Gianni Sperti choc: “Rapporti intimi a Uomini e Donne”/ Nel parcheggio degli studi…

- Stella Dibenedetto

Gianni Sperti segnala il sospetto di un presunto rapporto intimo tra due protagonisti nel parcheggio degli studi di Uomini e Donne.

gianni sperti min 640x300
Gianni Sperti

Gianni Sperti, da anni, è opinionista di Uomini e Donne insieme a Tina Cipollari. L’ex ballerino svolge il proprio ruolo nel migliore dei modi cercando anche di scovare i protagonisti che mentono prendendo in giro la redazione. Nel corso delle varie stagioni, Sperti ha smascherato diversi tronisti, ma anche dame e cavalieri del trono over che non agivano correttamente nei confronti del programma. Nelle scorse ore, tuttavia, il sito 361 Magazine, ha sganciato una bomba clamorosa. Gianni Sperti, infatti, come riporta il portale 361 Magazine, avrebbe svelato di aver un sospetto su un presunto rapporto intimo che sarebbe stato consumato nel parcheggio degli studi di Uomini e Donne. “Gianni Sperti però, ci regala uno scoop shock! Lo storico personaggio di Mediaset, ha difatti segnalato alla queen di Mediaset, Maria De Filippi, un sospetto rapporto intimo consumato nel parcheggio degli studi Elios ossia gli studi di registrazione televisiva del dating show Uomini e donne”, si legge su 361 Magazine.

GIANNI SPERTI E I SOSPETTI SUL RAPPORTO TRA DUE EX PROTAGONISTI DI UOMINI E DONNE

La coppia che sarebbe finita nel mirino di Gianni Sperti sarebbe quella formata da Veronica Ursida e Giovanni Longabardi, protagonisti della scorsa edizione di Uomini e Donne. I due, al termine della scorsa stagione, hanno lasciato insieme il programma trascorrendo anche una felice estate insieme fino all’annuncio della separazione. La coppia, infatti, si è detta addio anche se i motivi dell’allontanamento non sono stati svelati. La segnalazione di Gianni Sperti, però, riguarderebbe il periodo in cui i due facevano ancora parte del programma, ma non sarebbe stata considerata veritiera da Maria De Filippi e dalla stessa Tina Cipollari ritendendo che, sicuramente, la cosa sarebbe stata segnalata da altri.



© RIPRODUZIONE RISERVATA