Giorgia Meloni, dedica alla figlia Ginevra/ “Hai dato un senso a tutto”

- Carmine Massimo Balsamo

Per il suo terzo compleanno, Giorgia Meloni ha dedicato un bellissimo messaggio d’amore alla figlia Ginevra: “Stare con te il mio più grande desiderio”.

giorgia meloni
Il post di Giorgia Meloni su Instagram

Protagonista sulla scena politica come leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni è tra le più attive sui social network. Il futuro dell’Italia ma non solo: l’ex ministro condivide spesso alcuni spaccati di vita privata ed ha deciso di usare Instagram per fare gli auguri di buon compleanno alla figlia Ginevra – nata dall’amore con l’autore tv Andrea Giambruno – che ha appena festeggiato 3 anni. «In un attimo hai cancellato i miei desideri, i miei sogni, la mia libertà. Perché ora è stare con te il mio più grande desiderio, è la tua felicità che io sogno, è riuscire a viverti la mia libertà. Tu sei tutto», scrive Giorgia Meloni, che prosegue: «Sei il presente che vivo e sei il futuro per il quale combatto, ma sei anche il passato, perché hai dato un senso a tutto il cammino che mi ha portato fin qui. Continua a ridere, amore mio, e per tutto il resto ci sarà un rimedio. Buon terzo compleanno, patatina».

GIORGIA MELONI, GLI AUGURI ALLA FIGLIA GINEVRA

Nata il 16 settembre 2016, Ginevra rappresenta tutto per Giorgia Meloni come dimostrato dalle recenti foto pubblicate dal settimanale Oggi: la leader di Fratelli d’Italia è stata recentemente paparazzata in uno stabilimento balneare di Ostia insieme alla piccola e non l’ha lasciata sola per un momento. «Le è sempre addosso», scrive il settimanale, soprattutto dopo il brutto episodio che l’ha coinvolta: la Meloni è stata infatti presa di mira da uno stalker, che affermava su Facebook di essere il padre della piccola Ginevra. Una vera e propria ossessione, al punto che è arrivato a dire di essere pronto ad andare a Roma per vedere la creatura: giorni di paura per le possibili iniziative del suo molestatore, originario della provincia di Caserta, che è stato individuato e fermato dalle forze dell’ordine per il reato di «condotte reiterate, moleste e minacciose».

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA