Generale De Meo vittima di truffa online/ “Dati 230mila euro ad una sedicente imprenditrice”

- Davide Giancristofaro Alberti

Il generale De Meo è stato vittima di una truffa online: ecco come è andata nel suo racconto di stamane ai microfoni del programma di Canale 5, Morning News

de meo 640x300 Generale De Meo a Morning News

Il caso del generale De Meo, vittima di una truffa online, stamane ai microfoni del programma di Canale 5, Morning News. Ecco il suo racconto in diretta tv parlando con Simona Branchetti: “Voglio precisare che il mio passato da militare non ha nulla a che vedere con questa vicenda, se fossi rimasto in servizio questo non sarebbe successo, avrei avuto maggiori attenzioni”. E ancora: “Sono qui anche come referente nazionale di un’associazione contro le truffe, ci sto mettendo la faccia in quanto stiamo assistendo ad un incremento di truffe”.

Quindi il generale De Meo è entrato nel dettaglio della sua storia: “La mia vicenda si può dividere in due parte la prima parte è quella dell’intortamento, in cui ho conosciuto una persona sul web, sui social, dove è avvenuto l’adescamento. Era un momento particolare nella mia vita – spiega – mi sono ritrovato all’improvviso da solo in famiglia, in un momento di panico non sapevo con chi parlare, ho messo tre like ad un post; mi informo dal profilo di questa sedicente imprenditrice cinese residente in Germania, un numero tedesco, mi ha raccontato il suo passato, mi dice di essere proprietaria di una ditta di mobili che esiste realmente”.

GENERALE DE MEO, TRUFFATO ONLINE: “DOPO L’INTORTAMENTO…”

“Era il 2021, subisco questa fase di intortamento – ha continuato il generale De Meo nel raccontare la truffa subita – che è la fase più pericolosa della truffa, dura dai due o tre giorni a qualche settimana, poi il truffatore, che è aiutato da esperti di informatica e finanza, riesce a farti fare ciò che vuole. Mi ha fatto vedere che faceva degli investimenti oltre ai vari guadagni dalla sua ditta, si stava buttando sul mercato europeo, mi lanciava l’idea di fare qualche investimento… alla fine ho investito 230mila euro nella seconda fase che è appunto quella dell’investimento in cui siamo in trappola e riescono a farci ciò che vogliono”.

Quindi il generale ha concluso: “Questi 230mila euro li ho dati in più tranche perchè devono farti credere di avere il controllo. La truffa l’ho scoperta nel momento di recuperare l’investimento, arrivano i soliti problemi, leggasi il pagamento delle tasse del 26% in genere, mi sono bloccato grazie anche all’aiuto di mio figlio. Purtroppo alcuni truffati hanno pagato anche le tasse, quindi una doppia truffa, e poi subentrano azioni legali e altri problemi”.







© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Programmi tv

Ultime notizie