ANTICIPAZIONI/ N°72 – Marzo 2019 – Immaginazione e realtà

L’immaginazione non è solo una componente fondamentale dell’esperienza della conoscenza scientifica, ma assume anche un ruolo importante nel processo di apprendimento delle scienze

20.01.2019 - Redazione Emmeciquadro
logo mc2 Morabito finale da n°71 in poi 1280x600

«Partendo da certe osservazioni, si cerca di immaginare una struttura che le giustifichi; e da questa struttura immaginata si cerca di trarre il maggior numero possibile di conseguenze che si possano verificare con una successiva osservazione. Come è noto, non avviene quasi mai che queste ultime confermino in pieno le conseguenze che si traggono dalla struttura immaginata; allora questa viene ritoccata, cercando di variarla il meno possibile, per aderire meglio alla realtà che si osserva».Carlo Felice Manara, Il «Modello» nella Scienza, Emmeciquadro n° 27 – Agosto 2006

L’immaginazione non è solo una componente fondamentale dell’esperienza della conoscenza scientifica, ma assume anche un ruolo importante nel processo di apprendimento delle scienze. Immaginare il modo migliore per descrivere un fenomeno, il formalismo più adeguato per rappresentarlo e analizzarlo, le possibili soluzioni di un problema: sono tutte azioni che rendono stimolante e appassionante l’impegno conoscitivo e facilitano la personalizzazione delle conoscenze acquisite. Purché sia chiaro che immaginare non è per staccarsi dalla realtà e costruirsi un mondo a misura propria, ma una modalità per indagare meglio le smisurate potenzialità del reale.

La Rivista Emmeciquadro nasce dall’esperienza trentennale di Docenti di diverse Discipline Scientifiche e dal lavoro di seminari, corsi di aggiornamento, convegni, realizzato negli ultimi vent’anni nell’ambito dell’Associazione SEED (Scienza Educazione E Didattica).

È rivolta a docenti di tutte le discipline scientifiche e si propone come strumento di lavoro in grado di fornire suggerimenti didattici e itinerari di approfondimento guidato sui temi di ricerca più attuali.

È strutturata in sezioni che prevedono, in ogni numero:

i. interventi di scienziati su temi fondamentali del dibattito scientifico;

ii. rilettura dei nodi più significativi della storia della scienza;

iii. riflessioni critiche sull’esperienza di insegnamento, anche attraverso il dialogo con i lettori;

iv. recensioni di novità editoriali, saggi significativi, articoli comparsi su periodici, reprint di testi interessanti, traduzioni;

v. informazioni relative a notizie di tipo legislativo, a dibattiti e a convegni.

Per approfondimenti sulla genesi e le motivazioni della Rivista si consulti la pagina: “Una Rivista perché e per chi”

© Rivista Emmeciquadro



© RIPRODUZIONE RISERVATA