ANTICIPAZIONI/ N° 49 – Giugno 2013 – Unità e Specificità

- Rivista Emmeciquadro

La parola ragione ha due facoltà: «organizzare l’esperienza» e «il cogliere in un oggetto ciò che tutti colgono malgrado le diverse visioni». Il metodo indica «una via verso qualche verità».

Copertina_49_farfalla_logo

Unità e Specificità

“A nostro parere è possibile far entrare la scienza nel quadro dei problemi di tutto l’uomo; ma occorre rispettare i metodi propri della scienza e rinunciare a far acquisire agli enunciati della scienza una dimensione metafisica che essi non hanno. […] ma è possibile tuttavia prendere occasione dai procedimenti della scienza per enunciare tutte le certezze inconsce, tutte le ipotesi implicite, senza le quali non sarebbe possibile fare scienza e non esisterebbe il pensiero scientifico.”

Carlo Felice Manara, Metodi della scienza dal Rinascimento ad oggi, Vita e Pensiero, Milano 1975, p. 134)

La parola Ragione designa due facoltà. Una consiste nell’«organizzare l’esperienza e costruirne un sistema in cui lo spirito possa trovare piacere a riconoscersi» più che «captare quello che c’è di intimo e di vero nelle cose»; l’altra è la facoltà «identica in tutti gli uomini, con la quale ciascuno coglie in un oggetto quello che precisamente colgono gli altri, qualunque sia la diversità dei punti di vista».
Se si intende poi per metodo «una via che deve indirizzarci verso qualche verità», si può solo appassionarsi alla ricchezza di strade che il dinamismo della ragione può intraprendere.

[J. Guitton, Arte nuova di pensare, San Paolo, Cinisello Balsamo (MI) 1986]

La Rivista Emmeciquadro nasce dall’esperienza trentennale di Docenti di diverse Discipline Scientifiche e dal lavoro di seminari, corsi di aggiornamento, convegni, realizzato negli ultimi vent’anni nell’ambito dell’Associazione SEED (Scienza Educazione E Didattica).
È rivolta a docenti di tutte le discipline scientifiche e si propone come strumento di lavoro in grado di fornire suggerimenti didattici e itinerari di approfondimento guidato sui temi di ricerca più attuali.
È strutturata in sezioni che prevedono, in ogni numero:

  1. interventi di scienziati su temi fondamentali del dibattito scientifico
  2. rilettura dei nodi più significativi della storia della scienza
  3. riflessioni critiche sull’esperienza di insegnamento, anche attraverso il dialogo con i lettori
  4. recensioni di novità editoriali, saggi significativi, articoli comparsi su periodici, reprint di testi interessanti, traduzioni
  5. informazioni relative a notizie di tipo legislativo, a dibattiti e a convegni.

Per approfondimenti sulla genesi e le motivazioni della Rivista si consulti la pagina: Una Rivista perchè e per chi

© Rivista Emmeciquadro




© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori