Eliana Michelazzo/ “Pamela Prati? L’ho implorata di sposarsi perché…”

- Hedda Hopper

Eliana Michelazzo rivela a Chi di aver mandato via di casa la Pericciolo (che avrebbe portato via delle cose di valore) e di temere che i suoi video hot vengano divulgati

Eliana Michelazzo
Eliana Michelazzo a Live - Non è la d'Urso

Eliana Michelazzo torna a parlare e lo fa dalle pagine del settimanale Spy che oggi pubblica dieci domande fatte all’agente e le dieci risposte che lei ha dato. Il suo “copione” è sempre lo stesso, anche il pubblico ormai conosce a memoria le sue risposte partendo dalla questione acido, rivelando di aver chiamato i Carabinieri senza aver assistito alla scena in sé, e finendo all’esistenza di Mark Caltagirone e Simone Coppi, convinta fino alla fine che tutto era come le raccontava Pamela Perricciolo. Una domanda in particolare, però, desta la nostra curiosità ovvero la numero 10 quando le viene chiesto se ha paura o meno dopo tutto quello che è successo e lei risponde: “Sì, ma fino ad un certo punto. Avevo un mandato firmato da Pamela Prati per organizzare il suo matrimonio, tanto che quando lei ha iniziato a tirarsi indietro per le nozze, la imploravo di sposarsi perché questa cosa ci avrebbe salvato”. In realtà non si capisce bene come si deve prendere questa frase, ma quello che è certo è che Eliana ha sempre pensato bene di salvarsi prima di ogni passo e questo spiega accordi di riservatezza, mandati e altro. (Hedda Hopper)

ERO COSTRETTA A…

Eliana Michelazzo torna a parlare su Instagram e lo fa attraverso una serie di storie con cui chiede scusa ai propri followers per il linguaggio usato nella puntata di Live Non è la D’Urso del 29 maggio di cui è stata ospite. “Volevo ribadire a tutti che ieri sera ho leggermente esagerato con le parolacce e chiedo scusa a tutti. Però, io mi conosco: quando mi dicono che sono in un certo modo mi viene d’istinto essere maleducata e a volte aggressiva” – spiega l’ex corteggiatrice di Uomini e Donne. “Io so chi sono e non permetto a nessuno di giudicarmi perché nessuno può sapere quello che realmente sto passando e quello che ho passato. Ero costretta a fare determinate cose, a dire determinate cose. Ero manipolata psicologicamente in tutto ciò che facevo. Fare una valigia, andare via da casa, ritornare e far vedere che avevo un marito per me era una vergogna. Era un dolore fare questo,ma nessuno ci pensa. Mi veniva detto che dovevo fare così, ma quante cose non sapete ancora purtroppo. Mi scuso ancora”, conclude Eliana che poi aggiunge di aver capito solo ora di essersi circondata di persone che non hanno mai creduto in lei (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

NUOVO RETROSCENA SUL PATTO DI RISERVATEZZA MA VERISSIMO SMENTISCE

Si torna a parlare del famoso patto di riservatezza rivelato per la prima volta da Pamela Perricciolo alle pagine de Il Fatto Quotidiano. Dopo la puntata di Live non è la d’Urso, Eliana Michelazzo ha voluto fare alcune precisazioni con un post su Instaram. “Tengo a precisare che l’accordo di riservatezza, firmato con Pamela Prati e Pamela Perricciolo, è nato ed stato proposto da me per tutelare l’agenzia, che avendo un contratto di esclusiva con Verissimo, non poteva mostrare foto, rilasciare interviste o semplicemente parlare in altre trasmissioni del matrimonio. – fa sapere la manager – Solo ed esclusivamente per questo è stato sottoscritto un patto di riservatezza tra noi! Per nessun’altra ragione”. Peccato che, solo poche ore fa, Silvia Toffanin e Verissimo abbiano voluto smentire tutto attraverso il profilo ufficiale del programma. “Ci troviamo a dover smentire una volta di più le affermazioni della signora Eliana Michelazzo apparse sui social in merito all’esclusiva di Verissimo. Come già ribadito più volte in trasmissione l’esclusiva riguardava solo e solamente le immagini del matrimonio, non altro“. (Aggiornamento di Anna Montesano)

ELIANA MICHELAZZO: CARNEFICE O VITTIMA?

