Fedez:”Chiara Ferragni Unposted da record”/ “Ora parlo io! La critica non conta un caz*o”

- Stella Dibenedetto

Fedez dopo il record ai botteghini del documentario di Chiara Ferragni, sbotta su instagram: “la critica non conta un caz*o. Mia moglie è una donna che si è fatta da sola”.

fedez e chiara ferragni min
Fedez e Chiara Ferragni - Foto Instagram

“CHIARA FERRAGNI UNPOSTED” È RECORD AI BOTTEGHINI, FEDEZ ORA NE HA PER TUTTI!

Fedez è un fiume in piena. Dopo aver appreso che il documentario della moglie Chiara Ferragni sta incassando più di qualunque altro film nella storia del cinema italiano, il rapper, attraverso una serie di video, si toglie qualche sassolino dalle scarpe nei confronti della critiche che ha stroncato il documentario. “Allora ragazzi, come direbbe una vecchia pubblicità, oggi sono davvero euforico perchè il documentario di Chiara (Ferragni ndr) è ufficialmente il documentario che in tre giorni ha incassato di più nella storia del cinema italiano. Ovviamente faccio queste strie perchè sono narcisista di fondo, perchè voglio menrmela un sacco e dire quella lì è mia moglie però in realtà vorrei anche fare due riflessioni e togliermi qualche sassolino dalla scarpa”, esordisce così Fedez che sfoggia il migliore dei sorrisi per mostrare quanto sia orgoglioso del lavoro fatto da sua moglie. Fedez, infatti, confessa di aver fatto molta fatica nel non rispondere a tutto ciò che ha letto sul documentario. Alla luce del successo ottenuto dal film sulla vita di sua moglie, ha spiegato senza filtri tutto ciò che pensa.  “La cosa più esilarante a cui ho dovuto assistere è stata la comunicazione diramata dal Codacons che esorteva tutte le sale cinematografiche a non trasmettere il documentario di Chiara. Praticamente un ente para-pubblico o pubblico che compie un atto di censura. Praticamente esorta la censura”.

FEDEZ DIFENDE CHIARA FERRAGNI: “E’ UNA DONNA IMPRENDITRICE CHE CON LE SUE MANI…”

Lo sfogo di Fedez non finisce qui. Il rapper, infatti, si scaglia anche contro la critica che ha stroncato letteralmente il documentario di Chiara Ferragni. “Il documentario ovviamente è stato stroncato dalla parte preponderante della critica, cosa che ci aspettavamo e su cui non voglio sindacare nel senso che ognuno può dire quello che gli pare, però, iol fatto che sia andato così bene nonostante le critiche da parte di esperti cosa insegna? Che al giorno d’oggi, la critica parla per se stessa e a se stessa che è un modo carino per dire che non contate più un caz*o”, sbotta convinto che, a giorno d’oggi siano le persone stesse “a decidere cosa gli piace e cosa non gli piace. Non hanno bisogno di persone che gli spieghino cosa gli deve piacere o meno”. Infine, il rapper difende il lavoro della moglie da chi continua a considerarla solo una donna che si fa fotografare. “E non riesco ad accettare la narrazione di giornali, benpensanti, critici fanno rispetto al lavoro che fa Chiara riducendolo ad una ragazza stupida che si fa le foto. Ragazzi, mettetevolo in testa: Chiara è una donna imprenditrice che con le sue mani e con le sue sole forze è riuscita a divetare per Forbes la donna numero 1 più influente nel mondo della moda”, conclude.



© RIPRODUZIONE RISERVATA