Fa esplodere bombe in giardino per stanare talpa/ 45enne rischia di perdere le gambe

- Davide Giancristofaro Alberti

Un uomo della Repubblica Ceca ha fatto esplodere una bomba nel proprio giardino per stanare una talpa: ecco come è andata a finire… male

talpa pixabay 2021 640x300
Talpa (Pixabay)

Aveva una talpa nel proprio giardino, e stanco dei continui buchi della stessa, ha deciso di far esplodere una bomba, rischiando di perdere entrambe le gambe. E’ accaduto in Repubblica Ceca e il protagonista di questo gesto folle, come scrivono i colleghi di EuropaToday, è un uomo di 45 anni, attualmente ricoverato in ospedale dopo delle gravi ferite riportate ad entrambi gli arti inferiori. A chiamare i soccorsi sono stati i vicini di casa dello stesso 45enne, dopo aver sentito una forte esplosione, con tanto di pennacchio, nel giardino dell’abitazione del dirimpettaio sita in quel di Ceske Budejovice, a circa 150 chilometri a sud di Praga.

Secondo quanto ricostruito l’uomo avrebbe raccolto della polvere da sparo contenuto in numerosi fuochi d’artificio per cercare appunto di stanare una talpa che viveva nel suo giardino. L’animale aveva scavato un tunnel, e il 45enne, come riportato dalla stampa locale, ha deciso di inserire nello stesso cunicolo tutto l’esplosivo raccolto, per far uscire forzatamente la talpa dalla sua tana. Nel dettaglio, avrebbe collocato dei petardi di tipo F4 Dum Bum, che andrebbero fatti esplodere a non meno di 20 metri di distanza, che però lo stesso ceco non ha rispettato.

BOMBA NEL GIARDINO PER STANARE LA TALPA: UN CRATERE FRA SANGUE E PEZZI DI PIASTRELLE

Il 45enne avrebbe infatti inserito l’esplosivo, per poi tappare il buco con una piastrella di cemento, posizionandosi sopra la stessa. Evidentemente non si aspettava un botto così forte, e la polizia quando è giunta sul luogo segnalato ha trovato un cratere di circa un metro, una fossa che normalmente avrebbe lasciato “la distruzione di munizioni o l’esplosione di una mina”, così come si legge in una nota delle autorità. Oltre al buco enorme è stato rinvenuto anche del sangue, mentre frammenti della piastrella sono stati ritrovato a 18 metri di distanza.

Un’operazione che solo per miracolo non si è conclusa in tragedia, con la morte del 45enne, e la vicenda ha permesso alla polizia locale, nella persona del portavoce Jiri Matzner, di rimarcare la pericolosità nel maneggiare i fuochi d’artificio se non si è del mestiere: “I festeggiamenti di Capodanno si stanno avvicinando, quindi cerchiamo di essere ragionevoli: comprate i fuochi d’artificio solo nei negozi e seguite rigorosamente le loro istruzioni per l’uso”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA