Giuseppe Pedrazzini, Mattino5: “Violati i sigilli della casa”/ “Ecco cosa è successo”

- Davide Giancristofaro Alberti

Il caso di Giuseppe Pedrazzini a Mattino5, l’anziano 77enne trovato morto in un pozzo in quel di Reggio Emilia: ecco gli ultimi aggiornamenti

pedrazzini c5 2022 640x300
Il caso Giuseppe Pedrazzini a Mattino5

A Mattino5, su Canale 5, il caso di Giuseppe Pedrazzini, l’anziano signore 77enne ritrovato senza vita in un pozzo in quel di Toano, in provincia di Reggio Emilia, e per cui risultano essere indagati tre suoi famigliari. Nelle ultime ore qualcuno potrebbe aver violato l’abitazione dove viveva la vittima, visto che le telecamere di Mattino5 hanno notato i sigilli allentati, avvisando le forze dell’ordine: “C’era la luce accesa e lo scotch spostato – le parole di Olga Mascolo, inviata di Mattino5 abbiamo chiamato i carabinieri: non hanno saputo rispondere e han detto che devono verificare. Hanno deciso di mettere dei sigilli di piombo, lo stanno facendo in questo momento ed hanno deciso di presidiare questo luogo sempre con dei carabinieri di modo che nessuno faccia accesso”.

“Hanno verificato se i sigilli erano stati rimossi – ha proseguito – elemento dirimente sarà la luce: se era spenta negli scorsi giorni vuol dire che qualcuno è entrato, mentre i sigilli forse sono stati spostati dal vento”. Olga Mascolo ha proseguito, parlando del caso di Giuseppe Pedrazzini: “In questo momento stanno sigillando maggiormente con il piombo, aspetteranno anche questo pomeriggio per verificare le condizioni della luce”.

GIUSEPPE PEDRAZZINI: “IL CORPO ERA SAPONIFICATO”

“La casa è quella di Giuseppe Pedrazzini – ha continuato ancora l’inviata di Mattino5 – dove viveva con moglie, figlia e genero. Il pozzo a cui è stato ritrovato l’uomo è a trenta metri da qui, era chiuso con una pietra molto pesante quindi sicuramente qualcuno ha messo il corpo lì”. Un’indiscrezione importante sul corpo di Giuseppe Pedrazzini: “Il corpo era in acqua, a due tre gradi di temperatura, ed era saponificato in maniera parziale, quindi significa che è passato del tempo dalla morte al ritrovamento”. A riguardo la criminologa Anna Vagli ha aggiunto: “Il corpo saponificato significa che appena è scomparso è stato portato nel pozzo perchè l’acqua fredda accelera questo stato, altrimenti non sarebbe in queste condizioni. Nessuno ha denunciato per intascare la pensione? Sicuramente il motivo è questo”.







© RIPRODUZIONE RISERVATA