Formula 1/ Gp d’Italia 2019, Martini: Leclerc come Senna e a Monza… (esclusiva)

- int. Pierluigi Martini

Pronostico Formula 1: intervista esclusiva a Pierluigi Martini in vista del Gran Premio d’Italia 2019, previsto in questo fine settimana a Monza.

Leclerc Formula 1
Charles Leclerc tra i protagonisti del Gp Virtuale (Foto LaPresse)

La Formula 1 si è lasciata alle spalle uno dei suoi weekend più tristi con la morte di Anthoine Hubert in Formula 2 e oggi sarà di nuovo protagonista assoluta con il Gran Premio d’Italia 2019, all’iconico circuito di Monza. In casa della Ferrari i tifosi della rossa chiaramente sperano in nuovo successo, dopo che già a Spa Francorchamps solo pochi giorni fa Leclerc ha regalato alla casa di Maranello la prima vittoria in stagione: l’autodromo lombardo pare poi molto favorevole alla Sf90, almeno sulla carta. Ci attendiamo quindi grandi cose in questo fine settimana della Formula 1 dal pilota monegasco e dal compagno di squadra Vettel: i due ferraristi però come al solito non saranno gli unici protagonisti. Ricordiamo ben che a Monza il campione in carica è Lewis Hamilton, che ha già promesso battaglia in questo Gp d’Italia 2019, assieme al compagno di squadra Valtteri Bottas. In ogni caso Monza sarà come al solito una festa di questo sport, di tutti i tifosi della rossa e della Formula 1. Per presentare il Gran Premio d’Italia 2019 abbiamo sentito Pierluigi Martini: eccolo in questa intervista esclusiva a ilsussidiario.net.

Il primo successo di Leclerc: siamo di fronte a un campione di grande futuro? Direi proprio di sì Leclerc ha veramente la stoffa di un grande campione.

Nel giorno più triste, la vittoria di Leclerc è stata un omaggio a Anthone Hubert. Cosa potrà fare il Motorsport per rendere ancora più sicure le gare? Sicuramente si potrà, si dovrà fare qualcosa, nel caso di Spa la barriera era troppo vicina alla pista. Un’anomalia di questo circuito. E’ fondamentale migliorare sempre di più le norme di sicurezza del motorsport.

Quali sono le caratteristiche di Leclerc, le ricorda qualche campione del passato? Devo dire che mi ricorda Ayrton Senna.

Ora il Gran Premio di Monza, possibile un altro successo della Ferrari in un circuito a lei favorevole? Penso proprio di sì, a Monza conta molto la velocità e il circuito brianzolo ha queste caratteristiche. La velocità è molto più importante che il carico aerodinamico. La Ferrari potrebbe fare anche una doppietta, primo e secondo…

Cosa si aspetta da Vettel? Un buon secondo posto dietro a Leclerc.

Cosa pensa possano fare le due Mercedes? Hamilton vuole sempre vincere. Monza non è ideale per la Mercedes, proprio perchè è un circuito molto veloce, conta molto il carico aerodinamico. Per quanto riguarda Hamilton lui vuole battere sempre tutti i record, non vuole solo vincere i titoli, le gare!

Mondiale già del pilota inglese? Direi proprio di si, questa è una cosa scontata ormai.

Verstappen potrà dire la sua al Gp d’Italia 2019? Verstappen è l’outsider di lusso in grado di rivaleggiare ogni volta con la Mercedes e la Ferrari.

Quali altre macchine potrebbero mettersi in evidenza? No ci sono solo queste tre qua, Mercedes, Ferrari e Red Bull quelle che lotteranno per il successo a Monza.

Quali sono le caratteristiche tecniche di Monza? E’ un circuito veloce, il più veloce del Mondiale, un circuito molto bello. Personalmente nella mia carriera mi sono sempre trovato molto bene a correre a Monza.

 

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA