ELISA ISOARDI/ “Bodyshaming non mi dà fastidio. La Clerici…” (Vieni da me)

- Mirko Bompiani

Elisa Isoardi oggi ospite a Vieni da me, la conduttrice a tutto tondo: “Esiste l’amicizia vera nel mondo dello spettacolo? Sì, è una cosa rara ma esiste”

elisa isoardi
Elisa Isoardi a Vieni da me

Nella lunga intervista rilasciata ai microfoni di Vieni da me, Elisa Isoardi si è soffermata sugli haters onnipresenti sui social, che a volte l’hanno messa nel mirino: «Io mi piaccio così tanto, ma voglio capire quali sono le critiche. Polpaccio da cinghiale? Ho il polpaccio da ciclista, ho fatto ciclismo per cinque anni. Il bodyshaming non mi dà fastidio, mi dà fastidio l’odio che mettono soprattutto con persone che hanno le spalle meno larghe delle nostre. Purtroppo ci sono persone che hanno perso la vita per questo motivo».

Elisa Isoardi ha poi parlato del continuo confronto con Antonella Clerici: «Il confronto c’è sempre e ci sarà sempre, ma menomale che esista la competizione: competizione significa crescita. Sarebbe strano il contrario. Rivalità? Non c’è rivalità, ci sentiamo e messaggiamo: non c’è nessun problema tra noi due. Io non penso proprio che si senta in rivalità in me, lei è una maestra». Infine, sul suo cane Zenit: «Lui ha fatto l’impossibile per me, è l’unico amore della mia vita: lui mi sopporta, fa veramente tutto per me». (Aggiornamento di MB)

ELISA ISOARDI, IL RICORDO DI FABRIZIO FRIZZI

Dalla carriera alla vita privata, Elisa Isoardi a tutto tondo ai microfoni di Vieni da me. A partire dalla sua infanzia, trascorsa a Castelmagno, paesino di Cuneo: «Non ci vado da Natale, l’ultima immagine è con la neve e c’era la mia mamma. Lei abita in questo paesino baciato dal Signore, le nuvole sono più basse delle montagne. Io sono il risultato di questa terra, di questi profumi e di questi sapori. Noi montanari siamo un po’ aspri, ma quando ci apriamo accogliamo tutti».

E la Isoardi ha dei rimpianti per non aver trascorso l’infanzia in una città? «Quando uno non ha il lusso, non sa cosa sia e non può mancargli. Sono felice di essere originaria di quel posto, di essere un’ex ragazza di montagna. Grazie a queste origini ben solide riesco a tenere i piedi ben piantati per terra quando volano. Basta guardare quella foto lì per tenere i piedi a terra». Poi sull’esperienza a Miss Italia, dove ha incontrato due persone speciali: «Fabrizio Frizzi è sempre con noi, lui mi ha tenuto a battesimo al mio primo concorso. Poi Dino Risi, stupendo e fantastico».

ELISA ISOARDI OSPITE A VIENI DA ME

Dopo Miss Italia, Elisa Isoardi ha deciso di fare televisione e non tentare di sfondare nel mondo del cinema, nonostante i complimenti di Albertazzi: «Il teatro l’avevo fatto quando avevo 16 anni per superare la mia timidezza, non ho mai puntato su quello perché mi si sono presentate tante bellissime cose. Se ci penso? Ho un rispetto totale per gli attori, amo il cinema, proprio per quello dico “no, non sono un’attrice e non ho studiato da attrice”. Sono strarispettosa di quel mestiere lì e non ci ho mai puntato».

Secondo la Isoardi esiste l’amicizia vera nel mondo dello spettacolo? «Sì, esiste, è una cosa rara ma esiste. Basta parlarsi, dialogare, prende il numero e chiamare: gentilezza e affrontare le persone. Io ho alzato spesso il telefono, ma non come un affronto: con il confronto si va avanti ed è l’unico modo per superare le cose».



© RIPRODUZIONE RISERVATA