Drogato e ubriaco travolge fidanzati in scooter/ Guidonia: salta stop, giovani gravi

- Niccolò Magnani

Guidonia choc, ubriaco e drogato ha investito due fidanzatini in scooter dopo superato uno stop senza fermarsi: gravissimi i giovani, lui denunciato

Scooter investito
Incidente stradale, scooter travolto (LaPresse, immagini repertorio)

Un fatto gravissimo avvenuto due giorni fa – ma reso noto oggi – arriva da Guidonia e segue la terribile scia di incidenti mortali che hanno contraddistinto questa estate di sangue in strada: un uomo risultato poi ubriaco e drogato alla guida della sua auto ha superato uno stop senza fermarsi e ha investito travolgendo due ragazzini fidanzati che prevedevano in scooter nella notte tra venerdì e sabato. Ricoverato al policlinico di Roma Casilino dopo il terribile incidente, senza neanche transitare per l’ospedale tiburtino, è stato sottoposto ai test per rilevare l’assunzione di alcool e droghe, risultando positivo a entrambi: al momento è stato denunciato per guida in stato di ebrezza, guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti e lesioni colpose e rischia anche per l’omicidio stradale se le condizioni dei due ragazzi, ancora gravissime, dovessero risultare senza speranze nelle prossime ore. 17 anni lui, 18 lei, sono stati trasportati d’urgenza all’ospedale di Tivoli dopo il tremendo schianto avvenuto tra via Bordin e via Moris a Guidonia contro la Smart dell’uomo ora denunciato.

GUIDONIA CHOC, GRAVI I DUE RAGAZZI INVESTITI

La dinamica choc dell’incidente ancora non è stata chiarita in alcuni aspetti – a quanto andava la Smart e quanto lo scooter dei due ragazzi – ma è evidente la sequenza dei fatti ricostruiti dalla Stradale: l’uomo drogato e ubriaco proseguiva in senso unico da Via Bordin e non ha rispettato lo stop andando ad impattare contro i fidanzatini che arrivavano da Via Moris sullo scooter Kymco grigio metallizzato (tutti i dati forniti da Il Gazzettino, ndr). «L’utilitaria, invece, dopo aver falciato i ragazzi è finita fuori strada, finendo in un terreno dopo aver travolto la recinzione e piegato un palo della segnaletica stradale», riportano ancora i colleghi de il Messaggero. Macchina distrutta, lamiere accartocciate eppure ad aver la peggio non è stato l’investitore bensì i due ragazzini colpiti. Lei residente a Settecamini, quartiere romano vicino a Guidonia, lui invece giovane promessa del calcio giovanile Under17 tra i protagonisti delle ultime stagioni nei campetti della provincia di Roma. Sul web i loro amici spingono per loro e chiedono giustizia: «daje, vinci questa partita. Tifiamo tutti per te».



© RIPRODUZIONE RISERVATA