Federica Pellegrini “Ripresa? Non esiste solo il calcio!”/ Duro sfogo della Divina

- Michela Colombo

Federica Pellegrini si sfoga: “Ripresa degli allenamenti? Non esiste solo il calcio!”. La Divina riporta l’attenzione anche sugli altri sport, ugualmente in difficoltà per l’emergenza.

federica pellegrini
Diretta ISL 2021 - Federica Pellegrini (Foto LaPresse)

In questi giorni dove la ripresa del campionato di calcio è tema bollente quando si parla di sport, ecco che a lanciare l’allarme a riportare l’attenzione anche sugli altri sport e discipline ugualmente toccati dallo stop e dal dramma dell’emergenza sanitaria è Federica Pellegrini. La Divina, intervenuto ieri sera a “Tutti Convocati” programma su Radio 24 si è sfogata, chiedendo maggiore attenzione anche su gli altri sport, specie quando si parla di ripresa degli allenamenti e delle attività agonistiche: “In un pensiero di riapertura generale, lo sport deve essere considerato come un grande lavoro che serve alla nazione. Mi spiace sentir parlare solo di calcio in questi giorni, esistono anche tutti gli altri sport”.  Ma non solo. La nuotatrice azzurra pure puntualizza il proprio pensiero: “La salute viene prima di tutto ma se si ricomincia ad aprire, riapriamo almeno lo sport per i professionisti, per noi cambia tanto quando siamo fermi il pomeriggio del sabato e domenica e quando lo siamo per un mese e mezzo”.

FEDERICA PELLEGRINI: OLIMPIADI? PER ORA CI SONO MA…

E l’osservazione non può che essere sacrosanta: se infatti si sta parlando moltissimo delle implicazioni e conseguenze fisiche e psicologiche per i calciatori di questo stop per l’emergenza sanitaria, in ottica di un rientro in campo, le stesse osservazioni valgono anche per tutti gli altri atleti professionisti, con alcune di queste categorie (come i nuotatori) ancor più colpite dalla sospensione. E proprio su questa problematica Federica Pellegrini torna poi nel suo lungo intervento in radio, rifacendosi poi al suo nuovo programma di lavoro stilato in previsioni delle Olimpiadi, che pure sono slittate di un anno: “Usciamo da questa quarantena e rimettiamoci sotto. Noi professionisti stiamo perdendo tanto lavoro“.

Proprio sull’obiettivo Olimpiadi la Divina ha aggiunto: “Sono caratterialmente molto tignosa, mi sono data l’obiettivo della quinta Olimpiade. Non mi preoccupano le motivazioni, ma in un anno nel nuoto cambiano tante cose, magari in un anno viene fuori una ragazzina nuova. Dipenderà anche molto dal mio fisico, a quest’età non si approcciano gli allenamenti come a 20 anni, ma per ora sono a bordo“.



© RIPRODUZIONE RISERVATA