SOTTOSEGRETARI GOVERNO DRAGHI, VIDEO GIURAMENTO/ Lista 39 nomi: tutte le deleghe

- Niccolò Magnani

Giuramento sottosegretari Governo Draghi, diretta video Palazzo Chigi: lista nomi, deleghe e partiti. Gabrielli con Figliuolo e Curcio: termina l’era Arcuri

Consiglio dei Ministri Draghi
Il primo Consiglio dei Ministri del Governo Draghi (LaPresse, 2021)

Tutti i 39 sottosegretari del Governo Draghi hanno prestato giuramento nella Sala dei Galeoni di Palazzo Chigi, davanti al Presidente del Consiglio e al sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Roberto Garofoli. 27 minuti di cerimonia sobria, senza alcun scambio di mano in ottemperanza alle regole Covid già viste al Quirinale il giorno del giuramento del Governo. Alla firma di ogni sottosegretario i colleghi hanno applaudito, mentre Garofoli all’inizio della cerimonia si è limitato a leggere la formula di rito del giuramento: nessun commento ufficiale né da Draghi – che continua il suo silenzio con i media fin da prima dell’incarico ricevuto da Mattarella – né dagli stessi sottosegretari che ora sono a pieno titolo membri dell’esecutivo.

Tanto che a fare molto rumore negli stessi minuti del giuramento è stata la notizia di un’altra nomina, assai più rilevante per il prosieguo della battaglia alla pandemia: il generale Francesco Paolo Figliuolo è stato nominato da Draghi nuovo Commissario straordinario all’emergenza Covid, sostituendo di fatto l’attuale Presidente di Invitalia Domenico Arcuri. Conte, Borrelli e ora Arcuri: la discontinuità invocata dall’area di Cdx nel nuovo Governo inizia a vedersi con decisione.

GIURAMENTO SOTTOSEGRETARI GOVERNO DRAGHI

Si conclude definitivamente oggi l’insediamento del nuovo Governo Draghi con il giuramento a Palazzo Chigi dei 39 sottosegretari nominati in Cdm lo scorso 24 febbraio: più che probabile la diretta video streaming – sul portale del Governo e sul canale YouTube di P.Chigi – del giuramento davanti al Presidente del Consiglio Mario Draghi. La cerimonia avverrà oggi alle ore 15, con presenti tutti i 39 nominati da Draghi in rappresentanza dei partiti in coalizione: 19 donne e 20 uomini, con ripartizione delle forze politiche che vede 11 sottosegretario al M5s, 9 alla Lega, 6 per Pd e Forza Italia, 2 a Italia Viva, 1 a LeU, 1 a Noi con l’Italia, 1 a +Europa, 1 a Centro Democratico.

Resta in “ballo” la delega per lo Sport che dovrebbe essere assegnata nei prossimi giorni, si fa il nome di Andrea Abodi (n.1 della Banca di Credito Sportivo), mentre di particolare rilevanza la scelta del già capo della Polizia Franco Gabrielli come nuovo sottosegretario alla Sicurezza della Repubblica con delega ai Servizi Segreti.

GABRIELLI “DEPOTENZIA” ARCURI

Con una manovra ad accerchiamento, il Premier Draghi intende dare una svolta immediata al piano vaccini e alla gestione della pandemia visti i ritardi e gli errori degli scorsi mesi: in questo modo prima il cambio al vertice alla Protezione Civile – l’arrivo di Fabrizio Curcio al posto di Angelo Borrelli – e ora la delega assegnata a Gabrielli di Consigliere per la Sicurezza nazionale di Palazzo Chigi, vengono viste dagli esperti come una sorta di depotenziamento del poteri in mano al commissario straordinario Domenico Arcuri.

L’ex capo della Polizia sarebbe una sorta di super commissario per l’emergenza, con particolare importanza data al piano vaccini e alle consegne a livello nazionale, mentre l’effettiva opera di somministrazione e organizzazione a livello sanitario tornerebbe in mano a Protezione Civile, Croce Rossa e Esercito coadiuvati dal “discepolo” di Bertolaso alla guida del Dipartimento, Fabrizio Curcio. Secondo La Stampa, ad Arcuri – di cui scade il “super mandato” con il prossimo 31 marzo 2021 – rimarrebbe la parte di gestione su forniture e contratti, ma la cabina di regia rimarrebbe più a Palazzo Chigi con il “triumvirato” Draghi-Curcio-Gabrielli.

LISTA SOTTOSEGRETARI GOVERNO: LE DELEGHE

Ecco dunque, in attesa del giuramento all ore 15, la lista completa di tutti i nuovi sottosegretari che non poche polemiche ha generato tra i singoli partiti pure in appoggio alla maggioranza di Mario Draghi:

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO

– Deborah Bergamini-FI, Simona Malpezzi-Pd (rapporti con il Parlamento)
– Dalila Nesci-M5s (Sud e coesione territoriale)
– Assuntela Messina-Pd (innovazione tecnologica e transizione digitale)
– Vincenzo Amendola-Pd (affari europei)
– Giuseppe Moles-FI (informazione ed editoria)
– Bruno Tabacci-CD (coordinamento della politica economica)
– Franco Gabrielli (sicurezza della Repubblica)

ESTERI E COOPERAZIONE INTERNAZIONALE

– Marina Sereni-Pd, viceministro
– Manlio Di Stefano-M5S
– Benedetto Della Vedova-+Europa

INTERNO

– Nicola Molteni-Lega
– Ivan Scalfarotto-IV
– Carlo Sibilia-M5S

GIUSTIZIA

– Anna Macina-M5s
– Francesco Paolo Sisto-FI

DIFESA

– Giorgio Mulè-FI
– Stefania Pucciarelli-Lega

ECONOMIA

– Laura Castelli-M5s – viceministro
– Claudio Durigon-Lega
– Maria Cecilia Guerra-Leu
– Alessandra Sartore-Pd

SVILUPPO ECONOMICO

– Gilberto Pichetto Fratin-FI – viceministro
– Alessandra Todde-M5s – viceministro
– Anna Ascani-Pd

POLITICHE AGRICOLE

– Francesco Battistoni-Fi
– Gian Marco Centinaio-Lega

TRANSIZIONE ECOLOGICA

Ilaria Fontana-M5s
Vannia Gava-Lega

INFRASTRUTTURE E TRASPORTI

– Teresa Bellanova-IV – viceministro
– Alessandro Morelli-Lega, viceministro
– Giancarlo Cancelleri-M5s

LAVORO

– Rossella Accoto-M5s
– Tiziana Nisini-Lega

ISTRUZIONE

– Barbara Floridia-M5S
– Rossano Sasso-Lega

BENI E ATTIVITÀ CULTURALI

– Lucia Borgonzoni-Lega

SALUTE

– Pierpaolo Sileri-M5s
– Andrea Costa-Noi con l’Italia

© RIPRODUZIONE RISERVATA