Francesca Cipriani vede tacchino e piange/ Polemica su cibo etiope di Lulù e Jessica

- Chiara Ferrara

Lulù e Jessica Selassiè hanno preparato una cena a base di cibo etiope, ma la reazione di Francesca Cipriani ha sconvolto tutti: vede il tacchino e piange

francesca cipriani
Francesca Cipriani (Foto: web)

Lulù Jessica Selassiè, su richiesta del Grande Fratello Vip, hanno preparato ieri una cena etiope. I piatti presentati dalle due sorelle, tuttavia, hanno creato non poche polemiche tra i coinquilini della casa più spiata del web. Francesca Cipriani, in particolare, secondo quanto rivelato da Manila Nazzaro, si sarebbe sentita male alla visione del tacchino, tanto da mettersi a piangere.

La reazione di Francesca Cipriani ai cibi di tradizione etiope preparati dalle sorelle Selassiè è stato argomento di discussione nella serata di ieri. “Si è sentita male quando lo ha visto. Era enorme. Si è proprio messa a piangere, mi dispiace. Almeno potevano avvisare”, ha commentato Manila Nazzaro. Anche Manuel Bortuzzo si è schierato dalla parte della ex Pupa: “Era un po’ brutto da vedere in effetti. Francesca è molto sensibile”, ha aggiunto. Non è d’accordo invece Aldo Montano: “Che esagerata!”, ha detto.

Francesca Cipriani ed il tacchino etiope: il battibecco con Lulù e Jessica Selassiè

Francesca Cipriani si era lamentata con Lulù Jessica Selassiè già prima di vedere il tacchino e sentirsi male a cena. L’ex Pupa, infatti, non mangia cibi piccanti, per cui aveva chiesto alle sorelle di potere avere qualcosa che non lo fosse. Il “no”, tuttavia, è stato netto da parte di queste ultime. “Fatti un piatto di pasta. La nostra cultura è questa”, hanno risposto. Da qui è scaturito un battibecco.

Le sorelle Selassiè sono state accusate di menefreghismo da Francesca Cipriani, ma hanno rispedito l’accusa al mittente. “Noi ti accontentiamo sempre in tutto!”. All’ex Pupa tuttavia non è andata giù la risposta negativa ed ha sbottato. “Mi tocca cucinare una roba a parte perché qui mi fa ca**re tutto. State mettendo peperoncino ovunque, io lo avevo scritto nelle esigenze che non posso mangiarlo”. Le sue parole hanno creato non poche discussioni sul web, dove gli utenti hanno chiesto che non vengano utilizzati certi termini dispregiativi nei confronti del cibo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA