Dusan Vlahovic segnalato da Asl in Procura: “Ha violato norme Covid”/ “Manca tampone”

- Alessandro Nidi

Dusan Vlahovic, attaccante della Juventus, segnalato dall’Asl alla Procura di Firenze: è accusato di non avere rispettato le regole anti-Covid

Dusan Vlahovic gol esultanza salto lapresse 2022 640x300
Dusan Vlahovic, nuovo calciatore della Juventus (foto LaPresse)

Dusan Vlahovic è stato segnalato dall’Asl alla Procura di Firenze per non avere rispettato il regime di isolamento e avere violato le norme anti-Covid. L’attaccante acquistato dalla Juventus in questa sessione invernale di calciomercato dalla Fiorentina, riferisce l’agenzia di stampa Adnkronos, era risultato positivo al Coronavirus sabato 22 gennaio 2022, alla sfida del match tra la compagine gigliata e il Cagliari. Ora, il dipartimento di igiene pubblica dell’Asl Toscana Centro “farà arrivare ai magistrati la segnalazione per violazione delle regole anti-contagio”.

La punta serba, regolarmente vaccinata con tre dosi, avrebbe dovuto infatti eseguire il tampone necessario per uscire dalla quarantena, ma non l’avrebbe fatto, non osservando così le misure stabilite dal protocollo per i positivi al virus SARS-CoV-2. Nella mattinata di venerdì 28 gennaio, Vlahovic si è presentato munito di mascherina al JMedical, dove ha sostenuto le visiti mediche, non prima però di ricevere gli applausi della tifoseria bianconera, firmare autografi e concedersi qualche selfie insieme a loro. Il punto, secondo l’Asl, è che tutto questo sarebbe avvenuto “in anticipo rispetto alla fine del suo isolamento, al termine del quale, prima di uscire, il giocatore avrebbe dovuto pure sottoporsi a un tampone (con esito negativo)”.

DUSAN VLAHOVIC, IL NUOVO BOMBER DELLA JUVENTUS DI MASSIMILIANO ALLEGRI

Così, in attesa di scoprire come andrà a finire il caso Dusan Vlahovic, con tanto di segnalazione in Procura ai danni del serbo classe 2000, ricordiamo come l’ex Fiorentina vada a completare un reparto offensivo, quello della Juventus, che dall’addio di Cristiano Ronaldo a fine agosto risultava incompleto. Attualmente, al netto delle possibili partenze da qui alla chiusura delle trattative di metà stagione, esso comprende, oltre al già menzionato Vlahovic, il numero 10 Dybala, Morata, Kean e Kulusevski (che sembra però essere sul piede di partenza), mentre Chiesa non tornerà in campo fino alla prossima stagione per via del grave infortunio al ginocchio rimediato.

Non va altresì dimenticato come anche Cuadrado e il giovane Aké possano essere schierati in posizione avanzata e come Vlahovic possa coesistere dal primo minuto con Morata e financo con Dybala, dando vita a un tridente sulla carta difficilmente eguagliabile.





© RIPRODUZIONE RISERVATA