FRANCESCO PANNOFINO E’ DRUPI/ Duetta con l’originale, Panariello: “Eravate identici”

- Morgan K. Barraco

Francesco Pannofino, Tale e Quale Show 2019: il famoso doppiatore dopo la prova nei panni di Barry White è pronto a scendere sul palcoscenico per interpretare Drupi.

pannofino barry white 2019 tv
Francesco Pannofino, Tale e Quale Show 2019

Francesco Pannofino si trasforma in Drupi nella seconda puntata di Tale Quale Show. Il pubblico è ampiamente convinto dall’imitazione dell’attore, che alla fine della prova si ritrova sul palco insieme all’originale. Vista e considerata la performance convincente di Francesco Pannofino, Carlo Conti chiama il duetto con Drupi. I due si divertono insieme sul palco e la giuria guarda divertita. E’ il momento di giudicare l’imitazione di Pannofino, parte la Goggi: “L’ho trovato molto preciso. Forse nella prima parte è stata esagerato nel caricare la voce, poi è stato più sereno”. Vincenzo Salemme apprezza l’impegno: “Non è facile contenere una voce del genere. Con il passare del tempo è andato meglio, all’inizio si percepiva un po’ di tensione. Più passa il tempo però più cresce”. Panariello: “Il trucco ti ha reso identico anche vicino al personaggio originale. Per quanto mi riguarda sei andato molto bene anche nel contenere la tua voce. Ti dico bravo”. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

Francesco Pannofino nei panni di Drupi

Francesco Pannofino dovrà interpretare un cantante italiano nella seconda puntata di Tale e Quale Show 2019. Parliamo di Drupi, un’icona della musica del nostro Paese negli anni Sessanta e Settanta e rinomato anche al di fuori dei confini dello Stivale. Indimenticabile per esempio la sua Piccola e fragile del ’74, ma anche il brano Soli con cui nell’82 ha conquistato il terzo posto al Festival di Sanremo. Qualsiasi scelta da parte della produzione però rappresenterà un grosso scoglio per Pannofino: la voce di Drupi è molto più sottile e acuta della sua, tanto da rendere quasi impossibile la trasformazione dal punto di vista canoro. Forse potrà avvicinarsi all’originale dal punto di vista fisico, ma appare assai improbabile che riuscirà a nascondere il suo timbro in questa nuova occasione. Il baratro intanto l’ha già toccato nella puntata di debutto, visto che la classifica definitiva lo vede in ultima posizione con 20 punti. Un crollo se si pensa che lo stesso punteggio lo aveva già ottenuto grazie ai verdetti della giuria, che però gli aveva regalato un penultimo posto. Insomma peggio di così non potrebbe andare e non si può negare che il doppiatore non sia stato per nulla facilitato con l’assegnazione di stasera.

Francesco Pannofino, Tale e Quale Show 2019: debutto non facile

Non è stato semplice per Francesco Pannofino affrontare il debutto a Tale e Quale Show 2019. Anche se il doppiatore è esperto di imitazioni, la sua voce è così particolare da rendere ancora più difficile riuscire a non farla emergere durante le trasformazioni. Nel primo appuntamento lo abbiamo visto infatti nei panni di Barry White, pronto a cantare la sua immortale You’re the first, the last, my everything. Dal punto di vista fisico niente da dire: la somiglianza con l’originale è più che visibile. Peccato che invece la performance canora non sia stata del tutto positiva, proprio per via del timbro particolare della voce di Pannofino. “Ogni tanto la voce sua si sentiva”, dice infatti Vincenzo Salemme pur notando gli ostacoli superati dal concorrente, fra cui l’obbligo di cantare con la dentiera. “La tua voce è troppo riconoscibile, ma complimenti perchè si vede l’ironia e l’impegno”, dice Loretta Goggi. Uno dei meriti di Pannofino? Aver fatto divertire pubblico e giuria anche durante la clip delle prove.

Francesco Pannofino, l’esibizione della settimana scorsa



© RIPRODUZIONE RISERVATA