Giorgia/ “La TV senza Baudo? Non so immaginarla!” (Buon compleanno Pippo)

- Valentina Gambino

Anche Giorgia sarà ospite di Pippo Baudo in occasione della sua serata su Rai1 per festeggiare gli 83 anni ed i 60 di carriera.

giorgia_R439
Giorgia

A festeggiare Pippo Baudo con i suoi 60 anni di carriera, ci penserà lo speciale di stasera, ricco di ospiti, tra cui Giorgia, che proprio con il conduttore siciliano ha iniziato a Sanremo. La vincitrice, nel 1995 con il brano “Come saprei”, ha fatto il suo esordio nell’edizione in cui lui era direttore artistico. Il loro primo “incontro” fu telefonico: “lo dico perché ricordo il mio terrore nel sentire “pronto, sono Pippo Baudo!” terrore dovuto al mito che da sempre lui è! Quando ci vedemmo mi disse subito di dargli del tu e la cosa che mi piacque da subito fu che mi parlava da musicista a musicista, il nostro rapporto è sempre stato schietto, negli anni abbiamo anche discusso, come si fa nelle amicizie sincere, ma poi abbiamo sempre fatto pace”. Tantissimi i ricordi che la legano a Baudo, ma il più caro rimane probabilmente il primo: “La convocazione nel suo camerino prima della performance nel Sanremo 1995 per vedere come ero vestita, ma era un pretesto per controllare la mia emotività e incoraggiarmi”.

Giorgia svela: “Senza Pippo Baudo non esisterebbero i presentatori”

Giorgia poi, non sa rispondere ad una domanda: “Come sarebbe stata la televisione senza Pippo Baudo? Non so rispondere a questa domanda perché non so immaginare la nostra Tv senza Pippo! Posso intuire che senza di lui non avremmo il modello del presentatore, intrattenitore, attento, coerente e coraggioso come lui sempre è stato e, forse, senza di lui molti di noi non saremmo qui ora!”. Giorgia lo scorso maggio, ha cantato a Roma, la sua città. Durante quella occasione, intervistata dal Corriere, ha raccontato dell’attuale musica del momento, che a lei piace molto. “Mi esalta vedere che mio figlio di nove anni, se ascoltiamo la radio, si sofferma sui pezzi italiani, mentre la mia generazione cercava le hit americane. Mi piace Mamhood, mi piacciono Levante e Gemitaiz, e Clementino, Doris, Priestess, Eleviole?, Achille Lauro…”. E sulla possibilità di vederla giudice per un talent, rivela: “Eh, questo è un argomento che suscita in me agitazione, voglia e dubbi. Mi è stato proposto, ma non mi sento ancora pronta”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA