Incidente Forlì-Cesena, auto si ribalta a Sant’Andrea/ Morti 4 giovani, due minorenni

- Niccolò Magnani

Incidente a Forlì-Cesena, auto si ribalta più volte e finisce in un fosso a Sant’Andrea: 4 morti, di cui 2 minorenni. Forse alta velocità e alcol alla base della tragedia

Incidente e Polizia
Incidente, auto nel fosso (LaPresse, immagini di repertorio)

Un terribile e mortale incidente è avvenuto questa notte nella provincia di Forlì-Cesena, precisamente a Sant’Andrea: un’auto con a bordo 4 giovanissimi si è ribaltata ed è finita in un fosso in Via Dismano nel paesino del Forlivese. Il bilancio è terrificante: tutti e 4 i componenti, di cui minorenni, sono morti sul colpo. Erano tutti di origine rumena ma residenti nelle zone del Forlivese, avevano 14, 17 e 19 anni i giovanissimi, mentre il conducente ne aveva 35. La scena che si è palesata davanti ai Carabinieri di Cesena e alla Polizia Stradale di Forlì è stata tremenda, come raccontano sul Resto del Carlino: la lamiere si sono completamente accartocciate tra loro, non lasciando scampo ai poveri 4 a bordo e facendo comprendere come la dinamica dell’incidente, seppur ancora oscura, sia avvenuta con velocità probabilmente molto alta. I vigili del fuoco solo verso le 7 di questa mattina sono riusciti ad estrarre l’ultimo corpo, ormai senza vita, dall’auto volata letteralmente nel fosso dopo probabilmente diversi ribaltamenti.

MAXI INCIDENTE A FORLÌ-CESENA: WEEKEND DA DIMENTICARE SULLE STRADE

Al momento le indagini non avrebbero rilevato la presenza di altri veicoli coinvolti, ma saranno le prossime ore a definire al meglio quanto sia avvenuto davvero all’alba di oggi dopo il terribile incidente di Forlì-Cesena. Al momento pare che velocità e colpo di sonno siano i possibili responsabili della tragedia: come spiega la TgR, l’auto forse a forte velocità si è scontrata con un muretto a bordo strada e lì ha cominciato a ribaltarsi nel canale di scolo lì a fianco. «Hanno proseguito 100 metri in quel modo finche non si sono schiantati definitivamente contro un muretto al termine del piccolo canale a bordo strada»: quanto poi ravvisato dai pompieri entrati in azione sarebbero delle bottiglie di alcol vuote e una sensazione di generale notte “folle” condotta dagli occupanti dell’auto. Il tutto però ha portato questa volta alla tragedia mortale, non l’unica di questo terribile weekend sulle strade italiane: simile dinamica per un incidente a Jesolo, anche qui 4 giovani morti dopo auto ribaltato in un canale. Ad Alcamo in Sicilia invece, forse per una diretta in video Facebook, un uomo ha perso il controllo dell’auto schiantatosi e provocando la morte del bambino 13enne, il coma del fratellino di 10 e lui stesso è tenuto in coma farmacologico. A chiudere il terribile cerchio, incidente anche a Genova in A7 dove un uomo è morto e due sono feriti gravi, anche qui molto giovani.



© RIPRODUZIONE RISERVATA