Enrico Lucci/ Realiti, nuovo format: “In Rai sto bene… Punto al 30% come la d’Urso!”

- Valentina Gambino

Enrico Lucci torna in televisione questa sera con la prima stagione di “Realiti”, in onda sulla seconda rete di Casa Rai a partire dalla prima serata.

Enrico Lucci conduce Realiti
Enrico Lucci conduce Realiti

Enrico Lucci dopo “Nemo”, torna in televisione questa sera con la prima stagione di “Realiti”, in onda sulla seconda rete di Casa Rai a partire dalle prima serata. L’ex iena confida quanto gli piaccia stare in Rai: “E’ una bella esperienza”, dichiara intervistato da Massimo Galanto di Blogo. Nonostante tutte le “rotture di scatole aggiuntive” perché, come ben sappiamo “c’è una rottura di coglion* pronta dove vai, vai…”. E proprio sulla chiusura di Nemo, racconta di essersi molto dispiaciuto: “E’ stata parte della mia vita per due anni, mi ci ero affezionato”. Il conduttore rivela anche che dietro questa decisione, ci sarebbero state una serie di incertezze “non sapevo dove sarei andato a sbattere la capoccia”. Ma il format di Rai2, è stato per lui valvola di sfogo e salvezza: “Mi ha salvato, come sempre, la mia visione di insieme della vita”. La tormentata stagione televisiva però, sembra ormai un lontano ricordo ed oggi Enrico, è prontissimo per la sua nuova avventura televisiva dopo particolari problematiche, non da poco.

Enrico Lucci torna con Realiti, il nuovo format

Prima la chiusura di Nemo, poi la “trasformazione” in Popolo sovrano (terminato per via del flop), lo speciale di Funari con degli ascolti bassi e il rinvio per ben due volte di “Realiti”. Queste, in sintesi, le ultime “rotture di scatole” del buon Enrico Lucci. Ma stasera finalmente ci riuscirà: il suo format prende vita. Si sarà mica pentito di essere passato da Mediaset alla Rai? Macché! “Ho pensato ‘chi me lo ha fatto fare’. Ma stare in Rai è una bella esperienza (…) Gramsci mi ha insegnato a fare l’anguilla in certi momenti dell’esistenza e devo dire che è una lezione che tengo nel cuore e che mi aiuta ad avere comunque una vita bella”. Il conduttore ha poi precisato che il suo nuovo programma non è “una parodia del reality”, ma una precisa operazione televisiva che rientra nella nuova possibilità di “utilizzare le cose esistenti per rigirarle, per farle diventare il contrario, per provare a fare il cortocircuito”. Quindi ha ironicamente comunicato di puntare al 30% di share e “a doppiare Barbara d’Urso”. Ed infatti, proprio Barbarella sarà in diretta con Live sulla rete ammiraglia: Lucci avrà la meglio? Uhm… premiamo comunque l’ironia e le idee innovative.



© RIPRODUZIONE RISERVATA