Dopo lo show di ieri a Live Non è la d’Urso non si può che tornare a parlare di Eliana Michelazzo, lupo cattivo di questa storia o piccola Cappuccetto Rosso? La favola dell’ex corteggiatrice che si è riscoperta agente dei vip in pochi giorni, inizia proprio dieci anni fa quando annunciava sui social il suo fidanzamento con tal Simone Coppi. Pamela Perricciolo ha sottolineato il fatto che la stessa amica ha inventato questa storia per rimanere lontana da Uomini e donne e sottrarsi all’onere di diventare tronista dopo il no di Federico Mastrostefano mentre Eliana accusa l’ex socia rivelando di essere stata plagiata convinta per dieci anni di avere un uomo che l’amava e che, un giorno avrebbe incontrato, tanto da sentirsi sposata. La sua storia fa acqua da tutte le parti e il pubblico continua a dividersi (seppur non in eguale misura) tra chi le crede e chi, invece, continua a vedere in lei solo un modo per arrampicarsi sugli specchi. Fatto sta che dopo ormai un mese la storia non si è chiusa e si parla ancora di Eliana Michelazzo e di quello che è stata in grado di costruire o, se volete, di quello che l’ha schiacciata.

LA VERA IDENTITA’ DI SIMONE E LE FINTE LACRIME IN TV

Un nuovo capitolo è stato scritto ieri sera con la sua partecipazione a Live Non è la d’Urso in cui ha continuato a ribadire che l’unica innocente in questa storia è proprio lei e di come Pamela Prati sia stata al gioco, alla fine, per via dei suoi debiti. Eliana Michelazzo ha avuto modo di scoprire l’identità di Simone Coppi, ovvero del giovane a cui la Perricciolo (secondo la socia) ha rubato le foto facendole credere che erano quelle del suo fidanzato e anche in quel caso la reazione della romana ha convinto poco. Un pianto disperato (ma senza lacrime) ha fatto sorridere il pubblico ma lei stessa poi è tornata sui social per ribadire il fatto che ormai il suo cervello è bello che andato e che il famoso accordo di riservatezza firmato ad aprile con Pamela Prati e Pamela Perricciolo è legato solo ad una tutela dell’agenzia visto che, per via dell’esclusiva con Verissimo per il matrimonio, non si dovevano rivelare dettagli in tv o in altre trasmissioni. Il discorso non convince ancora ma la Michelazzo ci riprova nel nuovo numero di Chi.

I VIDEO HOT E I REGALI DI SIMONE COPPI SPARITI NEL NULLA

Nel settimanale di Alfonso Signorini è raccolto un altro sfogo dell’ex agente che torna sui temi caldi di questa storia rivelando anche denunce e liti con Pamela Perricciolo e non solo. Eliana racconta del suo rapporto con la sua socia rivelando che abitavano nelle stessa casa ma che ognuna aveva la sua stanza. La decisione di vivere insieme è arrivata per via di Simone Coppi geloso della sua fidanzata a tal punto da spingerla a stare solo e sempre insieme proprio a Pamela Perricciolo ma la cosa che più preme la Michelazzo adesso è la questione del “sesso virtuale” fatto con il fantomatico fidanzato: “Vado a farmi visitare dallo psichiatra Alessandro Meluzzi. Credo di avere uno sdoppiamento mentale perché la sera mi manca il messaggio di Simone Coppi, la sua buonanotte. Ho paura che escano video del sesso virtuale con Simone“. Poi ammette di aver mandato via di casa l’ex socia: “Ho mandato via di casa Pamela Perricciolo, ho dato le chiavi di casa ai suoi genitori per portare via le sue cose e ho sporto denuncia perché si sono presi anche cose mie come un orologio prezioso e i regali che avevo messo via per Simone Coppi“. Adesso toccherà al pubblico capire la morale di questa favola che tutto sembra tranne che per essere adatta ai bambini prima di andare a nanna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA