Francesco Gnucci, overdose fidanzato Maria Chiara Previtali/ Abbandonato in ospedale

- Silvana Palazzo

Francesco Gnucci, in overdose il fidanzato di Maria Chiara Previtali: il 21enne, indagato per la morte della ragazza, è stato abbandonato davanti all'ospedale da ignoti

francesco gnucci maria chiara previtali 640x300 Francesco Gnucci, fidanzato Maria Chiara Previtali

Francesco Gnucci, il ragazzo indagato per la morte di Maria Chiara Previtali, è finito in ospedale per overdose. Nella notte tra venerdì e sabato è stato abbandonato davanti all’ospedale di Amelia privo di sensi, in gravi condizioni, poi è stato trasferito al Santa Maria di Terni, dove è ricoverato ed è fuori pericolo. Secondo quanto ricostruito da Fanpage, il 21enne – indagato per la morte della fidanzata 18enne dopo l’assunzione di droga lo scorso 10 ottobre – è stato rianimato dai sanitari del nosocomio di Amelia con quattro fiale di Narcan. Pare che avesse assunto un mix di eroina e Xanax, ma le indagini dei carabinieri sono ancora in corso. Dal racconto di Francesco Gnucci i militari dell’Arma sperano di risalire all’identità di chi l’ha portato in ospedale lasciandolo da solo in attesa dei soccorsi. Solo qualche giorno fa il ragazzo aveva pubblicato uno sfogo su Facebook: «Se fosse stata veramente quella serata a farti volare via, allora avrei preferito non averti mai conosciuto».

FRANCESCO GNUCCI, ABBANDONATO DAVANTI OSPEDALE IN OVERDOSE

Le indagini sull’overdose che ha provocato un grave malore a Francesco Gnucci sono in corso e vengono condotte nel massimo riserbo. Il 21enne è indagato dall’ottobre scorso con l’accusa di omicidio preterintenzionale per la morte della fidanzata Maria Chiara Previtali, avvenuta sempre a causa dell’assunzione di droga. La ragazza era stata trovata priva di sensi a casa, uccisa da una presunta overdose di eroina, richiesta – secondo quanto raccontato dal 21enne – come regalo per il suo diciottesimo compleanno, festeggiato il giorno precedente alla morte. «Scrivo questo post per far sapere a chiunque che ti amavo e ti amo ancora come fosse il primo giorno che ti ho incontrata. Quando quasi nessuno voleva che stessimo insieme ti proposi di lasciarmi, per renderti la vita più facile, per non crearti problemi in più… Ma né te né io volevamo questo, ci siamo messi contro tutto e tutti io e te, insieme, anche se sapevamo che sarebbe stato difficile… Ce l’avevamo quasi fatta… Ora mi prendo tutte le mie pene, qualsiasi esse siano», ha scritto il ragazzo nei giorni scorsi su Facebook.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Cronaca

Ultime notizie