Preferenze ed eletti Comunali Venezia 2020/ Seggi Brugnaro e liste: Sambo sbanca

- Raffaele Graziano Flore

Eletti e preferenze consiglieri alle Elezioni Comunali di Venezia 2020: nomi, seggi sindaco Brugnaro e liste. Tutti i dati nel nuovo Consiglio Comunale

Luigi Brugnaro, sindaco di Venezia dal 2015
Luigi Brugnaro, sindaco di Venezia dal 2015 (Web, 2020)

Mancano ancora i crismi dell’ufficialità ma dopo le elezioni che hanno visto Luigi Brugnaro confermarsi sindaco di Venezia al primo turno con il 54% dei voti è già possibile ipotizzare quello che sarà il nuovo consiglio comunale lagunare. Fa il pieno di seggi la lista civica del sindaco, che esprime 14 consiglieri: Simone Venturini, Renato Boraso, Paolino d’Anna, Paola Mar, Laura Besio, Matteo Senno, Silvia Peruzzo Meggetto, Ermelinda Damiano, Enrico Gavagnin, Massimiliano de Martin, Emmanuele Muresu, Barbara Casarin, Aldo Reato, Alessio de Rossi. In particolare può sorridere Simone Venturini, risultato “mister preferenze” con 1463 voti personali davanti a Renato Boraso (1034). La più votata in assoluto è però una donna: si tratta di Monica Sambo, eletta a furor di popolo con le sue 1868 preferenze e in predicato di ottenere un posto di rilievo in Giunta. Insieme a lei, del Pd entrano il candidato sindaco Baretta e Emanuele Rosteghin, Giuseppe Saccà, Paolo Ticozzi, Emanuela Zanatta, Alessandro Baglioni e Alberto Fantuzzo. Tornando alla maggioranza, sono gli eletti della Lega: Alex Bazzaro, Silvana Tosi, Sebastiano Costalongo, Riccardo Brunello, Giovanni Giusto. Due quelli di Fratelli d’Italia: Francesca Zaccariotto e Francesco Zingarlini. Per Forza Italia entra Deborah Onisto. Per quanto riguarda l’opposizione, oltre ai dem entrano a Ca’ Farsetti Gianfranco Bettin dei Verdi e Cecilia Tonon della civica “Venezia è tua“. Per il resto entrano in consiglio i quattro candidati sindaco che hanno superato la soglia di sbarramento posta al 3%: Marco Gasparinetti, di Terra e Acqua, Sara Visman del M5s, Giovanni Andrea Martini di Tutta la città assieme e Stefano Zecchi per il Partito dei Veneti. (agg. di Dario D’Angelo)

COMUNALI VENEZIA, LE PRIME PAROLE DI BRUGNARO

«Venezia si riconferma a guida civica. I cittadini hanno scelto la continuità e una proposta civica, appoggiata dal centrodestra ma a guida civica, e credo che i voti confermino questo…», è questo il primo commento di Luigi Brugnaro, sindaco di Venezia nella conferenza stampa al termine dello spoglio elettorale che consente al candidato del Centrodestra di festeggiare la vittoria al primo turno con il 54,24% delle preferenze. Si conferma prima lista i “Fucsia” per Brugnaro, complice anche «l’alleanza con il presidente Zaia con cui ho una grande affinità da molti anni». Sul portale del Comune di Venezia – in attesa della composizione del prossimo Consiglio Comunale con tutti gli eletti – sono disponibili tutte le preferenze delle singole liste: si scopre così che per Luigi Brugnaro Sindaco il campione di preferenze resta Simone Venturini con 1218 voti, poi Renato Boraso con 857, Paolino D’Anna 530, Paola Mar 526 e Laura Besio a 488. Il Pd, da secondo partito alle Comunali Venezia 2020, esprime come potenziali nuovi consiglieri Monica Sambo (1211 preferenze), Emanuele Rosteghini (496), Emanuela Zanatta (411) e Paolo Ticozzi (395); per la Lega i più votati sono Alex Bizzarro con 315 preferenze, Silvana Tosi a 288, Sebastiano Costalonga 221. (agg. di Niccolò Magnani)

LISTE E RISULTATI COMUNALI VENEZIA

Luigi Brugnaro viene rieletto come sindaco di Venezia nelle Elezioni Comunali del 20-21 settembre, ma ora l’attesa dello spoglio elettorale è tutto per eletti consiglieri e preferenze: il sindaco uscente si gode il trionfo del Centrodestra, in tandem con la vittoria di Zaia alle Regionali Veneto, mentre sconfitto già al primo turno è il Centrosinistra di Pier Paolo Baretta che pure puntava almeno al ballottaggio come risultati minimi accettabili. Brugnaro vince con il 55,86% dei voti (mancano ancora 50 sezioni da scrutinare su 257), contro il 28,5% di Baretta, il 4,14% del M5s con Sara Visman, 3,51% per Gasparinetti (Terra e Acqua), 3,24% Giovanni Martini, Stefano Zecchi al 3,23%, Alessandro Bussetto allo 0,66%, Maurizio Callegari allo 0,45%, Marco Sitran allo 0,41%. Per quanto riguarda gli eletti ufficiali in Consiglio Regionale bisognerà attendere la fine dello spoglio elettorale, ma al momento è già chiaro come sui 36 consiglieri eleggibili la maggioranza sarà del Centrodestra con i seguenti rapporti di forza tra le liste: 32,89% per la lista Brugnaro Sindaco, 12,97% Lega, 6,64% Fratelli d’Italia, 2,58% Forza Italia, Lista Civica 0,9%. Per Baretta, che entrerà in Consiglio Regionale, il Pd prende il 18,81%, Verde Progressista al 4,97%, Italia Viva-Psi-Civica al 3,33%, Italia in Comune Volt allo 0,78%, Idea Comune allo 0,54%. Per M5s la Visman dovrebbe entrare in Consiglio, quasi nessuna possibilità per le altre liste e candidati consiglieri. (agg. di Niccolò Magnani)

CANDIDATI CONSIGLIERI COMUNALI VENEZIA 2020

Alle Elezioni Comunali in programma a Venezia 2020 (20 e 21 settembre) i cittadini della cittadina lagunare sono chiamati alle urne per rinnovare il consiglio comunale e vedere se il sindaco uscente, Luigi Brugnaro, si guadagnerà anche un secondo mandato come suggerivano i sondaggi degli ultimi tempi. La tornata elettorale arriva dopo il precedente slittamento dovuto all’emergenza Coronavirus nel nostro Paese e a concorre per la poltrona di primo cittadino ci sono questa volta 9 candidati, ricordando che si andranno a eleggere in totale 36 consiglieri escluso il sindaco; dato inoltre che Venezia è un Comune con più di 15mila abitanti, se al primo turno nessuno dovesse ottenere la maggioranza assoluta si andrà al ballottaggio.

In prima fila c’è la coalizione di Luigi Brugnaro, indipendente di centrodestra (sostenuto dalle liste di Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia, e quella personale Lista Brugnaro Sindaco), sfidato da quella di centrosinistra che fa capo a Pier Paolo Baretta (Partito Democratico, Venezia è Tua, Svolta in Comune, Verde Progressista, Idea Comune): poi ecco Sara Visman (Movimento 5 Stelle), Alessandro Busetto (Partito Comunista dei Lavoratori), Maurizio Callegari (Italia Giovane Solidale), Marco Gasparinetti (Terra e Acqua), Giovanni Andrea Martini (Tutta la Città Insieme), Marco Sitran (Lista Civica Sitran), Stefano Zecchi (Partito dei Veneti). Per scoprire tutti i consiglieri delle varie liste si può fare riferimento all’area dedicata alle Comunali 2020 sul sito del Comune di Venezia.

GLI ELETTI A VENEZIA NEL 2015

Alle Elezioni Comunali tenutesi nel 2015, come detto, a trionfar era stato Brugnaro (Lista Civica – Luigi Brugnaro Sindaco, Forza Italia, Ncd – Udc – Area popolare, Lista Civica – Boraso Civica Popolare, Lista Civica – Malgara 2020) al ballottaggio con il 53,21% delle preferenze contro il 46.79% di Felice Casson (Lista Civica – Felice Casson Sindaco, Partito Democratico, Verdi – Sinistra ecologia e libertà (Sel) – Civica, Lista Civica – Venezia Bene Comune, Socialisti e Democratici, Cd – Democrazia solidale – Adc) che pure era risultato il più votato al primo turno (38,01%) e davanti allo stesso futuro sindaco (28,56%) e a Davide Scano del Movimento 5 Stelle (12, 60%). Invece la composizione completa del consiglio comunale 2015 era quella di seguito riportata.

In maggioranza con Luigi Brugnaro furono eletti Simone Venturini, Paolo Romor, Maurizio Crovato, Matteo Senno, Ermelinda Damiano, Renzo Scarpa, Marta Locatelli, Enrico Gavagnin, Francesca Rogliani, Massimiliano De Martin, Giorgia Pea, Paola Mar, Chiara Visentin, Luca Battistella, Giampaolo Formenti, Ciro Cotena, Paolo Pellegrini. Sempre in maggioranza con la Lega Nord entrarono Gian Angelo Bellati e Giovanni Giusto, con Forza Italia ci sono Michele Zuin, Lorenza Lavini e Saverio Centenaro e poi invece Francesca Zaccariotto, Alessandro Scarpa per Area Popolare e Renato Boraso per la Civica popolare. All’opposizione invece ecco Felice Casson, Nicola Pellicani, Rocco Fiano, Francesca Faccini, Giovanni Pelizzato per la Lista Casson. Per il Partito Democratico invece Andrea Ferrazzi, Bruno Lazzaro e Monica Sambo. Il Movimento 5 Stelle elesse infine tre consiglieri: Davide Scano, Elena La Rocca e Sara Visman che in questa occasione correrà appunto per la poltrona di sindaco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA