Eddie Money morto, aveva cancro all’esofago/ Icona rock con “Two Tickets to Paradise”

- Silvana Palazzo

Eddie Money morto: il musicista aveva cancro all’esofago. Addio all’icona della musica rock degli anni ’70 e ’80. “Two Tickets to Paradise” e “Baby Hold On” i suoi due grandi successi

eddie money
Eddie Money

È morto Eddie Money, icona della musica rock degli anni ‘ 70 e ’80. Il musicista aveva 70 anni. A darne notizia è stata la famiglia in una dichiarazione rilasciata ai media statunitensi. Ad agosto Money aveva annunciato di avere un tumore all’esofago. Durante la registrazione di un episodio della sua serie tv “Real Money”, spiegò che lo aveva scoperto dopo una visita di controllo. «Mi hanno detto che ho il cancro», disse il musicista, aggiungendo che quella notizia lo aveva colpito «davvero duramente». Poi raccontò di aver voluto rivelare di avere il tumore perché sentiva di dover essere onesto con tutti. «Voglio che la gente sappia che la ricerca contro il cancro ha fatto molta strada e non tutti muoiono come succedeva negli anni ’50 e ’60». La moglie Laurie, da cui il musicista ha avuto quattro figli, ha spiegato che il cancro esofageo diagnosticato a suo marito era dello stadio 4, quindi ormai metastatico.

EDDIE MONEY MORTO A 70 ANNI, AVEVA CANCRO ALL’ESOFAGO

«Se spero di vivere a lungo? La vita è nelle mani di Dio. Ma cercherò di vivere ogni giorno in più che mi sarà concesso», così Eddie Money parlava della malattia. Era nato il 21 marzo 1949 a Brooklyn, il popolare quartiere di New York City. Edward Joseph Mahoney, questo il suo nome all’anagrafe, aveva fatto il poliziotto per circa due anni prima di decidere di intraprendere la carriera musicale nel 1968. Quindi si trasferì a Berkeley, in California. Qui cominciò a esibirsi in piccoli locali. Nel 1976 cambiò nome e conobbe il produttore Bill Graham, che aveva aiutato diversi gruppi musicali importanti, come Grateful Dead e Jefferson Airplane. Divenne agente e mentore di Eddie Money, che nel 1977 lanciò il suo album di esordio con le due grandi hit, “Two Tickets to Paradise” e “Baby Hold On”, che sono state la colonna sonora del rock e del power di quegli anni. In tutta la sua carriera ha venduto quasi 30 milioni di dischi nel mondo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA