il titolare, ma potrebbe beneficiare della presenza di Buffon, propenso a questo punto della carriera – pare – a svolgere il ruolo di chioccia, come si evince dalla disponibilità a fare il vice-Szczesny nella Juve. Un ritorno in Nazionale sembra difficile, ma fino a ieri lo stesso discorso valeva per un ritorno alla Juventus. E la voglia di salutare con un’esperienza diversa dall’eliminazione dal Mondiale in Italia-Svezia potrebbe avere la meglio sull’orgoglio…(agg. di Dario D’Angelo)

SOCIAL DIVISI SUL RITORNO DI BUFFON

In queste ultime ore non si parla d’altro se non del ritorno di Gigi Buffon alla Juventus. Il portiere italiano è pronto ad un anno da gregario in bianconero, per poi appendere le scarpe al chiodo e dedicarsi al ruolo di dirigente in quel di corso Galileo Ferraris. Una scelta, quella di rimettere piede alla Continassa, che ha spaccato in due i tifosi juventini. Da una parte c’è infatti chi ha accolto a braccia aperte il 41enne guardiano di Massa, dall’altra, chi invece pensa che si tratti di un’operazione non utile alla causa. «Sarebbe un operazione inspiegabile – scrive un utente su Twitter – per far da secondo poi… ce lo vedo #Buffon a fare panca tutto l’anno o quasi». E ancora: «Lo strano caso di #Buffon andato al Psg per provare a vincere per ennesima volta la Champions, nn ci riesce, torna alla Juve che tentarci ancora. Da gregario». Perplesso anche questo utente: «Sarei contrario a questo ritorno a 41 anni a prescindere, di un giocatore che sembra non aver il coraggio di smettere. Ma si tratta di #Buffon, campione del mondo sceso in B per noi e ke sempre ha difeso la nostra Juventinita’ e sempre si è messo in prima linea x noi». E di nuovo: «Per il ritorno di #Buffon si parla di un anno a 4 milioni di euro per fare il secondo. Ma stiamo scherzando? E poi non si riesce a dare qualche milioncino in più come ingaggio per dei giovani top player. Tanta stima per Gigi, ma è chiaro che continua per i soldi». Come dicevamo, c’è invece chi vede questa operazione di buon occhio: «Era prevedibile. In fin dei conti è da Maggio, che #Buffon gravita in zona Torino/Juventus. Festa Scudetto, festa Barzagli…..etc. Era solo una questione di tempo. In realtà è un upgrade enorme nei confronti di #Perin. Almeno Gigi la divisa la riempie come si deve». «Per te ci sarà sempre posto! #Buffon n.1!», scrive un altro, e infine l’ultimo cinguettio: «#Buffon ha un obiettivo concreto, battere il record di presenze in #seriea, e la speranza di vincere, anche da riserva, laC******** L*****». (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

BUFFON TORNA ALLA JUVENTUS: CASILLAS LO AVEVA ANTICIPATO

Gigi Buffon è pronto al clamoroso ritorno alla Juventus. Come riferito nella tarda serata di ieri dai colleghi di Sky Sport e de La Gazzetta dello Sport, l’estremo difensore in uscita dal Paris Saint Germain, potrebbe rimettere piede a Torino. L’idea è quella di un contratto annuale di modo da chiudere la carriera, come è giusto che sia, fra le fila del club che lo ha fatto diventare grande, tentando un ultimo assalto alla tanto desiderata Champions League. Le indiscrezioni si rincorrono e di fatto Iker Casillas lo aveva anticipato prima di tutti. Nel pomeriggio di ieri lo storico portierone della nazionale spagnola aveva pubblicato un misterioso tweet con scritto: “Gli acquisti della Juventus sembrano fatti da Houdini, magia pura”. Nessuno aveva ben capito a cosa si riferisse l’ex Porto, forse alla trattativa De Ligt, oppure, all’arrivo ormai imminente di Rabiot o a quello di Ramsey già completata. E invece no, Casillas si riferiva molto probabilmente al collega e grande amico Buffon, che gli aveva forse anticipato tutto, e lo spagnolo non è riuscito a contenere la sua gioia. Ora si attendono gli ultimi dettagli, poi l’operazione “come back” potrà dirsi conclusa. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

BUFFON TORNA ALLA JUVENTUS

Bomba di calciomercato: Gigi Buffon torna alla Juventus a distanza da un anno dall’addio. Una trattativa lampo, nata dopo l’ufficialità della partenza dal Paris Saint Germain: come spiega Gianluca Di Marzio, sono stati registrati contatti molto proficui tra il club e l’entourage del portierone, si attende solo l’uscita di Mattia Perin. Arrivato dal Genoa nell’estate 2018, il classe 1992 non ha trovato molto spazio ed ha diverse richieste: Roma e Siviglia hanno sondato il terreno con la Vecchia Signora per l’estremo difensore di Latina, pronto a salutare per ritrovare continuità. Buffon ha dato il suo ok al ruolo di vice-Szczesny: «Tra Buffon e la Juve non è finita ed è dunque pronto un nuovo contratto di un altro anno in bianconero da giocatore», ha evidenziato l’esperto di mercato di Sky Sport.

BUFFON-JUVENTUS DI NUOVO INSIEME?

Attese conferme da parte della società bianconera nelle prossime ore, ma sono diverse le fonti a parlare di un affare sulla via della conclusione. Tancredi Palmeri ha spiegato su Tuttomercatoweb: «E’ un clamoroso ritorno all’ovile, ma è tutto fatto: la Juventus e Buffon hanno deciso di ricongiungersi, un rapporto d’amore che in verità non si era mai incrinato, nonostante Andrea Agnelli gli avesse tolto la titolarità e Gigione avesse deciso di andare a fare un Erasmus a Parigi. Il problema è che non è andata esattamente come ci si aspettava». Prosegue il giornalista: «Andrea Agnelli stesso è intervenuto la scorsa settimana, praticamente dopo l’annuncio di Sarri. Il succo della proposta era: “Gigi, ma se sei entrato nell’ordine di idee di fare il secondo in una grande, a questo punto vieni a farlo da noi, no? Della tua leadership c’è sempre bisogno, questa è casa tua, e Perin stesso quest’anno ha comunque giocato una decina di partite”. Ci ha pensato 48 ore Gigi, e poi l’accordo. Contratto rinnovabile di anno in anno, dovrebbe aggirarsi su poco meno di due milioni di euro, con ricchi bonus. Buffon arriva accettando il ruolo di secondo, che avrà i suoi spazi nel corso della stagione, ma con gerarchie definite».

© RIPRODUZIONE RISERVATA