Giusy Pepi torna in tv con la famiglia/ Scomparsa per 36 giorni, ‘salvata’ dai figli

- Niccolò Magnani

Giusy Pepi con la famiglia riunita in diretta tv a Pomeriggio 5: la donna scomparsa 36 giorni, il ritrovamento e quella “salvezza” data dai figli

Il figlio di Giusy Pepi
Il figlio di Giusy Pepi, Giuseppe (Pomeriggio 5, Twitter 2018)

Era la fine di novembre quando la vicenda misteriosa legata a Giusy Pepi – la donna di Ragusa ritrovata a Palermo dopo 36 giorni di terrore per la sua famiglia dopo l’allontanamento improvviso – si concluse nel migliore dei modi: prima il ritrovamento, poi anche le residue resistenze del marito Davide Avola (che non la voleva più a casa per lo spavento che lei aveva provocato in tutta la famiglia) “vinte” con la mediazione di amici e altri familiari. Il tutto condito dalla diretta televisiva praticamente perenne tanto su La Vita in Diretta quanto a Pomeriggio 5: ecco che oggi, a 6 mesi di distanza praticamente, Giusy assieme al marito e ai due figli fa il suo ritorno in tv dopo un lungo ricovero in una struttura protetta. Maltrattamenti, tradimenti, accuse: di tutto è stato detto e scritto sul marito Davide e sulla stessa Giusy Pepi, ma la verità su quanto sia successo in quei mesi con l’allontanamento provvisorio ancora non è mai stata rivelata.

GIUSY PEPI, IL RITORNO IN TV CON I FIGLI

Giusy Pepi è stata ritrovata dopo 36 giorni di “fuga” ma diversi problemi avevano accompagnato gli ultimi anni di vita in famiglia per la donna ragusana – con alcuni parenti che raccontarono durante la scomparsa di un possibile “deficit” cognitivo per la donna poi per fortuna ritrovata. Oggi la vita di quella famiglia è finalmente cambiata, anche lontano dalle luci della ribalta televisiva: la scelta di tornarci nel salotto di Pomeriggio 5 dovrebbe in linea di massima “chiudere” il cerchio di un caso mediatico dai contorni “poco chiari”, anche grazie agli appelli disperati e sinceri dei figli di Giusy durante il periodo di allontanamento della loro mamma. «Ti prego mamma, vorrei tanto vederti per il giorno del mio compleanno, per i miei 19 anni», aveva urlato disperato Giuseppe Avola in diretta tv, pochi giorni prima di poter finalmente riabbracciare mamma Giusy; «Mamma stava bene, qui maltrattamenti non ce ne sono mai stati. Mi diceva sempre ‘quando compi 18 anni me ne andrò di casa’ ma pensavo che scherzasse», raccontava ancora il ragazzo. Non solo, ancora Giuseppe conferma come la madre soffre di alcune problematiche comportamentali, forse anche mentali: «Forse non voleva più mio padre e aveva paura di dirglielo …Certe volte non lo capisce quello che fa». Oggi però è tutto superato e tutto risolto, quantomeno sono ancora tutti di nuovo insieme pronti a raccontare cosa sia successo in quel drammatico 2018.



© RIPRODUZIONE RISERVATA